BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Coppa Italia/ Video, Napoli-Atalanta (3-1): Callejon e l'urlo del San Paolo (ottavi di finale)

Video Napoli-Atalanta 3-1: gol, sintesi e highlights della partita: l'urlo dello stadio San Paolo dopo il primo gol di Josè Callejon. Lo spagnolo ha realizzato una doppietta di gran pregio

(Infophoto) (Infophoto)

Josè Callejon è sempre più idolo del San Paolo, lo stadio che quest'anno ha imparato ad ammirarne le prodezze. Ma che non smette di stupirsi ed entusiasmarsi per le magie del trequartista spagnolo, uno degli acquisti più azzeccati degli ultimi anni. Nell'ultima sfida di Coppa Italia contro l'Atalanta, Callejon ha realizzato uno dei gol più belli della stagione, di una difficoltà estrema e che ha riportato alla mente capolavori affini. Come il sinistro di Francesco Totti contro la Sampdoria (2006) o quello di Antonio Di Natale contro il Chievo nel campionato scorso. La coordinazione dello spagnolo è stata perfetta: sul lancio di Reveillere il numero 7 ha girato una frustata clamorosa verso la porta, un colpo volante di fionda che non ha lasciato scampo al portiere dell'Atalanta, il riesumato ed incolpevole Ciro Polito. Ai tifosi del Napoli non è rimasto altro da fare che seguire lo speaker, e gridare una cosa sola.

Il Napoli regola l’Atalanta per 3-1 al San Paolo ottenendo libero accesso per i quarti di finale di Coppa Italia. Successo tutt’altro che semplice quello degli azzurri. La squadra di Colantuono si è rivelata un avversario ostico in grado di mantenere a lungo un assetto difensivo efficace e difficile da eludere. Di fondamentale importanza è stato l’episodio che ha generato la rete del 2-1, firmata da Insigne e la seguente espulsione di Yepes. Da lì in poi l’Atalanta non ha più trovato la forza per reagire chiudendo di fatto ogni possibile scenario diverso da una sconfitta. Analizzando nello specifico il corso del match, possiamo notare che i padroni di casa hanno mantenuto a lunghi tratti il possesso del pallone (56%). Il confronto sui tiri è nettamente a favore degli azzurri: 15-5 per quanto riguarda i tiri totali, 4-2 i tiri in porta. La squadra di Benitez ha anche imposto una supremazia territoriale superiore agli avversari: 14’38” contro 5’1”. Nelle trame offensive disegnate da Callejon e compagni ne è uscita una pericolosità effettiva del 69%. Per quanto concerne invece le prestazioni individuali non possiamo non sottolineare il lavoro offerto da Britos e Inler. Il difensore ex Bologna ha recuperato più palloni di tutti, 25, mentre lo svizzero ha completato più passaggi di chiunque raggiungendo quota 90.

La rete che sblocca il match arriva al 13esimo. Benalouane dal cerchio di centrocampo lancia lungo pescando Livaja libero da ogni marcatura. L’attaccante nerazzurro semina il panico e propone un assist preciso verso il centro, premiando il movimento di De Luca che solo davanti al portiere non sbaglia. La ret del pareggio arriva poco dopo: Reveillere carica dalla fascia destra proponendo un cross largo dalla tre quarti, Callejon si fa trovare pronto facendo esplodere un destro violento e preciso che sfonda la rete. Gol bellissimo da vedere e rivedere. La rete che ribalta il risultato arriva nel secondo tempo. Inler cerca Higuain in area avversaria, ma l’argentino è in evidente posizione di fuorigioco. A richiamare la posizione irregolare si intravede Del Grosso che in corsa verso l’attaccante alza il braccio, impattando però il pallone con la schiena. La sfera rotola verso il centro dell’area, il guardalinee fa cenno di proseguire e Insigne solo davanti a Polito la piazza bassa portando il Napoli in vantaggio. I giocatori atalantini protestano a lungo. A farne le spese è Yepes espulso. All’80esimo la chiude Josè Callejon. Inler lancia in avanti per Callejon che si inserisci precisamente in area. Del Grosso prova a anticiparlo ma liscia la sfera, lasciando la scena allo spagnolo che solo davanti al portiere non sbaglia. (Francesco Davide Zaza – twitter@francescodzaza)

