BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Gabriel Costa/ Orrore in Brasile: il calciatore diciottenne ucciso e squartato

Pubblicazione:mercoledì 4 settembre 2013

Infophoto Infophoto

CALCIO BRASILE – Il Brasile è sconvolto da un delitto terribile che ha colpito il mondo del calcio verdeoro. La polizia infatti ha reso noto l'omicidio con successivo squartamento di una giovane promessa della Fluminense, una delle squadre più famose del Paese. Il 18enne mediano Gabriel Costa era sparito il 16 maggio scorso, e purtroppo ora sono finite le speranze di ritrovarlo vivo. La polizia di Nova Iguacu, città dello stato di Rio de Janeiro, ha arrestato due uomini con l’accusa di essere gli esecutori materiali dell’assassinio del ragazzo, il cui cadavere è stato squartato e gettato in un fiume che scorre nei pressi della favela dove è avvenuto il delitto. Il tutto è dovuto a una storia di auto rubate nella quale il ragazzo era stato coinvolto, come spesso capita nei quartieri più poveri delle metropoli del Sud del mondo. Probabilmente Gabriel Costa è stato vittima della vendetta del boss mafioso della zona. Per lui dunque il calcio non è bastato come salvezza dalla vita difficilissima delle favelas, e la sua giovane vita è stata stroncata in questo modo così drammatico e crudele. Nel calcio brasiliano, episodi del genere non sono purtroppo rari. Solo due mesi fa fece il giro del mondo la notizia di una partita tra squadre dilettantistiche finita con la decapitazione e la lapidazione dell’arbitro, Otavio Jordao da Silva, da parte di un gruppo di spettatori dopo che il direttore di gara aveva ucciso un giocatore nel corso di una rissa in campo. Scontri e violenze si ripetono con troppa frequenza, e questo certamente non è un buon segnale a meno di un anno dai Mondiali che si terranno appunto in Brasile nel 2014: la Nazione che forse in assoluto ama di più il gioco del calcio, ma che è pure chiamata alla sfida di garantire la sicurezza a tutti gli appassionati che vorranno vivere un'estate brasiliana.



© Riproduzione Riservata.