BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Serie A/ Video, Cagliari Juventus (1-4): gol, sintesi e highlights della partita (19esima giornata)

Video Cagliari Juventus (1-4): i gol di Pinilla, Llorente, Marchisio e Lichtsteiner, la sintesi e gli highlights. I bianconeri vanno sotto ma dilagano: undicesima vittoria consecutiva

(Infophoto)(Infophoto)

La Juventus supera anche il Cagliari, vincendo per 1-4 al Sant’Elia e collezionando l’undicesima vittoria in campionato. Dopo l’iniziale svantaggio subito nel primo tempo, gol di Pinilla, i bianconeri pareggiano immediatamente grazie a un colpo di testa di Llorente. Nella ripresa la Juventus cresce a dismisura dilagando grazie alle reti di Marchisio, (ancora di) Llorente e Lichtsteiner. Fino al secondo gol bianconero (72esimo minuto) i rosso-blù si erano comportati egregiamente riuscendo a limitare le intenzioni offensive degli ospiti e mostrandosi decisamente in grado di impensierire Buffon. Analizzando i dati recuperabili a fine gara possiamo notare che il possesso palla è stato maggiormente controllato dalla Juventus (59%). Il confronto sui tiri effettuati invece vede gli ospiti a quota 15 contro il Cagliari a 9. Di questi 9 verso la porta per i bianconeri, contro i 3 tentativi nello specchio di Conti e compagni. Il dato sulla supremazia territoriale è invece sbilanciato a favore della Juventus: 12’24” contro i 6’35” dei rossoblù. La pericolosità espressa dai giocatori di Conte circola attorno all’81%, mentre quella del Cagliari sul 36%. Davide Astori a fine gara è stato  il giocatore a aver recuperato più palloni di tutti, 28. Caceres ha invece completato più passaggi di tutti, 78. Fernando Llorente, infine, colui che ci ha provato di più di tutti con i suoi 4 tiri verso lo specchio.

Il gol del vantaggio rossoblù arriva al 21esimo. Ekdal batte corto un calcio d’angolo chiamando Cossu al cross. Sul traversone ci arriva Conti che stacca più in alto di tutti e spizzica verso Pinilla libero sulla sua sinistra. Il cileno controlla e batte a rete superando Buffon. La Juventus pareggia dieci minuti dopo: Lichtsteiner ottiene il fondo dalla destra e propone un cross morbido che incontra la testa di Llorente. Ne esce un tiro imparabile per Adan. Nel secondo tempo gli ospiti passano in vantaggio al 72esimo: Marchisio riceve palla fuori area e conclude verso lo specchio. Adan ha la visuale disturbata da molti compagni e non vede partire il pallone. L’ex portiere del Real Madrid prova a respingere ma devia goffamente nella propria porta. Qualche secondo dopo ancora Llorente: lo spagnolo assiste a un ottimo scambio tra Vidal e Lichtsteiner, attendo la palla che lo svizzero gli serve davanti alla porta. Il poker lo cala proprio Lichtsteiner. Llorente ci prova con un destro dal limite non trattenuto da Adan, il terzino è nei paraggi, ruba palla e insacca chiudendo i giochi. (Francesco Davide Zaza – twitter@francescodzaza)

La Juventus non conosce soste: batte anche il Cagliari in rimonta e si assicura l'undicesima vittoria consecutiva, un record per la società bianconera che gira la boa di metà stagione con 52 punti, un altro primato (eguagliato). Per il Cagliari arriva lo stop dopo sette risultati utili consecutivi: preventivabile ma non meno doloroso. Da rivedere il portiere Adan, mentre per la capolista, che mantiene invariate le distanze su Roma (+8) e Napoli (+10), ci sono i primi gol in campionato di Marchisio e Lichtsteiner e la prima doppietta italiana di Fernando Llorente, che tocca quota 7 in campionato. 

Non per la prima volta la Juventus va sotto a inizio partita. La rete è di Mauricio Pinilla: angolo da destra di Cossu, Conti a centro area prolunga di testa dove Pinilla, liberissimo per essersi liberato di un Chiellini distratto, spara di destro in porta battendo un incolpevole Buffon. 

Sesto gol in campionato di Fernando Llorente, che rimette a posto le cose dopo 10 minuti: Lichtsteiner riceve palla sulla destra, punta Ekdal e mette in mezzo dove Llorente salta in cielo per prendere il tempo a Rossettini e mettere il pallone all'incrocio dei pali alla sinistra di Adan. 

Straordinario il modo in cui Claudio Marchisio trova il primo gol stagionale: libertà per il numero 8 e cannonata dai 20 metri che batte Adan (forse leggermente in ritardo) trafiggendolo sul palo alla sua destra. E' la rete che riporta in vantaggio la Juventus. 

Prima doppietta in Italia per l'attaccante spagnolo, che tocca quota 7 in campionato: ancora una volta è Lichtsteiner che fa il vuoto a destra, uno due con Vidal per poi arrivare sul fondo e mettere in mezzo di prima intenzione (sfuggendo ancora a Ekdal), Adan buca l'uscita bassa e Llorente è lì a due passi per il gol del 3-1. 

