BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Cagliari-Juventus (1-4): i voti della partita (Serie A, 19^ giornata)

Pagelle Cagliari-Juventus, i voti della partita. Al Sant'Elia si gioca l'ultima giornata del girone di andata della Serie A 2013-2014. I bianconeri si sono già laureati campioni d'inverno

Foto Infophoto Foto Infophoto

La Juventus rulla il Cagliari al Sant’Elia per 1-4 ottenendo l’undicesima vittoria consecutiva in campionato. I bianconeri dopo aver subito lo svantaggio iniziale a opera di Pinilla riescono a emergere portando a casa l’ennesimo successo. Doppietta di Llorente e reti di Marchisio e Lichtsteiner. Questa Juve non conosce più limiti: 17esima vittoria dopo 19 giornate e primo posto in classifica con 8 punti di vantaggio sulla seconda. Nel prossimo turno i bianconeri affronteranno la Sampdoria in casa, mentre il Cagliari sarà in scena a Bergamo nel difficile match contro l’Atalanta. Match ricco di emozioni quello del Sant’Elia. I rossoblù riescono a chiudersi con efficacia, trovando le giuste quadrature per la capolista che non riesce a rendersi pericolosa. I padroni di casa passano in vantaggio sfruttando la prima occasione utile. Llorente di testa riesce a riequilibrare le distanze, rinviando ogni sentenza al secondo tempo. Nella ripresa Conte scuote i suoi e ibianconeri dilagano. La squadra di Lopez propone un primo tempo attento e organizzato. Nella ripresa però la qualità espressa dagli ospiti è immensa e il muro difensivo rossoblù si sgretola, subendo un gol dopo l’altro. Con autorità e eleganza. Chi pensava in una piccola pausa di riflessione da parte dello squadrone di Conte rimane deluso. I bianconeri cucinano a fuoco lento gli avversari per poi divorarli nella parte centrale del secondo tempo. Non fischia eccessivamente cercando di preservare il ritmo del match. Nella ripresa espelle giustamente Pinilla e un collaboratore di Lopez per le esagerate proteste.

Cagliari- Juventus ha archiviato il suo primo tempo sul parziale di 1-1. I bianconeri dopo aver subito il gol di Pinilla, hanno pareggiato grazie al colpo di testa vincente di Llorente.Conte, che deve rinunciare al solo squalificato Barzagli, ripropone il . Davanti a Gianluigi Buffon il terzetto difensivo è formato da Caceres, Bonucci e Chiellini. Sulla corsia destra confermato Lichtsteiner, mentre a sinistra il ghanese Asamoah. Nel cuore del centrocampo ci sono Vidal, Pirlo e Pogba. In attacco la coppia, ormai considerata titolare, formata da Tevez e Llorente.Lopez risponde schierando il suo Cagliari con il . Tra i pali Adan. In difesa spazio a Pisano, Rossettini, Astori, Murru. Il terzetto di centrocampo (deve fare a meno di Nainggolan, ceduto in settimana alla Roma) è composto da Dessena, Conti e Ekdal. Dietro le punte Lopez propone Cossu. In attacco invece Sau e Pinilla. Dirige la gara l’arbitro Guida della sezione di Torre Annunziata. La Juventus inizia intrattenendo lunghe trame di possesso palla. Di contro, i rossoblù fanno massa nella propria densità campo, riuscendo a ridurre le iniziative dei centrocampisti ospiti. La prima occasione del match capita a Llorente. Lo spagnolo trova il colpo di testa in area, ma il suo tentativo è troppo debole per impensierire Adan. I padroni di casa si difendono bene, limitando a sporadici tiri dalla distanza le incursioni dei bianconeri. Al 21esimo il Cagliari passa sfruttando un calcio d’angolo. Cossu propone un cross a rientrare dalla destra, Conti stacca spizzicando verso il lato sinistro e liberando Pinilla che da pochi passi infilza Buffon. La reazione della capolista non arriva e i sardi provano a infierire: Conti è libero di staccare nuovamente di testa, ma non riesce a trovare lo specchio. Poco dopo ci riprova Pinilla dal limite, ma Buffon si allunga deviando in angolo. La Juventus rialza la testa, riuscendo subito a trovare il pareggio: Lichtsteiner sfonda sulla destra ottenendo il fondo e crossando verso l’area piccola lì dove c’è Llorente pronto di testa a battere Adan. Pochi attimi dopo, Murru risponde riuscendo a ottenere il fondo della fascia e calibrando un bel cross che trova Dessena in colpo di testa in tuffo. Buffon ci arriva con i piedi salvando il risultato. Nel finale Vidal propone un tiro dalla distanza, impegnando Adan. Vedremo se nella ripresa la Juventus riuscirà ad aver la meglio su un avversario molto organizzato e pericoloso. CONTI 7 MURRU 5,5 LICHTSTEINER 6,5 M. CACERES 5,5