BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Calciomercato Sassuolo/ Voto 6,5 al mercato: Zaza e i suoi fratelli, quanto costano! (le pagelle dei neroverdi)

Il voto al calciomercato del Sasuolo: i neroverdi alla loro prima stagione in serie A hanno scelto la strada dei giovani, spendendo forse un po' troppo ma portandosi in casa ottimi elementi

Il Sassuolo è alla prima stagione in serie A (Infophoto)Il Sassuolo è alla prima stagione in serie A (Infophoto)

Non traggano in inganno le prime due partite di campionato: il Sassuolo si è mosso piuttosto bene sul mercato. Certo: quantità non fa sempre rima con qualità, ma al di là delle tante operazioni messe a segno da Nereo Bonato la rosa è stata rinforzata con elementi che possono dire la loro nella lunga corsa alla salvezza. Starà poi a Eusebio Di Francesco riuscire a mantenere le caratteristiche del 4-3-3 con cui ha dominato il campionato cadetto la scorsa stagione. 

E' rimasto capitan Terranova: sarà lui la guida di un reparto che si è profondamente rinnovato. Francesco Acerbi e Jonathan Rossini hanno esperienza acclarata e dimostrato in passato, e in una realtà di provincia possono essere innesti decisamente utili, da verificare Luca Antei e Raffaele Pucino, che ha fatto molto bene in serie B. Con Reto Ziegler si va più o meno sul sicuro, in partenza il solo Lorenzo Laverone che comunque aveva giocato poco lo scorso anno. Pegolo-Rosati sono portieri di qualità, bisognerà vedere se un eventuale dualismo toglierà fiducia a entrambi o al contrario ne esalterà le prestazioni.

Possono pesare le uscite di Michele Troiano e Gennaro Troianiello, ma la sensazione è che anche qui il Sassuolo abbia operato bene. Jasmin Kurtic ha dimostrato a Varese - più che a Palermo - che quando ha in mano il centrocampo può essere un uomo d'ordine. Ezequiel Schelotto lo scorso anno era uno degli uomini più cercati sul calciomercato e in Emilia si può decisamente rilanciare, Raman Chibsah torna dal prestito con tanta voglia. Da verificare se Magnanelli sarà ancora il faro del reparto, ma intanto nell'ultimo giorno della sessione è arrivato Luca Marrone, non a caso pupillo di Antonio Conte che può portare la sua esperienza in una squadra vincente. Da valutare l'ala sinistra Marius Alexe, arrivato in prestito dalla Dinamo Bucarest.