Il Napoli approda ai quarti di finale della Coppa Italia 2013-2014, dove incontrerà la Lazio nella sfida in programma il prossimo 22 gennaio. L'Atalanta chiude in dieci uomini per l'espulsione di Yepes (proteste esagerate contro il guardalinee) e saluta la competizione. Al 13' minuto del primo tempo l'Atalanta passa in vantaggio grazie ad un contropiede perfetto. Benalouane esce palla al piede dalla propria area e si allarga verso sinistra, poi lascia partire un lancio perfetto per lo scatto di Livaja, che semina Albiol ed entra in area dal lato mancino; il cross del giovane croato è perfetto e De Luca deve solo spingere la palla in rete, per il suo terzo gol in questa edizione della Coppa Italia (quarto stagionale). Il pareggio del Napoli è tanto veloce quanto stupendo. Reveillere avanza sulla fascia sinistra e all'altezza della trequarti effettua un lungo traversone diretto sul secondo palo, dove attende Callejon; il trequartista spagnolo si coordina alla perfezione ed incrocia un diagonale perfetto colpendo al volo. Gol molto simile a quelli leggendari di Totti a Marassi, nel Sampdoria-Roma del 2006, e di Di Natale al Friuli, durante Udinese-Chievo del campionato scorso. Una prodezza storica da parte di Callejon, a segno per la prima volta in Coppa Italia (l'undicesima con la maglia del Napoli). Al 27' minuto del secondo tempo il Napoli trova la via del vantaggio, con un gol contestatissimo. Inler avanza e all'altezza della trequarti lancia per Higuain, che è in posizione irregolare; il difensore dell'Atalanta Del Grosso di ferma per chiedere il fuorigioco ma mentre lo fa la palla gli rimbalza sulla schiena, tornando a disposizione di Insigne che da posizione centrale infila il portiere Polito. L'Atalanta protesta perché dopo il lancio di Inler il guardalinee stava alzando la bandierina, ma poi la'ha abbassata dopo l'involontario tocco di Del Grosso, che ha spostato il centro dell'azione. Proteste accese da parte di tanti giocatori ed esagerate di Yepes, che urla in faccia al guardalinee e viene espulso. Pochi minuti dopo la superiorità numerica il Napoli chiude i conti, ancora sul"asse" Inler-Del Grosso. Lo svizzero lancia nella parte destra dell'area, il difensore non ci arriva di testa e Callejon, partito in posizione regolare (nessun dubbio) segna con una conclusione al volo di interno destro.

Altra grande giornata per la Coppa Italia, con le ultime partite valide per gli ottavi di finale. Il tabellone dei quarti è quasi completo, manca solo Napoli-Atalanta, partita che si giocherà allo stadio San Paolo alle ore 21.00 di questa sera. I ragazzi di Rafa Benitez sono pronti per l’esordio stagionale nella Coppa nazionale, in un momento veramente positivo per la formazione partenopea. In campionato i campani si trovano al terzo posto a sole due lunghezze dalla Roma e sono in serie positiva da sei giornate in cui hanno messo a segno ben diciassette reti a fronte di soli otto gol subiti. Il settore più carente è quello della difesa, ma con un attacco del genere la squadra può momentaneamente dormire sonni tranquilli. I partenopei continuano il loro cammino all’inseguimento di una Juventus imprendibile, e oggi si butta anche in una competizione che vinse nel 2012, spezzando un digiuno di titoli che durava dall'epoca di Diego Armando Maradona. La terza forza della serie A dovrà vedersela con l’Atalanta: trattasi di una gara abbordabile sulla carta, dato che i bergamaschi hanno vinto una sola gara nelle ultime sette partite, pur se mantengono un discreto margine sulla zona retrocessione. I ragazzi di Stefano Colantuono arrivano agli ottavi di Coppa Italia dopo aver battuto il Bari per 3-0 e il Sassuolo per 2-0 nei due precedenti turni. La partita Napoli-Atalanta sarà trasmessa in tv alle ore 21.00 su Rai Due e Rai Due HD (canali 2 e 502 del telecomando): la telecronaca della gara dello stadio San Paolo è stata affidata a Gianni Cerqueti e al commento tecnico di Aldo Dolcetti; Alessandro Antinelli sarà l’inviato a bordo campo per le interviste ai protagonisti della gara e per le notizie in tempo reale dalle due panchine. Chi non avesse la possibilità di sedersi comodamente davanti al televisore può seguire la partita in streaming video sul sito ufficiale della Rai all'indirizzo www.rai.tv. Anche tramite social network sarà possibile aggiornarsi sull’andamento della gara. Consultate le pagine ufficiali Facebook delle due squadre oppure collegatevi a Twitter: digitate l’hashtag #TIMCup oppure visitate gli account delle squadre @sscnapoli e @Atalanta_BC.