BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Classifica Serie B/ I risultati delle partite e i marcatori della settima giornata

Classifica Serie B, i risultati delle partite della settima giornata e i marcatori. Sorpresa Virtus Lanciano per la prima volta alla testa del Campionato Cadetto, Varese secondo con il cuore

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

I risultati delle partite di Serie B di oggi disegnano una classifica che vede per la prima volta nella sua storia svettare in testa solitaria la Virtus Lanciano. Grande risultato ottenuto cogliendo una vittoria nei minuti finali in casa con il Bari, grazie alla provvida sostituzione operata dal mister Marco Baroni. Nadir Minotti con il suo primo gol in campionato ha lanciato la Virtus in testa al campionato cadetto, difficile non condividere la sua esplosione di gioia dopo il gol. Il Varese con tanta grinta e una punizione di Zecchin da incorniciare ribalta una partita che si era messa male, anzi, malissimo e acciuffa il secondo posto in attesa che l'Empoli e il Cesena scendano in campo. La settima giornata, in attesa delle due partite di lunedì, in ogni caso ha avuto un protagonista assoluto El Khouma Babacar. L'attaccante senegalese del Modena (in prestito dalla Fiorentina, se qualche big stesse leccandosi i baffi) fa tutto. Doppietta, con un gol di tecnica pura (palla a giro sotto l'incrocio dopo una sterzata, praticamente da fermo) e di potenza (botta terribile all'angolino dopo una sgroppata di trenta metri in contropiede), oltre che l'assist per il momentaneo 3-0 del Modena. Per dare una panoramica dei risultati, ricordiamo che l'unico pareggio è stato quello a reti bianche tra Spezia e Novara. Diverse le vittorie casalinghe: il Cittadella ha superato il Crotone grazie alla rete di Donnarumma (ispirato), il Latina ha affondato il Brescia (storica vittoria), il Siena ha vinto in modo piuttosto fortunoso (e che farà discutere) contro il Trapani, e come detto, Varese, Virtus Lanciano e Modena hanno avuto la meglio contro i loro avversari. Altra vittoria casalinga, ma che merita un paragrafo a parte è quella del Palermo. Nella prima di Iachini, e quindi del dopo-Gattuso, i rosanero fanno una partita perfetta per grinta e qualità che finisce con un secco 3-0 mai in discussione. Unica vittoria esterna è la vittoria-beffa del Carpi al Granillo contro la Reggina. Troppi tre punti per il Carpi (che non ha rubato nulla, sia chiaro), pochi zero punti per la Reggina, che cede solo al 93' per la prima rete in campionato di Memushaj. Ma come dice la canzone "tanto c'ha ragione chi fa gol".  

Gloria anche per Lafferty, giornata perfetta per il Palermo.

Gol beffa di Memushaj che sbanca il granillo! Grande entusiasmo del Carpi

Gol del Siena dopo un bel cross di Rosina per la testa di Giannetti che non perdona.

Appena entrato Minotti trova la deviazione vincente e manda in orbita il Lanciano: in vetta alla Serie B.

Il gol di Zecchin ribalta la situazione tra Varese e Ternana: grande calcio di punizione che completa la rimonta.

Spiazzato Calderoni dal tiro dal dischetto di Abel Hernandez. Raddoppio del Palermo, oggi grande festa al Barbera.

Dopo aver fatto il bello e il cattivo tempo Donnarumma al 75' porta in vantaggio il Cittadella.

Gran gol di Leonardo Pavoletti che pareggia il vantaggio della Ternana e riporta il Varese in partita.

Ancora in gol il Modena e ancora Babacar grande protagonista, questa volta con un assist per Signori che sottomisura non da scampo al portiere avversario.

Passa all'Ossola la Ternana con un gol proprio sul finale del primo tempo, ora i padroni di casa devono riversarsi in avanti.

Il Trapani pareggia la rete fantasma di Paolucci su un rigore non proprio solare di Mancosu. C'è stata compensazione.

