BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Inter-Chievo, i ballottaggi (serie A, 19a giornata)

Probabili formazioni Inter Chievo, posticipo della 19a giornata di Serie A. Le scelte e le dichiarazioni degli allenatori Mazzarri e Corini, i ballottaggi, gli assenti e i protagonisti

Foto Infophoto Foto Infophoto

Sono ben pochi i dubbi che tormentano Mazzarri in vista del match contro il Chievo: il primo riguarda la difesa, una maglia da titolare a metà strada tra Ranocchia e Rolando, con il secondo in netto vantaggio; l’altro punto di domanda pende sulla linea mediana, Zanetti o Kuzmanovic? Le possibilità di vedere in campo il capitano sono in realtà assai poche. Per Corini una sola indecisione, cioè il ballottaggio tra Paloschi e Sestu, ma probabilmente vedremo in campo l’attaccante scuola Milan dal primo minuto.

Il tecnico Walter Mazzarri non potrà fare affidamento sulla strapotenza fisica di Fredy Guarin per la partita di questa sera, il colombiano è stato fermato per un turno dalla squalifica rimediata dopo l’ultimo cartellino giallo contro la Lazio. Ancora niente da fare per Icardi e Chivu, che staranno lontano dai campi da gioco rispettivamente per 15 e 30 giorni. Taider è ormai prossimo al rientro ma per questa giornata non sarà neanche convocato. Corini deve fare a meno delle geometrie di Rigoni, mentre Calello resta fuori per infortunio ancora per due settimane.

Questa partita rappresenta un’occasione imperdibile per due giovani giocatori che vogliono assolutamente confermarsi.  In assenza di Guarin, fuori per squalifica, Mazzarri ha deciso di schierare il talento croato sulla trequarti in appoggio a Palacio. Kovacic ha bisogno di trovare continuità nelle prestazioni e nel caso dovesse lasciare un segno positivo, il tecnico potrebbe decidere di riproporlo per la prossima settimana.  L’attaccante classe 1990 ha già molta esperienza in serie, nonostante l’età. Ultimamente non sta trovando molto spazio ma ogni che viene chiamato in causa riesce a ripagare il mister nei migliori dei modi. Per lui un attivo di 3 reti.

Alle ore 21.00 la diciannovesima giornata e il girone d'andata di serie A si chiuderanno con il posticipo Inter-Chievo a San Siro. Per i nerazzurri una partita da vincere per spegnere le polemiche nate a causa del difficile inizio del 2014 e anche per approfittare del rallentamento delle squadre che la precedono in classifica. Non sarà però una partita facile, perché gli uomini di Eugenio Corini hanno bisogno di fare risultato nella complicata lotta per la salvezza, e naturalmente i gialloblù proveranno ad approfittare delle difficoltà del gruppo di Walter Mazzarri. La partita sarà arbitrata dal signor Tommasi di Bassano del Grappa: ecco ora le ultime notizie e le probabili formazioni di Inter-Chievo.

Queste sono state le dichiarazioni di Walter Mazzarri alla vigilia della partita:“Vogliamo subito la svolta, il 2014 è partito male. Dopo due sconfitte voglio trasmettere ai tifosi la nostra volontà di disputare una grande gara per riprenderci subito. Tante volte ci siamo riusciti, domani è necessario tornare a vincere, obiettivo sbloccare la partita il prima possibile. Con Moratti e Thohir abbiamo grande unità d'intenti. Dall'inizio della stagione abbiamo sempre detto di voler arrivare il più in alto possibile e crescere il più possibile, non si è mai detto che l'Inter come obiettivo dell'anno puntasse alla Coppa Italia. Non siamo brillanti come ad inizio stagione e gli avversari hanno iniziato a studiare il nostro gioco però la cosa buona che vedo è che la squadra ha un'identità ed anche che quest'anno abbiamo giocato alla pari tutte le partite che abbiamo giocato, nessuno ci ha mai messo sotto. Ormai sono esperto di questo campionato, anche domani (oggi, ndR) sarà difficile. Sarà una gara da sbloccare con un episodio. Non voglio dare indicazioni sulla formazione, nessun vantaggio a Corini che è bravo e poi col Chievo sono sempre state gare ostiche. Posso fare anche moduli diversi, la mia squadra è fatta di tanti piccoli incastri di volta in volta. Di sicuro Botta sarà in panchina: bisogna dargli tempo, ora dobbiamo pensare a far punti. Kovacic? Dobbiamo aiutarlo, è un anno di crescita. Icardi praticamente non l'ho mai avuto, per quel poco che c'è stato ha risposto molto bene. Belfodil mi ha dimostrato che deve ancora essere inquadrato come ruolo. Milito è un giocatore importante per club che vogliono stare in alto. C'è bisogno di giocatori come lui”. Squalificato Guarin, saranno dunque Alvarez e Kovacic ad agire in appoggio a Palacio, ancora una volta unica punta: trequartista sarà il croato, anche se è facile ipotizzare che entrambi si muoveranno molto sul fronte offensivo. Kuzmanovic ancora titolare, come ormai sta diventando abituale nelle ultime settimane, mentre in difesa il terzetto titolare dovrebbe essere formato da Campagnaro, Rolando e Juan Jesus.

Tanti eroi del Triplete in panchina, segno dei tempi che cambiano e dei troppi acciacchi che affliggono i “vecchietti” nerazzurri: di fianco a Mazzarri si accomoderanno infatti Samuel, Zanetti e Milito. In difesa ci sarà anche Ranocchia, che ha perso posti nella gerarchia del mister. Meno scelte a centrocampo, dove però torna disponibile Taider dopo l'infortunio. Presente anche Botta, viste le difficoltà in attacco.

Oltre a chi non è stato convocato perché è ormai sul piede di partenza, sono da sottolineare le assenze dello squalificato Guarin (prima partita della stagione in cui il colombiano sarà assente) e degli infortunati Chivu e Icardi, entrambi alle prese con difficoltà che si trascinano da molto tempo.