BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Mondiali ciclismo Firenze 2013/ Tony Martin vince la cronometro uomini (Montecatini Terme-Firenze, 57,9 km)

Il tedesco Tony Martin ha vinto la cronometro uomini dei Mondiali di ciclismo Firenze 2013 sul percorso Montecatini Terme-Firenze (57,9 km) davanti a Wiggins e Cancellara. Bene gli italiani

Tony Martin (Infophoto) Tony Martin (Infophoto)

Il tedesco Tony Martin si conferma campione del Mondo della cronometro avendo vinto la prova contro il tempo dei Mondiali di Firenze 2013. Una prestazione eccezionale per colui che aveva già vinto il titolo sia nel 2011 sia nel 2012: Martin ha impiegato 1h05'36”65 per coprire i 57,9 km del percorso fra Montecatini Terme e il capoluogo toscano. Per lui un vero e proprio dominio, come testimoniano i distacchi inflitti ai principali rivali: il britannico Bradley Wiggins ha chiuso al secondo posto ma staccato dal tedesco di ben 46”, precedendo di un soffio lo svizzero Fabian Cancellara, che ha chiuso la propria prova con un ritardo di 48” dal vincitore. Questo è lo stesso identico podio di Copenhagen 2011, in una gara che di fatto non ha avuto storia perché Martin ha preso un buon margine di vantaggio fin dai primi chilometri. Gli ha resistito per un po' solo Cancellara, splendido sull'unico strappo del percorso (posto subito dopo la partenza), piccolo segnale della sua eccezionale forma in vista della gara in linea di domenica, che lo vedrà grande favorito. Alla lunga però lo svizzero ha pagato la preparazione differente rispetto a Martin e Wiggins, che invece avevano proprio nella gara di oggi l'obiettivo principale. Enorme soddisfazione per il tedesco, che già domenica aveva vinto la cronosquadre con la sua Omega Pharma-QuickStep, un pizzico di delusione per Sir Bradley che però si è consolato scavalcando Cancellara con un finale in crescendo. Positiva la prestazione dei due azzurri: Marco Pinotti ha chiuso al settimo posto proprio davanti ad Adriano Malori, ottavo. Entrambi sono partiti controllati per poi crescere con il passare dei chilometri: i fenomeni non erano raggiungibili, ma avere piazzato entrambi i nostri uomini nei primi dieci è un ottimo risultato a cronometro, specialità che non ha mai dato grosse soddisfazioni all'Italia. Domani riposo, da venerdì via alle gare in linea con le donne junior e gli Under 23. (Mauro Mantegazza)

Il grande ciclismo questa settimana è di casa a Firenze e in tutta la Toscana, che ospitano i Campionati del Mondo 2013. Un grande evento in questa terra innamorata dello sport della bicicletta e che può offrire percorsi splendidi, ma che finora non aveva mai ospitato la rassegna iridata: lacuna finalmente colmata quest'anno. Oggi è in programma una delle gare più importanti, cioè la cronometro dei professionisti (uomini élite, per la definizione ufficiale). La gara si disputerà su un percorso di 57,9 km che unirà Montecatini Terme con Firenze, dove l'arrivo (comune a tutte le gare) in viale Paoli, nei pressi del Nelson Mandela Forum del capoluogo di regione toscano. Per seguire la corsa e vedere come andrà a finire l'appuntamento per tutti gli appassionati è con la diretta tv su Rai Sport 2 (canale 58) a partire dalle ore 14.30, mentre per chi non potrà mettersi davanti ad un televisore è da segnalare lo streaming video gratuito messo a disposizione sul sito Internet ufficiale della Rai, all'indirizzo www.rai.tv. Informazioni molto preziose su questa gara e su tutta la manifestazione si troveranno poi all'indirizzo www.toscana2013.it, sito dei Mondiali di ciclismo. Si correrà su un percorso quasi interamente pianeggiante, che esalterà le migliori qualità degli specialisti della cronometro: da segnalare i tre riferimenti cronometrici intermedi, che saranno posti a Serravalle Pistoiese (km 7,6), al termine dell'unica piccola asperità di giornata, a Quarrata (località Olmi) al km 24,1 di gara e già a Firenze, in via Pistoiese (km 42,3). Gli atleti al via in questa gara saranno ben 79, ma i favoriti si riducono a quattro: il campione in carica Tony Martin, che ha vinto il titolo sia nel 2011 sia nel 2012, merita il primo posto (orario di partenza 15.12). Subito dietro al tedesco c'è Fabian Cancellara (partenza per lui alle 15.10'30"), che ha vinto il Mondiale contro il tempo per ben quattro volte e che alla Vuelta ha battuto Martin nell'ultimo scontro diretto fra i due in una cronometro. C'è poi naturalmente Bradley Wiggins, il campione olimpico che settimana scorsa ha vinto il Giro di Gran Bretagna proprio grazie ad una splendida cronometro e che prenderà il via alle 15.09. Miglior esponente dei giovani è l'americano Taylor Phinney (partenza ore 15.07'30"), che potrebbe dare molto fastidio ai tre big. Per l'Italia ci saranno due uomini: il veterano bergamasco Marco Pinotti e il giovane parmense Adriano Malori, senza dubbio i nostri migliori specialisti delle prove contro il tempo. Pinotti partirà da Montecatini alle ore 15.00, Malori invece alle 15.06.

© Riproduzione Riservata.