BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Diretta/ Torino-Fiorentina (risultato finale 0-0): cronaca e tabellino (Serie A, 19^ giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

DIRETTA TORINO-FIORENTINA (RISULTATO FINALE 0-0): CRONACA E TABELLINO (SERIE A, 19^ GIORNATA) - Finisce 0-0 l'anticipo di pranzo tra Torino e Fiorentina. Che la sfortuna vestisse viola, fino all'anno scorso, era un detto popolare. Da pochi mesi, però, sappiamo che un fondo di verità c'è. Dopo Gomez, infatti, si è rotto anche Rossi, anima della squadra, e la Fiorentina dovrà fare a meno del capocannoniere della serie AA per qualche mese. Brutta notizia, specie perchè là davanti non rimangono più grandi attaccanti, e per continuare a sognare la Champions servono gol, e tanti. Diversa è la situazione in casa granata, dove Cerci e Immobile stanno facendo faville; a parte l'ultimo turno, infatti, il Torino viene da un grande periodo, e cerca punti in casa per restare attaccato al sogno europeo. Tuttavia, il giovane attaccante ex Pescara è infortunato, e titolare parte Barreto.

SINTESI PRIMO TEMPO - La partita non vive di grandi ritmi: le suqadre lasciano il possesso all'avversario, stando più attente a coprire che a fare un pressing forsennato. Di conseguenza, per la loro natura, la Fiorentina è migliore nel gestire la palla, il Torino più organizzato nell'attendere e ripartire. Questo il canovaccio del primo tempo, che vede le due squadre mostrare il loro lato migliore, senza però riuscire a sopraffare quello dell'avversario. Le occasioni ci sarebbero pure, ma per difetto di mira la rete non viene insaccata. Dopo due minuti, infatti, il sinistro a giro di Cerci è telefonato, e finisce in bocca a Neto. La stessa traiettoria, ma speculare, la ha la punizione di Mati Fernandez, che Padelli in tuffo plastico mette in angolo. Quindi due grandi occasioni ancora per i viola, prima con Roncaglia che al 16' al volo da due passi spara alto in modo incredibile, poi al 21' con Borja Valero, che cerca il colpo di biliardo sul secondo palo ma mette fuori di pochissimo. La parte centrale del primo tempo vede la Fiorentina schiacciare i granata, con una grande occasione per Joaquin, che in seguito ad un angolo non trova la deviazione sottoporta, oltre ad un destro a lato di Borja Valero; al 41' cerci semina il panico nella difesa viola con un contropiede da urlo, ma solo davanti a Neto tira troppo presto, facendosi deviare il pallone in angolo; brivido finale per i granata, con Borja Valero che al 44' sfiora il palo da un metro dopo una grande azione di Cuadrado.

SINTESI SECONDO TEMPO - Il secondo tempo si apre esattamente come il primo, e cioè con i granata a far possesso e la Fiorentina ad attendere placida nella sua metà campo. I ritmi non si sono alzati, anzi, di conseguenza solo una giocata individuale la può sbloccare. Ed è quello che prova Borja Valero, in avvio, con un tiro da fuori, che però Padelli agilmente respinge. Pian piano però il Torino prende campo, grazie a ripartenze micidiali che infiammano la squadra e mettono timore agli avversari: la prima, al 52', con Barreto che, al posto che il liberissimo Farnerud, serve Cerci, il quale defilato tira sul primo palo dove Neto respinge; la seconda al 64', quando Barreto si fa 50 metri palla al piede indisturbato, e arrivato stanco in area calcia una mozzarella che Neto respinge senza particolare patemi. Nel frattempo, senza nessun altro a disposizione, Montella è costretto a mettere dentro Iakovenko, abbassando di molto il potenziale della Fiorentina: tutto giova a Ventura, che chiede ai suoi di attaccare, togliendo Barreto per un indiavolato Meggiorini. Proprio Meggiorini, all'80', sfiora il gol, deviando di poco fuori in scivolata un tiro sul secondo palo di Cerci. Tutto fa presagire dieci minuti finali di fuoco del Torino, che da l'impressione di volerla vincere; e invece è la Fiorentina che prova l'assalto finale, ma, in verità, è una sterile presenza fissa nella metà campo avversaria: poche qualità, zero movimento e difesa granata organizzata impediscono a Montella il colpaccio, costringendolo ad accontentarsi di uno zero a zero, per un punto che sorride, in realtà, molto più a Ventura. Il Toro, infatti, resta in corsa per l'ottimo campionato con vista Europa League, mentre la Fiorentina rischia di vedersi rosicchiare due punti dalle forsennate inseguitrici: o Gomez torna presto, o saranno dolori. (Giovanni Gazzoli)

