BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Cagliari-Juventus, ultime novità (serie A, 19esima giornata)

Pubblicazione:sabato 11 gennaio 2014 - Ultimo aggiornamento:domenica 12 gennaio 2014, 10.47

Tevez e Marchisio (Infophoto) Tevez e Marchisio (Infophoto)

PROBABILI FORMAZIONI CAGLIARI-JUVENTUS (SERIE A 2013-2014, DICIANNOVESIMA GIORNATA): LE NOTIZIE ALLA VIGILIA – Al Sant’Elia tutto è pronto per la gara in programma alle ore 15.00 tra Cagliari e Juventus, il fischietto è stato affidato all’arbitro Guida. La trasferta in terra sarda rappresenta uno dei campi più inviolati di questa stagione, solo il Bologna è riuscito a espugnarlo con un netto 0-3, tutte le altre squadre non sono riuscite ad andare oltre il pareggio. Arriva dunque al Sant’Elia la capolista che vanta una serie positiva di dieci vittorie in cui ha capitalizzato 30 punti e, inoltre, nell’ultima di campionato è riuscita a battere la diretta concorrente al titolo con una vittoria di misura: la Roma non ha attenuanti per giustificare la sconfitta di 3-0 allo Juventus Stadium, i bianconeri sembrano essere la squadra più completa del nostro campionato. Il Cagliari dovrà fare a meno di una pedina fondamentale, Radja Nainggolan ha lasciato i rossoblu per andare a rinforzare le fila della Roma e perciò Lopez dovrà trovare una valida alternativa per costruire la diga del centrocampo. Andiamo a vedere quali sono le notizie alle vigila del match del Sant’Elia in casa delle due società per capire che tipo di partita ci attende.

QUI CAGLIARI – La Juventus sicuramente rappresenta un ostacolo per il Cagliari che è in serie positiva da sette giornate ma Lopez non ha intenzione di arrendersi ai valori espressi dalle gerarchie della classifica. In difesa sarà riconfermato il quartetto della gara contro il Chievo, a centrocampo il tecnico darà spazio a Dessena dal primo minuto per affiancare Conti e Ekdal. Anche in attacco dovrebbe esserci una novità: Lopez sembra intenzionato a schierare l’insolito tandem d’attacco Pinilla-Ibarbo, sostenuto dal solito Cossu sulla trequarti. Diamo un’occhiata alle statistiche per capire quale sarà l’organizzazione di gioco messa in campo dal tecnico. Il Cagliari ha un possesso palla medio a partita di 26’:00’’, gioca 596 palloni e completa il 67,4% dei passaggi. Per quanto riguarda la fase offensiva, i rossoblu vantano una supremazia territoriale di 10’:56’’ e calciano nello specchio della porta 4 volte su una media di 14 occasioni per gara. I giocatori che ha messo a segno il maggior numero di reti sono Conti e Sau, entrambi a quota 4.

QUI JUVENTUS – Che dire, sembra che dopo l’eliminazione in Champions League i bianconeri non abbiano più intenzione di lasciare nulla al caso. Le dieci vittorie consecutive con una sola rete subita rappresentano un dato da squadra che domina incontrastata il campionato. Rispetto a settimana scorsa sembra che ci siano solamente due variazione nella top 11 che Conte deciderà di mandare in campo. A centrocampo spazio a Marchisio al posto di Pogba che partirà dalla panchina. In difesa cambio obbligato in assenza di Barzagli, alle prese con un turno di squalifica, che sarà sostituito da Caceres. Stando alle statistiche, la Juventus ha un possesso palla medio a partita di 28’:40’’, gioca 640 palle e completa il 74% dei passaggi. Per quanto concerne la fase offensiva, i bianconeri calciano nello specchio della porta mediamente 8 volte su 17 occasioni e vantano una supremazia territoriale di 13’:13’’. La Juventus è una delle cooperative del gol di questa annata ma il giocatore più prolifico è Carlitos Tevez con un bottino di 11 gol. L’argentino è il recordman anche per gli assist: ne ha effettuati 32 di cui 5 vincenti.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.