BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Roma-Juventus/ Coppa Italia, inversione di campo per concomitanza? Dipende dall'Atalanta

Roma Juventus, nei quarti di finale di Coppa Italia c'è il rischio inversione: ecco perchè si potrebbe giocare a Torino (ma solo in un caso), lo spiega l'Avvocato Sportivo MATTEO POZZI

Foto InfophotoFoto Infophoto

Nei quarti di finale di Coppa Italia si gioca Roma-Juventus... o Juventus-Roma? Al momento infatti non è chiaro: il tabellone di dice che il fattore campo è dei giallorossi (testa di serie numero 3) rispetto ai bianconeri (numero 6), ma la possibile eliminazione del Napoli, unita alla qualificazione acquisita dalla Lazio, potrebbe portare all'inversione di campo in base alla cosiddetta "concomitanza". L'ipotesi dell'inversione di campo riguarda una norma del Regolamento della Coppa Italia, ovvero l'art. 3 il quale disciplina lo svolgimento dei quarti di finale che si giocano in partita secca con diritto a giocare in casa la squadra che occupa la posizione più bassa del tabellone. Nel caso di specie, la Roma dovrebbe giocare in casa contro la Juventus il 21 gennaio prossimo. Ciò detto, al comma 7 del medesimo articolo viene disciplinata la cosiddetta "concomitanza". La norma sancisce che se due squadre che giocano sullo stesso campo (nel caso Lazio e Roma) hanno concomitanza di gare giocherà in casa quella che ha vinto la precedente competizione o, in subordine, la meglio piazzata in campionato. Pertanto, qualora la Lazio (testa di serie numero 7 e già qualificata ai quarti) dovesse giocare contro l'Atalanta (che a sua volta però dovrebbe avere eliminato il Napoli, testa di serie numero 2) sarebbe lei ad avere il diritto di giocare all'Olimpico in forza dell'art. 3.7 del Reg. Coppa (è detentrice della Coppa Italia) con conseguente trasferta della Roma a Torino contro la Juventus. Quali sono le perplessità della norma? Che in realtà ci sarebbe "concomitanza" solo nel turno e non nello spazio temporale, visto che un quarto è in programma il 21 gennaio (Roma-Juventus) e l'altro il 29 gennaio. Peraltro, lo scorso si era presentato lo stesso problema sempre con la Roma che dovette giocare la sfida contro la Fiorentina al Franchi. Ci si chiede come mai dopo questo episodio non si sia messo mano al Regolamento.... Ad ogni modo, come detto, il problema si porrà solo qualora l'Atalanta espugni questa sera il San Paolo di Napoli, qualificandosi ai quarti di finale.

© Riproduzione Riservata.