BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Lazio-Parma, le ultime novità (Coppa Italia, ottavi)

Pubblicazione:lunedì 13 gennaio 2014 - Ultimo aggiornamento:martedì 14 gennaio 2014, 12.10

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

PROBABILI FORMAZIONI LAZIO-PARMA (COPPA ITALIA 2013-2014, OTTAVI DI FINALE): LE NOTIZIE ALLA VIGILIA – Mancano solo quattro partite per riempire il tabellone dei quarti di finale della Coppa Italia e una delle gare in programma è Lazio-Parma: si gioca domani (martedì 14 gennaio)all’Olimpico di Roma, il fischio d’inizo è previsto per le ore 21.00. Dopo aver fatto fuori il Varese con un secco 4-1, il Parma approda in gran forma agli ottavi di finale: i ragazzi di Roberto Donadoni stanno vivendo un periodo magico, in campionato sono in serie positiva da otto giornate e proveranno ad allungare il cammino in Tim Cup contro una squadra che fatica a risorgere dalle ceneri della gestione Petkovic. Sembrava che la Lazio avesse assorbito le cure del nuovo tecnico Edy Reja ma, dopo la buona prestazione contro l’Inter, è tornata soffrire nel match in trasferta contro il Bologna. Le aquile accedono direttamente agli ottavi di finale poiché nella scorsa stagione sono arrivate nelle prime otto posizioni in classifica. Il fischietto per la direzione della gara è stato affidato a Gervasoni.

QUI LAZIO -  La Coppa Italia è una competizione alla quale puntano diversi club minori, ma rimane sempre un’occasione per dare spazio ai giocatori che non sono riusciti a guadagnarsi un posto da titolare in campionato. Reja punterà sulla coppia centrale di difesa Ciani-Novaretti con Konko e Radu sulle fasce. In mezzo al campo torna Biglia, che sarà affiancato da Onazi, sulla mediana spazio anche a Ederson, Keita e Felipe Anderson; l’unica punta sarà Floccari oppure il colombiano Perea. La partita di questa sera rappresenta l’esordio nella competizione e la compagine laziale ha l’occasione per spazzare lo scetticismo che aleggia per cominciare l’anno nel migliore dei modi. Ovviamente il ricordo ancora vivo della vittoria nella passata stagione mette i giocatori nelle condizioni di affrontare questa partita sotto il migliore degli auspici. L’anno scorso, il cammino delle aquile era cominciato con la sfida contro il Siena vinta in extremis ai calci di rigore: una strada in salita ma conclusasi nel migliore dei modi. Oggi l’avversario è il Pamra, una squadra partita in sordina in campionato ma che in questo momento risulta tra le protagoniste.

QUI PARMA – I ragazzi di Roberto Donadoni stanno dimostrando di poter mettere in difficoltà qualsiasi squadra di serie A. Il Parma sceso in campo a Livorno ha dimostrato di saper soffrire e colpire al momento giusto: i crociati non sono stati protagonisti di una prestazione magistrale, nonostante il risultato di 0-3, ma sono stati abili in fase di copertura e ad andare a segno quando gli avversari erano troppo sbilanciati in avanti. Fino a questo momento, gli emiliani hanno giocato due gare in Coppa Italia: le partite contro Lecce e Varese sono terminate rispettivamente 4-0 e 4-1, un bilancio più che positivo sebbene le squadre affrontate facciano parte di campionati minori. Coloro che sono scesi in campo a Livorno oggi hanno eseguito un lavoro defaticante in palestra, partitella a tema per chi non ha giocato. Mauri, Obi e Pavarini si sono allenati a parte. Dopi due panchine consecutive, probabilmente vedremo Antonio Cassano  tra gli undici titolari: il fuoriclasse barese si porta dietro le critiche dei tifosi dopo le ultime dichiarazioni su un ipotetico ritorno, poi smentito, in blucerchiato.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.