Gran gol di testa di Morrone che sblocca il risultato e porta il Latina in vantaggio per 1-0.

Doppietta di Babacar! Altro super-gol del giocatore ex-Fiorentina che parte in contropiede, brucia il difensore, entra in area e spara una bomba all'angolino che non lascia scampo a nessuno.

Scena da biliardo a Siena che passa in vantaggio con un tiro da fuori di Paolucci che rimbaza sul palo, sulla linea e sul portiere. Per la terna è gol. Si scaldano i moviolisti. 

Davide Di Gennaro! Porta in vantaggio il Palermo e Iachini può sorridere. I rosanero attaccano senza sosta.

Che gol di Babacar che si libera di un avversario e con un tiro a giro insacca sotto l'incrocio. Non esulta Babacar, ma che gol!

Quando siamo arrivati quasi al quarto d'ora del primo tempo non ci sono stati gol in questa settima giornata di Serie B. Le occasioni ci sono state, ma piuù per la scarsa vena degli attaccanti che per una grande difesa (eccezion fatta per un miracolo di Leali sulla linea) ancora non c'è stata la gioia della rete per nessuno.

Torna in campo la Serie B 2013-2014, con le partite della settima giornata. Se ne giocano 9 sabato 28 settembre (tutte alle ore 15.00) e 2 lunedì 30 settembre. Nella weekend si giocano Cittadella-Crotone, Latina-Brescia, Modena-Padova, Palermo-Juve Stabia, Reggina-Carpi, Siena-Trapani, Spezia-Novara, Varese-Ternana, Virtus Lanciano-Bari. Lunedì sera invece sono in programma Avellino-Empoli e Cesena-Pescara. Il Cittadella (4 punti) affronta il Crotone (10): i veneti devono tirarsi fuori dalla zona calda mentre i calabresi sono più tranquilli e reduci da tre vittorie consecutive. Sfida delicata a Latina dove i nerazzurri padroni di casa (4 punti) affrontano il Brescia (7) che ha appena cambiato allenatore; al posto del dimissionario Marco Giampaolo è subentrato il direttore tecnico Luigi Maifredi, che torna a sedersi in panchina tredici anni dopo l'ultima volta (Reggiana 2000). Il Modena (8 punti) invece riceve un Padova (1) ancora alla ricerca del suo primo successo in campionato: l'allenatore dei biancoscudati, Dario Marcolin, è a rischio esonero e ha bisogno assoluto di punti, meglio se tre. In campo anche il Palermo (7 punti) nella prima partita della gestione Iachini: l'ex tecnico del Siena ha da poco rilevato Gennaro Gattuso e vuole rilanciare immediatamente i rosanero, che allo stadio Renzo Barbera se la vedranno con la Juve Stabia (4). Altra squadra in difficoltà è la Reggina, che gioca in casa contro il Carpi: le due squadre sono separate da due punti (6 per la Reggina, 4 per il Carpi) nella parte bassa della classifica. A Siena (6 punti) arriva il Trapani (8): partita più equilibrata del previsto perché i neopromossi emiliani sono partiti bene. Sfida interessante è quella tra lo Spezia (10 punti) e il Novara (9), squadre in risalita che puntano a rimanere stabilmente in zona playoff. Dove permane anche il Varese (11 punti), reduce dalla sofferta vittoria contro la Reggina e voglioso di fare il bis casalingo contro la Ternana (5). Chiude il programma del sabato la partita tra Lanciano (12 punti) e Bari (8), formazioni che stanno ben figurando: in particolare gli abruzzesi non hanno ancora perso. Due i monday night: alle ore 19.00 del 30 settembre l'Avellino (9 punti) riceve l'Empoli capolista (14) e punta allo sgambetto illustre, alle 21.00 infine il Cesena (12 punti) secondo in classifica gioca in casa contro il Pescara (6), bisognoso di punti per rilanciarsi verso la zona playoff.