BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Serie A/ Video, Torino-Juventus (0-1): gol, sintesi e highlights (sesta giornata)

Video Torino-Juventus: i gol, la sintesi e gli highlights della partita. I bianconeri vincono il derby della Mole e ancora una volta lasciano i granata senza reti. Polemiche nel post match

Coreografia della curva del Torino per il derby (Infophoto) Coreografia della curva del Torino per il derby (Infophoto)

Il derby, si sa, non dura novanta minuti. Si vive giorni prima, e i suoi strascichi si allungano fino alla partita successiva, se non addirittura di più. Figurarsi quando ci sono episodi controversi: in particolare, la stracittadina di oggi è stata decisa da un gol - di Pogba - viziato da un netto fuorigioco di Carlos Tevez, che manda il pallone sulla traversa favorendo poi il tap in vincente del centrocampista francese. Un errore evidente, il secondo consecutivo a favore dei bianconeri nel giro di pochi giorni (contro il Chievo, era stato ingiustamente annullato il gol di Alberto Paloschi, che avrebbe riportato in vantaggio i veneti). Così, nel post partita i due allenatori si fanno sentire, stimolati dalle domande dei cronisti che puntano sugli episodi: Giampiero Ventura si augura che il gol sia regolare e poi a dire il vero si concentra sulla prova della sua squadra, mentre più "piccante" è Antonio Conte che, interpellato sulla rete irregolare, fa notare quel fallo di Immobile commesso nel primo tempo su Carlos Tevez, secondo lui meritevole di cartellino rosso. A proposito, l'Apache rischia fortemente di non essere a disposizione per la partita contro il Galatasaray. Non sarà contento il salentino, che però può decisamente sorridere per i tre punti conquistati.

Il derby della Mole, Torino – Juventus, termina 0-1 grazie al gol di Pogba sugli sviluppi di calcio d'angolo al 54'.I primi 45' minuti di gioco sono poco entusiasmanti, domina l'aggrassività di entrambe le squadre e una manovra poco ragionata. A fare la partita è la Juve che parte molto forte, con un centrocampo formato da Pogba, Vidal e Marchisio; Pirlo resta in panchina ma si sentirà la sua mancanza. In attacco Conte sceglie Giovinco accanto a Tevez ma i due diventano pericolosi solo in un paio di occasioni. Per il resto formazione tipo e modulo classico, 3-5-2.Dall'altro lato il Toro sceglie un assetto speculare a quello dei cugini bianconeri, con Cerci a fare la prima punta e Immobile qualche metro più indietro; decisone, quella di Ventura che non aiuta molto l'attaccante napoletano che tocca pochi palloni e rimane sempre alla ricerca della migliore posizione peggiorando una prestazione comunque da dimenticare.La prima occasione della partita è di marca juventina: Giovinco entra in area dalla sinistra e mette in mezzo per l'inserimento di Tevez, il quale non colpisce per l'intervento provvidenziale di D'Ambrosio. Il Toro rimane sempre molto basso per i primi 25' minuti, la Juve spinge ma non trova mai la giocata giusta e quandi neanche la porta.Nella seconda parte del primo tempo il Toro alza il baricentro, prende coraggio e inizia a tenere più palla, tuttavia le azioni più pericolose sono tutte da calcio piazzato. Per i granata l'azione più importante è la punizione di Cerci dai 20 metri che sfiora il primo palo facendo sussultare l'Olipico.Nel finale della prima frazione è ancora la Juve a crederci di più e cercare il gol, questo sembra arrivare quando Tevez intercetta l'errato disimpegno di Glik azionando un pericoloso contropiede bianconero. Il cross di Tevez però non viene intercettato da Giovinco in mezzo all'area e il toro si salva all'ultimo.Nella ripresa Ventura toglie Rodriguez, non al melgio, per Masiello che si colloca sulla sinistra facendo arretrare Darmian in posizione di marcatore. La Juve parte subito all'attacco e manda Giovinco davanti a Padelli che devia in corner con in piedi. Grande suggerimento di Tevez in questo frangente con il compagno di reparto che non sfrutta al meglio. Pochi minuti dopo al 54' arriva il gol partita di Pogba: angolo battuto dalla destra per l'incornata di Bonucci che colpisce la traversa, tocco di Tevez e poi Pogba ribadisce in rete. Juve in vantaggio tra le proteste del Toro che lamenta di un effettivo fuorigioco non segnalato di Tevez prima del gol di Pogba.Da questo momento la partita prendo una piega bianconera, i granata non si rialzano più e la Juve potrebbe chiudere la pratica con facilità.A nulla serve il cambio di Ventura che preleva El Kadduri per Meggiorini passando ad un attacco a 3: il Toro resta troppo basso, il centrocampo non fa il giusto filtro e la squadra in genereale è molto disunita tra i reparti dando ampio spazio alla manovra ordinata e ampia della Juve.Nel finale Conte fa rifiatare Asamoah, oggi tra i migliori, per Padoin; poi Vucinic entra al posto di Giovinco. Il montenegrino proprio a 5 minuti dal 90' avrebbe l'opportunità di chiudere la partita ma la sua girata incontra la grande reazione di Padelli in tuffo.I minuti finali lasciano spazio all'arrembaggio del Toro che però non spaventa mai di fatto Buffon e compagni.La partita si chiude con una vittoria meritata della Juve sebbene un gol irregolare.

