BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Torino-Juventus (0-1): Top e Flop. Voti e tabellino della partita (Serie A, sesta giornata)

Juventus

Pochi interventi, giusto qualche uscita per sventare le minacce. Tranquillo.

L'unico pericolo è Cerci, una volta capito questo non diventa difficile proteggere Buffon. Preciso come al solito.

Come il compagno di reparto soffre poco in difesa e si concentra più sull'impostazione della manovra.

Lotta con Cerci quando l'avversario svaria sulla sua corsia, ci mette il fisico ma qualche volta lo lascia passare.

Non una prestazione da pendolino come ci ha abituato ma dalla sua la Juve soffre poco o niente. 

Poco nel vivo della manovra, forse stanco non si nota la sua aggressività.

Nel primo tempo non ingrana, non bene sia in fase difensiva che offensiva. Nella ripresa  segna il gol partita e davanti ad un Toro poco convinto prende in mano le redini del centrocampo.

Non al meglio, pochi inserimenti in fase offensiva e una fase di contenimento non sempre costante.

Tra i migliori dei suoi, si fa trovare puntualmente sulla sinistra. Sebbene sia da rivedere l'ultimo passaggio, è il più attivo dei bianconeri.

(dal '73) PADOIN: S.V.

Prestazione da grande campione quale è. Fa tutto e di più, pericoloso in attacco sia come ultimo uomo che come rifinitore; decisivo in fase difensiva, torna perfino nella sua area quando il Toro attacca. Da applausi.

Prestazione altalentante, fatica a trovare l'intesa con Tevez. Qualche buono spunto ma anche un gol sbagliato davanti a Padelli.

(dal 78') VUCINIC 6: cerca il raddoppio con una bella girata, Padelli gli dice no in tuffo. 

La squadra non è al meglio, lo dimostrano le ultimi prestazioni non da Juve ma oggi, sebbene con un gol molto discutibile, la prestazione è nettamente superiore agli avversari. Vittoria meritata.

(Giorgio Davico)

© Riproduzione Riservata.