BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Verona-Napoli, ultime novità (serie A, 19esima giornata)

Jorginho (infophoto) Jorginho (infophoto)

Domani si sfideranno due tra le squadre più in forma del nostro campionato, Verona e Napoli si trovano rispettivamente al quinto e terzo posto e i punti che le distanziano sono appena 7. La squadra di casa è la vera sorpresa di questo campionato ma gli investimenti fatti a inizio stagione avrebbero potuto dare degli indizi importanti sull’approccio della squadra veneta al campionato della massima serie. Forse i più scettici non si sarebbero aspettati di vedere Luca Toni rivivere una seconda giovinezza dopo la stagione dell’anno scorso: alla Fiorentina non aveva trovato molto spazio e, sebbene abbia disputato un campionato dignitoso, sembrava avviato verso la fase calante della carriera. Il Napoli continua il suo cammino all’inseguimento delle prime due posizioni sperando in un passo falso della Roma che consentirebbe ai ragazzi di Rafa Benitez di raggiungere il secondo posto in graduatoria: i punti di distanza dai giallorossi sono solo 2. ora diamo un’occhiata alla notizie alla vigilia del match del Bentegodi per capire che tipo di gara ci aspetta.

In questi giorni di riapertura del mercato, uno dei giocatori più desiderati è il centrocampista del Verona Jorginho. Sulle tracce del brasiliano si sono gettate molte squadre ma il Napoli sembra avere un interesse più vivo. Nonostante le illazioni che girano in questi giorni, difficilmente il centrocampista al servizio di Mandorlini abbandonerà Verona a gennaio: il Verona è una delle squadre più forma e ora come ora potrebbe pensare di puntare più in alto della salvezza. Il tecnico gialloblu può fare affidamento sulla rosa al completo e perciò cercherà di mettere in difficoltà il Napoli con le sue armi migliori. Stando alle statistiche, il Verona ha un possesso palla medio di 24’:07’’, gioca 538 palle e completa il 65% dei passaggi effettuati. Per quanto riguarda la fase d’attacco, gli scaligeri calciano nello specchio della porta mediamente 5 volte su 11 e hanno una supremazia territoriale di 9’:15’’. Jorginho detiene il record di assist: per lui un attivo di 23 passaggi prima del tiro in porta, di cui 3 vincenti, mentre Toni è il giocatore più prolifico della squadra con un totale di di 7 reti.

– In settimana si è discusso a lungo sull’infortunio di una pedina fondamentale dello scachiere di Rafa Benitez: Valon Behrami dovrà stare lontano dai campi di gioco per almeno due mesi e perciò la società sta cercando un valido sostituto in grado di poter dare continuità ai risultati. Il nome più gettonato al momento è Maxime Gonalons ma ancora non si è arrivati a un accordo con il Lione. Gli unici dubbi del tecnico spagnolo riguardano la linea della trequarti ma pare che il terzetto titolare sarà composta da Mertens, Pandev e Callejon. Stando ai numeri, il Napoli ha un possesso palla medio a partita di 27’:52’’, gioca 631 palle e completa il 70% dei passaggi effettuati. In fase offensiva, i campani calciano nello specchio della porta in media 7 volte su un totale di 14 occasioni a partita e vantano una supremazia territoriale di 11’:55’’. L’uomo più prolifico della squadra rimane Higuain con 9 gol all’attivo, mentre Insigne è il recordman per assist: ben 33 di cui 3 vincenti.

© Riproduzione Riservata.