(CLICCA QUI PER IL TABELLINO DI TORINO-FIORENTINA 0-0)

DIRETTA TORINO-FIORENTINA, RISULTATO FINALE 0-0 - E' finita allo stadio Olimpico: Torino 0 Fiorentina 0 nell'anticipo della domenica. Tante occasioni potenziali per sbloccare da una parte e dall'altra, ma nessuna delle due squadre riesce ad avere la meglio. Per i viola si tratta della quarta partita consecutiva senza subire gol, la quinta se consideriamo la Coppa Italia; il Torino riprende la marcia dopo la sconfitta di Parma ma con questo punto non riesce a fare il decisivo passo in avanti in classifica.

DIRETTA TORINO-FIORENTINA (0-0), INTERVALLO -

Fine primo tempo all'Olimpico: Torino 0 Fiorentina 0. Manca solo il gol alla partita: campo leggermente scivoloso perchè troppo morbido, ma entrambe le squadre hanno creato tante occasioni. Borja Valero va vicino alla rete in almeno tre occasioni, senza però trovare lo specchio: si sente la mancanza di un attaccante di ruolo. Dall'altra parte Roncaglia segue Cerci come un'ombra, ma l'ex viola si libera un paio di volte e impegna Neto, sempre attento a dirgli di no. Ci aspettiamo una ripresa allo stesso ritmo, la partita può essere risolta da un momento all'altro da qualche episodio.

DIRETTA TORINO-FIORENTINA - Al 30' minuto di gioco, Torino 0 Fiorentina 0. Risultato a parte si tratta di una partita vivace: entrambe le squadre sono lunghe e concedono spazi, e con in campo tanti velocisti ne risultano potenziali occasioni ogni minuto. Due le conclusioni degne di nota: Cerci cerca il suo solito sinistro rientrando in area ma non angola troppo e trova la parata di Neto (con qualche difficoltà), dall'altra parte risponde Borja Valero che controlla un pallone in area di rigore e lascia partire il piatto destro che sfila a pochi centimetri dal palo alla sinistra di Padelli.

DIRETTA TORINO-FIORENTINA, LE FORMAZIONI UFFICIALI - Al 30' minuto di gioco, Torino 0 Fiorentina 0. Risultato a parte si tratta di una partita vivace: entrambe le squadre sono lunghe e concedono spazi, e con in campo tanti velocisti ne risultano potenziali occasioni ogni minuto. Due le conclusioni degne di nota: Cerci cerca il suo solito sinistro rientrando in area ma non angola troppo e trova la parata di Neto (con qualche difficoltà), dall'altra parte risponde Borja Valero che controlla un pallone in area di rigore e lascia partire il piatto destro che sfila a pochi centimetri dal palo alla sinistra di Padelli.

DIRETTA TORINO-FIORENTINA, LE FORMAZIONI UFFICIALI - Comunicate le formazioni ufficiali di Torino-Fiorentina, anticipo dell'ora di pranzo della diciannovesima giornata di Serie A. TORINO (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Darmian, Basha, Gazzi, Farnerud, Pasquale; Cerci, Barreto. A disposizione: Gomis, Berni, Bovo, Brighi, Tachtsidis, Bellomo, Meggiorini. Allenatore: Ventura. FIORENTINA (4-3-3): Neto; Roncaglia, Rodriguez, Savic, Tomovic; Mati Fernandez, Pizarro, Borja Valero; Joaquin, Cuadrado, Ilicic. A disposizione: Munua, Compper, Ambrosini, Pasqual, Bakic, Vecino, Wolski, Aquilani, Matos, Vargas, Rebic, Iakovenko. Allenatore: Montella. CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI TORINO-FIORENTINA LIVE: SEGUI E COMMENTA LA PARTITA IN TEMPOREALE (SERIE A, 19^ GIORNATA)

