BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calciomercato/ Gli allenatori unanimi: sessione estiva più breve

Finito il Forum degli allenatori d'elite della Uefa, parlano i tecnici: vogliamo un mercato estivo più breve; ma non tutti sono d'accordo, ci vorrà tempo prima di un interessamento concreto

Benitez, intervenuto oggi al Forum Uefa   (Infophoto) Benitez, intervenuto oggi al Forum Uefa (Infophoto)

CALCIOMERCATO – Si chiude con questa invocazione la due giorni di ritiro degli allenatori più importanti nel campionato europeo: “Bisogna chiudere il mercato estivo prima di settembre, in questo modo non si può lavorare”. Richiesta chiara e ragionata la loro, appena partiti da Nyon dove la Uefa ha organizzato per gli allenatori d'elite lo storico forum, quest'anno presieduto da Sir Alex Ferguson. Dal meeting sono emersi diversi argomenti ma a far banco è stata soprattutto la questione della durata del mercato estivo. Andando fino a inizio settembre i tecnici fanno fatica, se non sono addirittura impossibilitati, a preparare le squadre con l'incertezza costante sulla composizione della rosa fino a inizio campionato. Ha detto Benitez: “Per noi allenatori è difficile preparare la squadra, allenare determinati schemi, i calci piazzati e poi non poter più disporre di determinati giocatori”. Alcuni hanno proposto di chiudere le compravendite il 15, altri addirittura ai primi di agosto. Ma la strada verso la riforma è difficile: ”Non sarà però facile attuare questa riforma - spiega il tecnico del Tottenham, Andre Villas-Boas - in quanto molti club sono contrari. Specialmente quelli che partecipano ai preliminari di Champions League. Vogliono sapere se accederanno alla fase a gironi e quindi disporranno o meno di risorse per investire ancora sul mercato”. I pareri non sono compiutamente concordi ma lo spazio per il dialogo è sempre tanto. Vedremo se questa invocazione giungerà alle orecchie della federazione e se questa si muoverò di conseguenza con una modifica del regolamento. I tempi comunque non saranno certamente brevi, e potremmo dover attendere anni prima di un interessamento concreto.

© Riproduzione Riservata.