BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Roma-Bologna (5-0): i voti del post partita, gli allenatori (Serie A, sesta giornata)

Roma

Niente di complicato per lui stasera. Partita d’ ordinaria amministrazione.

Esordio stagionale per il terzino greco. Fa avanti e indietro per la sua fascia e gioca per la squadra. Non eccelle, ma se la cava bene.

Tra poco metteranno un cartello: vietato l’accesso dalle sue parti. Tanti palloni recuperati e pure un goal. Con questa squadra sta facendo il salto di qualità.

Rispetto al compagno di reparto non riesce ad incidere su questa partita. Ma è comunque un altro giocatore rispetto alla scorsa annata.

Anche lui rigenerato. Dopo le critiche iniziali è riuscito a prendersi l’affetto dei tifosi romani, così come aveva fatto a Palermo. Si sacrifica molto in difesa e se c’è da concludere non si tira indietro.

Partita strepitosa di Capitan Futuro.  Sforna palloni per i compagni a volontà e in fase difensiva è sempre il solito osso duro. Unico neo il giallo rimediato nel finale.

Dalla sua punizione nasce il primo goal. E’ una garanzia per Garcia. Buona prova anche per lui.

 Qualità e quantità in un centrocampo che fa sempre più paura agli avversari.

DAL 66°  TADDEI: S.V.

Strepitosa doppietta dell’ivoriano che quando parte è come un treno per gli avversari. Stasera dà il meglio di sé ed è una furia,nonostante un piccolo problema alla coscia.

DAL 64° LJAIC 7: Ha giusto il tempo per un segnare un goal strepitoso che non sarà ricordato negli annali, ma di ottima fattura.

Apre le danze del goal al 7° minuto. Spende tantissimo, non risparmiandosi mai sia in fase difensiva che in quella offensiva. Un vero gladiatore.

DAL 77° BORRIELLO: S.V.

Il Capitano della Roma è sempre uno spettacolo da vedere. Ha appena festeggiato i suoi 37 anni, ma sembra ancora un ragazzino. Due assist stasera. Manca solo il goal.

La sua Roma gioca un calcio spettacolare e vincente. Inoltre ha portato una ventata di aria fresca che ha unito tutto il gruppo. Per ora i risultati e il gioco sono dalla sua parte.

(Paolo Zaza)