BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Giro d'Italia 2014/ Ecco le squadre partecipanti: rese note le wild-card

Giro d'Italia 2014: la Rcs Sport ha reso noto l'elenco delle squadre partecipanti alla Corsa Rosa ma anche a Tirreno-Adriatico, Milano-Sanremo e Giro di Lombardia. Ecco tutte le wild card

Vincenzo Nibali premiato a Brescia per la vittoria del Giro 2013 Vincenzo Nibali premiato a Brescia per la vittoria del Giro 2013

Oggi la Rcs Sport, società organizzatrice di tutti i principali eventi ciclistici in Italia, ha reso noto l'elenco delle squadre partecipanti al prossimo Giro d'Italia, ma anche di quelle che parteciperanno alle altre gare italiane inserite nel calendario mondiale, cioè la Tirreno-Adriatico, la Milano-Sanremo e il Giro di Lombardia. Naturalmente parteciperanno a tutte queste prove le 18 squadre che fanno parte dell'élite mondiale, cioè i cosiddetti Uci Pro Team, che per l'Italia sono Cannondale e Lampre-Merida. Ad esse si aggiungono quattro wild-card per i due Giri e sette invitate per le due classiche di un giorno. In particolare, parteciperanno alla Corsa Rosa la Androni Giocattoli, già certa di un posto in quanto vincitrice della Coppa Italia 2013, e poi altre due squadre italiane come la Bardiani Csf e la Yellow Fluo oltre alla Colombia, formazione colombiana sempre competitiva sulle strade italiane. Come negli anni passati, Rcs Sport ha inteso comunicare già nel mese di gennaio l'elenco completo dei partecipanti, in modo da poter permettere a tutte le squadre di organizzare al meglio la propria stagione: “Le scelte fatte, in particolare per le wild cards del Giro d’Italia – fa sapere Rcs Sport – sono state dettate dall’opportunità, in questo momento storico, di sostenere il movimento ciclistico italiano, senza perdere mai di vista l’obiettivo dello sviluppo internazionale”. Il direttore tecnico del Giro, Mauro Vegni, ha voluto sottolineare: “E' un momento difficile e il nostro ruolo è anche 'politico', cerchiamo di valorizzare il ciclismo italiano perché crediamo profondamente alle sue possibilità di sviluppo. Sarà un Giro con giovani di straordinario valore, che avrà respiro internazionale grazie anche alla partenza dall'isola d'Irlanda”. Sulla presenza della Yellow Fluo, squadra erede del team che nel 2013 subì i casi doping di Di Luca e Santambrogio, Vegni chiarisce: “E' una squadra che ha sponsor italiani che credono in certi valori. Guardiamo al futuro, alle strategie, non al passato”.