Con il Cagliari sbilanciato in avanti per la Juventus è uno scherzo partire in contropiede e far male: pallone recuperato da Llorente e Lichtsteiner, i due partono insieme e alla fine è lo spagnolo che dai 20 metri fa partire il tiro basso. Adan ci arriva ma il pallone resta lì, il terzino svizzero ha seguito l'azione e anticipa il tentativo di recupero del portiere soffiandogli palla e alla fine mettendo in porta. E' il primo gol in campionato anche per lui.

Manca poco all'inizio di Cagliari-Juventus, partita valida per la diciannovesima giornata del campionato di Serie A. Come dimenticare, da parte dei tifosi bianconeri, la data del 6 maggio 2012? Si giocava sul campo neutro di Trieste: alla penultima giornata la Juventus arrivava con un punto da difendere sul Milan, dopo aver scialacquato i tre punti contro il Lecce per un erroraccio di Gigi Buffon. I rossoneri erano minacciosi e si temeva una beffa dopo la rincorsa coronata, ma quella squadra imbattuta, e guidata per il primo anno da Antonio Conte, era già allora solidissima e al Nereo Rocco si respirava aria di tricolore. Fu così: nemmeno il tempo di cominciare e Mirko Vucinic infilò Agazzi con un tocco morbido, lanciato in verticale nelle praterie della difesa isolana. Nella ripresa un cross di Caceres fu toccato da Biondini in anticipo su Borriello e il pallone si impennò beffando Agazzi. I tre punti, da soli, non sarebbero bastati; ma a Trieste la festa esplose lo stesso quando dalle radioline arrivò la notizia da San Siro, Inter-Milan 4-2. Era tanta l'euforia, la gioia repressa per troppi anni, che i calciatori della Juventus furono costretti a rintanarsi negli spogliatoi per sfuggire all'invasione di campo triestina. Ma fu un "nascondino" dolcissimo: un nascondino da scudetto.

Il calcio di serie A torna a dare spettacolo nella giornata di domenica con il consueto appuntamento delle ore 15.00. Dopo il match dell’ora di pranzo sarà volta delle sei gare in programma, tra cui Cagliari-Juventus: la partita del Sant’Elia sarà arbitrata da Guida e dai guardalinee Liberti e Stallone. I sardi sono in serie positiva da sette giornate e nell’ultima di campionato contro il Chievo in trasferta non sono riusciti ad andare oltre uno scialbo 0-0. Trattasi di una striscia di risultati utili caratterizzata perlopiù da pareggi (ben 5) che tuttavia hanno contribuito a proseguire il cammino verso l’obiettivo stagionale della salvezza. I rossoblu sono una delle migliori formazioni del campionato per quanto riguarda l’andamento casalingo, tra le mura amiche hanno perso solamente una partita, quella contro il Bologna terminata col risultato 0-3. Sebbene Lopez debba fare i conti con la partenza di Nainggolan, non ha nessuna intenzione di rinunciare a punti utili, e perciò preparerà al meglio la gara contro la capolista del nostro campionato. La Juventus continua a comandare la graduatoria con 8 punti di distacco sulla seconda posizione e, nell’ultima giornata, ha battuto la Roma seconda in classifica che ora di otto lunghezze dalla vetta più alta: è stata una gara in cui non ci sono stati dubbi su chi abbia meritato di vincere, il risultato parla chiaro, un 3-0 che lascia poco spazio alle polemiche. La partita tra Cagliari e Juventus sarà trasmessa in tv alle ore 15.00 su Sky Calcio 1 HD (canale 251) con la telecronaca di Federico Zancan e Giancarlo Marocchi. Giovanni Guardalà e Francesco Cosatti saranno gli inviati a bordo campo per le interviste a fine primo tempo ai protagonisti della partita e per le novità dalle panchine in tempo reale. Anche su Mediaset Premium sarà possibile seguire il match, sintonizzatevi su Mediaset Premium Calcio 2 (canale 372 del digitale terrestre) a partire dalle 15.00, a tenervi compagnia ci saranno la telecronaca di Fabrizio Ferrero e il commento tecnico di Nando Orsi, mentre in collegamento dal rettangolo di gioco ci sarà Gianni Balzarini. Sul secondo flusso audio sarà inoltre disponibile la telecronaca tifosa della Juventus di Claudio Zuliani. Se preferite rimanere aggiornati con tutti i risultati della diciannovesima giornata di campionato andate su Sky SuperCalcio HD (canale 204) e su Mediaset Premium Calcio (canale 370) per seguire i Gol: in collegamento da Cagliari ci saranno Riccardo Trevisani per Sky e Alessandro Iori per Premium. Tutti gli utenti di Sky e Premium potranno avvalersi rispettivamente delle applicazioni Sky Go e Premium Play per seguire la partita e i Gol in streaming video su un dispositivo diverso dal proprio televisore di casa. Tutto il calcio minuto per minuto – serie A è il programma radiofonico condotto da Filippo Corsini, che andrà in onda su FM 89.7, Radio 1 Rai, a partire dalle 14.50. Anche tramite social network è possibile rimanere aggiornati sull’andamento del match. Consultate le pagine Facebook delle due squadre oppure collegatevi Twitter: digitate #CagliariJuventus o visitate gli account @CagliariCalcio e @juventusfc.