BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Lazio-Juventus Primavera (1-2): i voti e il tabellino della partita (Supercoppa)

Pubblicazione:giovedì 26 settembre 2013 - Ultimo aggiornamento:giovedì 26 settembre 2013, 23.36

La Juventus Primavera festeggia la vittoria in Coppa Italia (Infophoto) La Juventus Primavera festeggia la vittoria in Coppa Italia (Infophoto)

LAZIO-JUVENTUS: I VOTI DEI BIANCONERI

VANNUCCHI 6,5 Partecipa alla festa salvando due volte su Lombardi nel primo tempo, sicuro nelle uscite e incolpevole sul gol. 

TAVANTI 6,5 Esce con i crampi, segno di una gara giocata sempre all'attacco, aiutando anche i difensori centrali a chiudere gli spazi. (74' MARIN sv)

CURTI 6 Preso in mezzo da Keita in occasione del gol, partita in affanno che alla fine lo vede cavarsela, ma sempre rincorrendo gli avversari. 

ROMAGNA 6 Idem come sopra, leggermente più sicuro anche se nel primo tempo non si nota tantissimo. 

GARCIA TENA 6 E' il più esperto del pacchetto arretrato: spinge tanto e controlla la sua zona, ma Keita e Tounkara gli scappano: subisce un gol e quasi causa un rigore. Meglio quando attacca.

EMMANUELLO 5,5 Cresce con il passare dei minuti dopo un inizio in punta di piedi, ma non è mai incisivo come altre volte gli capitava. Infatti, è il primo a uscire.

(55' SLIVKA 6,5 Alla fine, Zanchetta ha avuto ragione: si piazza largo a destra e dopo un avvio titubante sale di colpi, riuscendo a tenere alta quella pressione che porta al 2-1)

SAKOR 7 Grande personalità. Da subito protagonista: le dà e le prende, recupera palloni preziosi al limite e anche dentro l'area, si fa vedere per impostare. Gara sempre in crescendo, ha futuro.

GERBAUDO 6,5 Nel secondo tempo tende a uscire dalla partita e la Juventus ne risente, perchè quando ha gamba si muove alla grande tra le linee. Gol da rapinatore: gira al volo in mezzo secondo e trova l'angolo giusto.

DONIS 7 Segna il gol partita sfruttando lo spazio lasciatogli da Elez: rete da attaccante puro. Prima, tanto movimento in ogni zona del campo, la zingarata da cui nasce il vantaggio, una spina nel fianco per la difesa della Lazio. Era già risultato decisivo con gli Allievi Nazionali: niente male.

MARKOUZ 5 Inizia bene, difendendo palloni e permettendo alla sua squadra di salire, ma non è preciso davanti al portiere e nella ripresa sparisce totalmente dal campo.

CERIA 7 Sono suoi i due assist per le reti della Juventus: conferma di essere specialista, dopo che al Viareggio ne aveva serviti quattro in una partita. Motorino che non si ferma mai, veloce di gambe e poliedrico: parte esterno nel tridente e finisce fluidificante nel centrocampo a cinque, sempre con la stessa efficacia. 

All. ZANCHETTA 7 Vince il primo trofeo della sua carriera e ci mette del suo: legge bene il cambio Slivka-Emmanuello e spinge la squadra negli ultimi minuti, quando capisce che la Lazio non ne ha più e cerca di tirare i supplementari. E' solo all'inizio, ma quello che si è visto nel primo tempo è di ottimo auspicio.

(Claudio Franceschini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.