DIRETTA TORINO-FIORENTINA, LA CHIAVE TATTICA – Come al solito il tecnico Giampiero Ventura opterà per il 3-4-2 e per tanto punterà sulle incursioni degli esterni Pasquale e Darmian che tenteranno di portarsi sul fondo per servire le punte Meggiorini e Cerci. L’attaccante romano cercherà di svariare sul fronte offensivo da destra a sinistra per accentrarsi e provare la conclusione a rete. Farnerud, Brighi e Basha andranno a rafforzare le retrovie in fase difensiva. La Fiorentina, in assenza del lungodegente Gomez e di Rossi, cambierà sensibilmente il modo giocare ancora una volta: Matos sarà l’unica punta, i due trequartisti saranno Cuadrado e Ilicic. Il colombiano si allargherà sulla corsia di destra  per cercare la soluzione esterna per il cross in mezzo all’area. Per quanto riguarda la fase difensiva non cambia molto: i tre centrocampisti si abbasseranno dietro la linea della palla e proveranno a ripartire in contropiede velocemente una volta conquistata la palla.

DIRETTA TORINO-FIORENTINA, I PRONOSTICI – I quotisti hanno deciso di optare per una situazione di sostanziale equilibrio viste le pesanti assenze in casa Fiorentina e dato il fattore campo che gioca in favore dei ragazzi di Giampiero Ventura. La vittoria del Torino è data a 2,80, il pareggio a 3,20 e il successo della Fiorentina è quotato a 2,50. Date un’occhiata alle scommesse in chiave risultato Parziale/finale: l’1-X moltiplica la vostra posto in gioco per 13, l’1-2 per 28, l’X-1 per 5,50. Se avete intenzione di puntare i vostri soldi sul numero totale delle reti alla fine dei novanta minuti, rivolgete la vostra attenzione sulle quote della “somma gol finale” 1 e 2 quotate rispettivamente a 4,30 e 3,40. Se invece volete provare ad azzardare sul risultato esatto, potreste scommettere sull’1-1, dato a 6,00, e sull’1-0 a 8,00.

DIRETTA TORINO-FIORENTINA: RISULTATO E CRONACA (SERIE A, 19^ GIORNATA) - Il girone di andata della Serie A 2013-2014 si chiude questo weekend. Per la diciannovesima giornata, iniziata ieri e che si chiuderà domani, l'appuntamento classico dell'ora di pranzo è Torino-Fiorentina. Spazio dunque alle 12,30 a una sfida tra due squadre che, pur essendo separate da undici punti in classifica (25 i granata, 36 i viola) possono legittimamente aspirare a una posizione in Europa. Certo per la Fiorentina si tratta quasi di un obbligo: lo dice un grande progetto aperto lo scorso anno, lo dice il terzo posto sfiorato a maggio 2013 e soprattutto lo dicono gli sforzi economici fatti dalla società nel corso dell'estate. Per il Torino il discorso è diverso: si punta alla salvezza come primo traguardo, ma il grande rendimento tenuto nel girone d'andata e la corsa a rilento di qualche avversaria aprono a sogni che in agosto erano proibiti. Difficile che alla fine la squadra di Giampiero Ventura riesca a centrare l'obiettivo, ma di sicuro è in posizione buona per provarci. I precedenti tra le due squadre sono 130 (c'è anche un doppio incrocio in Coppa Italia): solo a Torino se ne sono giocati 64, con i granata che sono nettamente in vantaggio avendo vinto in 36 occasioni contro le 12 viola, 14 invece i pareggi. L'ultima partita tra le due squadre risale allo scorso campionato: fu un emozionante pareggio con il Torino in vantaggio con Alessio Cerci e poi con Valter Birsa, ma ripreso in entrambe le occasioni (da Gonzalo Rodriguez e El Hamdaoui). Non sono mancate le goleade tra queste due formazioni: celebre un 7-2 timbrato dal Grande Torino nel 1946-1947, ma anche uno 0-6 a favore della Fiorentina nel 1958-1959. Andando in epoca più recente, troviamo un 4-1 viola che rappresenta anche l'ultima vittoria esterna per i gigliati: segnarono Mutu, Gilardino e Kuzmanovic (doppietta) mentre Rosina siglò il gol della bandiera per i padroni di casa. Appena prima, nel maggio 2008, una straordinaria rete di Pablo Daniel Osvaldo era valsa alla Fiorentina la vittoria per 1-0 e la qualificazione in Champions League. Non mancano doppi ex famosi: tra gli allenatori è giusto ricordare Emiliano Mondonico, che condusse i granata alla vittoria della Coppa Italia e alla finale di Coppa UEFA, ma anche la Fiorentina del 2003-2004 alla promozione in Serie A. Tra i giocatori ovviamente Alessio Cerci: l'esterno si è trasferito a Firenze nel 2010, ha messo insieme 47 partite e 12 gol senza però convincere, tanto che nell'estate del 2012 è stato girato in comproprietà al Torino. Ritrovando Ventura, con cui aveva precedentemente lavorato, è esploso: sono già 17 reti in 53 partite, e soprattutto un ruolo fondamentale all'interno della squadra. 

CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI TORINO-FIORENTINA LIVE: SEGUI E COMMENTA LA PARTITA IN TEMPOREALE (SERIE A, 19^ GIORNATA)

Il Torino ha interrotto la sua striscia positiva perdendo sul campo del Parma lo scorso lunedi. I granata arrivavano da quattro vittorie in cinque partite (tre consecutive) che li avevano portati al settimo posto in classifica; la sconfitta del Tardini non ha certo intaccato il cammino della squadra di Giampiero Ventura, che in casa sta facendo cose quasi straordinarie avendo perso una sola partita (il derby contro la Juventus) a fronte di quattro vittorie e quattro pareggi. L'attacco poi è uno dei migliori del campionato: sono 31 i gol (19 in casa), 18 dei quali portati in dote dalla coppia Cerci-Immobile che con 9 a testa stanno dimostrando di valere i migliori palcoscenici in Italia. Per questo la doppia sostituzione effettuata dal tecnico nell'intervallo di Parma, con il Torino già sotto di un gol, è stata salutata con molto scetticismo: il genovese ha dato le sue ragioni nel post partita, ma al di là delle polemiche è fin troppo evidente che uno dei problemi di questa formazione è il non poter rinunciare alla sua coppia di attaccanti titolare. L'altro, quello della qualità a centrocampo, potrebbe essere stato risolto con l'arrivo in prestito di Panagiotis Tachtsidis, che però dovrà dimostrare di aver fatto un salto di qualità rispetto alla prima parte di stagione a Catania, decisamente opaca. La Fiorentina mantiene il quarto posto in classifica e punta la zona Champions League: tre vittorie consecutive senza subire gol hanno rilanciato la squadra di Vincenzo Montella, che aveva perso in casa della Roma. Il problema per i viola è rappresentato dalle assenze: con Mario Gomez ancora ai box e incerto sulla data del rientro, il tecnico ha perso anche Giuseppe Rossi, uscito dalla sfida con il Livorno con una lesione al legamento collaterale del ginocchio già operato. Il fallo di Rinaudo potrebbe aver demolito le ambizioni della Fiorentina, che ora deve necessariamente rivolgersi al calciomercato per non patire un problema classico delle squadre con tanta qualità in mediana, ovvero quello dello scarso peso offensivo. Per il momento non è stato un problema: 34 gol in 18 partite, ma ora verranno a mancare quelli di Pepito che ne ha segnati 14. Fuori casa comunque il ruolino di marcia è positivo: sono arrivati 16 dei 36 punti, con cinque vittorie, un pareggio e tre sconfitte. Vedremo dunque se questa partita sarà il riscatto per il Torino o se la Fiorentina, spinta anche dalla qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia conquistato in settimana, troverà la quarta vittoria consecutiva volando ancora più in alto sulla strada della Champions League. Non resta allora che dare la parola al campo: la diretta di Torino-Fiorentina sta per cominciare…

CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI TORINO-FIORENTINA LIVE: SEGUI E COMMENTA LA PARTITA IN TEMPOREALE (SERIE A, 19^ GIORNATA)

 


  PAG. SUCC. >