BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Torino-Verona, ultime novità (Serie A, quinta giornata)

Probabili formazioni Torino-Verona: è la seconda partita nel giro di quattro giorni nel capoluogo piemontese per i gialloblu, che possono operare il sorpasso in classifica

Giampiero Ventura, allenatore del Torino (Infophoto)Giampiero Ventura, allenatore del Torino (Infophoto)

Si gioca questa sera alle 20:45 una partita classica del nostro calcio: Torino-Verona, valida per la quinta giornata di Serie A. Gara importante per due formazioni che sono partite anche meglio di quanto le previsioni lasciassero intendere: 6 punti per i gialloblu, 7 per i granata. Il Torino arriva dalla vittoria esterna di Bologna (espugnato il Dall'Ara dopo 33 anni), il Verona invece ha perso in casa della Juventus dopo essere passato in vantaggio. Arbitra Rizzoli, fischietto importante per una partita che potrebbe anche dimostrarsi molto tesa e nervosa. 

Giampiero Ventura non si fida dl Verona: "Sono una squadra che ha ripartenze veloci, se dovessimo sbagliare ci punirebbe; contro la Juventus avrebbero potuto finalizzare tre-quattro contropiede che avrebbero cambiato la partita. Sarà più difficile che contro il Bologna". Il tecnico del Torino ha parlato di turnover, ma ha anche detto che "dobbiamo solo tenere presente chi abbiamo davanti, le sue caratteristiche. Il derby? Non faccio la formazione su quello, quando ero a Bari Bonucci era diffidato alla sesta giornata e ci è rimasto fino alla fine del campionato". Riferimento a Glik, che con un giallo stasera salterebbe la Juventus. I dubbi per Ventura ci sono: Cerci potrebbe prendersi un turno di riposo, mentre a centrocampo uno tra El Kaddouri e Basha potrebbe favorire la titolarità di Farnerud. Su Glik incertezza: possibile che Darmian retroceda in difesa per lasciare fuori il polacco, con D'Ambrosio che si sposterebbe a destra (a sinistra Pasquale)

Ciro Immobile ha recuperato, ma dovrebbe iniziare dalla panchina. In un modo o nell'altro, Meggiorini finisce sempre per giocare: è uno degli uomini di fiducia di Ventura, così come Salvatore Masiello. C'è anche Nicola Bellomo, che non ha ancora avuto l'occasione di mettersi in mostra: che possa essere stasera?

Ancora fuori Larrondo, che rappresentava un'ottima alternativa in attacco: l'argentino dovrebbe rientrare a inizio novembre.