BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Us Open 2013/ Pero: Djokovic-Nadal, finale imprevedibile ma con due certezze (esclusiva)

ELENA PERO, giornalista di Sky Sport, ha commentato in esclusiva la finale femminile degli Us Open vinta da Serena Williams e quella che ci aspetta questa sera tra Djokovic e Nadal

Djokovic e Nadal: finale Us Open 2011, vinse Nole (Infophoto)Djokovic e Nadal: finale Us Open 2011, vinse Nole (Infophoto)

Appuntamento stasera alle 23 per la finale degli Us Open 2013 tra Novak Djokovic e Rafa Nadal. Quella femminile è stata vinta da Serena Williams, che ha battuto Viktoria Azarenka in tre set (finale più lunga nella storia degli Us Open). L'incontro tra il giocatore serbo e quello spagnolo vede forse favorito Nadal, che ha giocato meglio finora nel torneo americano ed è imbattuto sul cemento in questa stagione, che lo ha visto raccogliere nove titoli tra cui i Master 1000 di Indian Wells, Montréal e Cincinnati. Sarà la 37esima sfida complessiva tra i due tennisti. Nadal conduce 21-15 e ha vinto gli ultimi due incontri in semifinale al Roland Garros e all'Open del Canada. L'ultimo successo di Djokovic risale alla finale del Torneo di Montecarlo, sempre quest'anno: una delle tre sconfitte stagionali di Rafa, che ha portato via 59 vittorie. Per Djokovic si tratterà poi della quarta finale consecutiva agli Us Open, la quinta in totale (ha però vinto una sola volta, nel 2011 proprio contro Nadal all'ultimo atto). Il maiorchino ha trionfato a Flushing Meadows nel 2010 battendo proprio Djokovic. Il serbo finora si è aggiudicato sei titoli del Grande Slam, lo spagnolo dodici e insegue i 14 di Pete Sampras e, più su, il record assoluto di Roger Federer. Per parlare di questo attesissimo incontro e per una riflessione sulla finale femminile abbiamo sentito Elena Pero, giornalista per Sky Sport. Eccola in questa intervista esclusiva rilasciata a IlSussidiario.net.

Altra vittoria per Serena, che però ha rischiato molto: cosa è mancato alla Azarenka nel terzo set? Se avesse vinto il primo set probabilmente avrebbe fatto suo questo match. La Williams era molto nervosa, non giocava come al solito. La Azarenka si è trovata in vantaggio per 5-4 e ha sciupato l'occasione per vincere il primo set; le è mancato soprattutto questo.

Flavia Pennetta si è fermata in semifinale: cosa le è mancato per andare in finale? Flavia è stata grandissima, ha giocato in modo stupendo. Un risultato eccezionale per lei la semifinale degli Us Open; sul 4-4 nel primo set, contro la Azarenka, anche lei ha avuto la sua occasione per portarsi in vantaggio. In ogni caso un risultato strepitoso il suo.

Djokovic-Nadal la finale più attesa? Direi di sì: era la finale che tutti si aspettavano, tra i primi due giocatori al mondo. Murray, il terzo incomodo e campione in carica, ha ammesso lui stesso di aver giocato senza la concentrazione necessaria: dopo il successo a Wimbledon si è un po' rilassato giustamente.

Quale sarà il tema tattico della partita? Se Djokovic giocherà come ha fatto contro Wawrinka non ci sarà partita. Ultimamente il giocatore serbo non è così concentrato, non è più quello di prima. Nadal invece dopo l'infortunio è tornato più forte di prima.

Sembra quasi che fermarsi per un po', vedi Pennetta e Djokovic, aiuti i giocatori a dare il meglio di sé... E' vero: la Pennetta ha ottenuto il risultato migliore della sua carriera. Nadal è in grande forma. Forse (ride ndr) dovrebbero infortunarsi un po' tutti...

Ieri sera durante la finale femminile c'è stato molto vento: in questa situazione chi sarebbe favorito stasera? Nadal è un giocatore che si adatta a tutte le situazioni, per lui andrebbe meglio.

Per il prossimo anno potremo aspettarci qualche “intrusione” tra i big? Penso a Wawrinka che però ha già 28 anni, e Janowicz che è un giocatore comunque incostante. Se dovesse fare un paio di nomi? Wawrinka in effetti ha già i suoi anni, Janowicz ha invece tutte le potenzialità per fare bene. Parlando di altri, Dimitrov è ancora molto incostante. Forse più di tutti Del Potro potrà insidiare i big, anche se batterli regolarmente sarà veramente difficile.

Il suo pronostico per la finale Djokovic-Nadal? Dico Nadal per quello visto finora agli Us Open. Si tratta però di due grandi campioni e potrà sempre succedere di tutto...

(Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.