Il gol che decide il derby di Torino arriva al 54' sugli sviluppi di calcio d'angolo. Corner battuto dalla destra ad uscire, colpo di testa di Bonucci che svetta indisturbato ma colpisce la traversa, il Toro non riesce a liberare l'area e permette a Pogba di ribadire in rete di prepotenza.Rete in realtà da annullare perchè sul colpo di testa di Bonucci Tevez resta in posizione irregolare, diventando poi decisivo prima del gol di Pogba. L'arbitro e i suoi assistenti non se ne accorgono e convalidano la rete.

Quando gioca la Juventus la polemica è sempre dietro l'angolo. L'ultima della serie riguarda il derby appena giocato tra i bianconeri e il Torino, derby vinto per una rete a zero dalla Juventus. E proprio il gol sta scatenando le polemiche. Secondo molti infatti esso sarebbe viziato dal fuorigioco. Non dell'autore della rete, che è stato Dogba, ma dalla posizione in area di rigore di Tevez che avrebbe viziato l'intera azione di gioco. Nell'azione del gol infatti sviluppatasi da un calcio d'angolo battuto da Giovinco, c'è stato un colpo di testa di Bonucci quindi quello di Tevez che si è stampato sulla traversa e quindi la messa in rete decisiva di Dogba. Dalle immagini appare alquanto evidente che Tevez si trovasse in posizione di off side, ma  annulla sono valse le proteste dei giocatori granata.

L'anticipo domenicale dell'ora di pranzo () questa volta è di lusso: per la sesta giornata va in scena Torino-Juventus, il derby della Mole che è la terza stracittadina della stagione (dopo Sampdoria-Genoa e Roma-Lazio). Questo è l'unico derby in Italia che si gioca in due stadi diversi tra andata e ritorno, domani è il turno del Torino di ospitare la partita e di conseguenza il teatro è l'Olimpico, dove lo scorso anno i bianconeri si sono imposti sotto la pioggia per 2-0, con due reti nel finale. Stavolta, chissà, la storia potrebbe essere diversa, anche se i granata hanno una tradizione recente decisamente negativa, non riuscendo a segnare da una vita in questa sfida e non cogliendo una vittoria dal 1995 (in quella stagione fu un doppio successo). Sono 8 i punti in classifica per la squadra di Giampiero Ventura, 13 quelli della Juventus che insegue al secondo posto la Roma, ma deve stare attenta a non incappare in inizi al rallentatore (nelle ultime quattro partite è sempre andata sotto per poi recuperare e ribaltare in due occasioni). Arbitra Mazzoleni con la collaborazione di Tonolini e La Rocca, quarto uomo Iannello e arbitri addizionali Tagliavento e Orsato (giudici di porta). Di seguito ecco le modalità per vedere e seguire Torino-Juventus: su Sky SuperCalcio (canale 204) e Sky Calcio 1 (251) la diretta è affidata a Riccardo Trevisani con il commento tecnico di Daniele Adani, mentre da bordocampo contributi e interviste saranno ad opera di Francesco Cosatti, Giovanni Guardalà e Paolo Aghemo. Qui c'è la possibilità dello streaming video: Sky Go è il servizio gratuito riservato a tutti gli abbonati per guardare la programmazione, e dunque anche il derby, su PC, tablet e smartphoone. Sul digitale terrestre, la diretta è affidata a Premium Calcio (canale 370) e Premium Calcio HD (381), telecronaca di Sandro Piccinini con commento tecnico di Sebino Nela, contributi e interviste da bordocampo di Nando Sanvito. Sul secondo flusso audio inoltre sarà possibile ascoltare la telecronaca tifosa, di parte bianconera, di Claudio Zuliani. Anche qui c'è lo streaming video: Premium Play, sempre riservato in modo gratuito per tutti gli abbonati. Alla radio la cronaca della partita andrà in onda in diretta su Rai Radio 1 (frequenza ) all'interno della trasmissione Domenica Sport: racconto della partita affdato a Giulio Delfino e Tarcisio Mazzeo. Attenzione poi ai social network: le pagine Facebook ufficiali di Torino e Juventus daranno costanti aggiornamenti sull'andamento della partita (punteggio e marcatori), su Twitter i due hashtag di riferimento #Serie A e #TorinoJuventus, aggiornamenti anche da parte dell'account ufficiale della Juventus (@juventusfc).