BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Torino-Fiorentina, le ultime novità (serie A, 19esima giornata)

Probabili formazioni Torino-Fiorentina: le ultime novità sulla partita di serie A, anticipo delle ore 12.30 della diciannovesima giornata tra le squadre di Ventura e Montella

Alessio Cerci (Infophoto) Alessio Cerci (Infophoto)

La Serie A chiude oggi il suo girone di andata: per la diciannovesima giornata si gioca, come anticipo delle 12,30 della domenica, Torino-Fiorentina. Partita molto interessante tra due squadre che hanno dimostrato di saper giocare molto bene a calcio; i granata sono attualmente noni con 25 punti, 36 i punti dei viola che continuano a inseguire il terzo posto. Qualche assenza in entrambi gli schieramenti, ma la partita si preannuncia comunque entusiasmante. Arbitra Valeri.

Come da prassi degli ultimi tempi Giampiero Ventura non ha presenziato alla conferenza stampa della vigilia. Il suo Torino, reduce dalla sconfitta di Parma, ritrova Farnerud e si ripropone con il solito 3-5-2, nel quale Maksimovic ha ormai preso i gradi da titolare dopo l'apprendistato del primo periodo di stagione. In mezzo a impostare il gioco c'è Brighi, con Basha sul centrodestra; Darmian e Pasquale sulle corsie, davanti Cerci e Meggiorini con l'esterno di Velletri che è il grande ex della sfida e vuole dimostrare alla Fiorentina che si è liberata di lui troppo presto. Rientrata la discussione con il suo allenatore, il numero 11 è pronto a toccare la doppia cifra in termini di gol stagionali (intanto ha già ritoccato il suo primato personale in Serie A). 

E' la prima con la maglia granata per Panagiotis Tachtsidis, arrivato in prestito dal Catania e pronto a riscattarsi dopo un anno e mezzo nel quale non ha mantenuto fede al suo straordinario campionato con il Verona, che lo aveva lanciato fino a vestire la maglia della Roma. Parte dalla panchina, ma presto potremmo vederlo titolare in mezzo al campo perchè al Torino mancava proprio un regista di qualità. Insieme a lui c'è un altro gioiello arrivato dalla Serie B, quel Bellomo che non ha mai brillato se non per il gol del pareggio contro l'Inter; chiamato anche lui a dimostrare il suo valore, come Barreto che è sempre stato pupillo di Ventura ma con due super attaccanti davanti non ha trovato spazio. 

Oltre a Gillet si deve fermare per squalifica anche Vives, che rientrerà al prossimo turno (contro il Sassuolo); sempre fermo Larrondo, non c'è nemmeno Ciro Immobile e questa è una tegola per Ventura. D'Ambrosio si può ormai considerare un calciatore dell'Inter.