BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Juventus-Sampdoria: i voti della partita (Serie A 20ma giornata)

Pubblicazione:sabato 18 gennaio 2014 - Ultimo aggiornamento:sabato 18 gennaio 2014, 23.39

Fernando Llorente con Carlos Tevez (Infophoto) Fernando Llorente con Carlos Tevez (Infophoto)

Pagelle Juventus

 

Buffon 7: Miracolato e visto da tutti i santi protettori  dello Juventus Stadium. Salva il risultato in più di un’occasione, quando i suoi erano in ‘crisi’. Se ti vien paura sai che dietro c’è San Gigi. Santo protettore

 

Chiellini 6,5: soffre la velocità di Eder ed il mancino di Gabbiadini. Quando capisce che l’attaccante italiano va sempre sul mancino i giochi sono finiti; da lì non si passa.

 

Barzagli 6: il suo sarebbe stato un voto più corposo, ma la prestazione viene macchiata da un autogol del tutto accidentale che lo segna indelebilmente nel tabellino dei marcatori. Per il resto insuperabile.

 

Ogbonna 6: l’assenza di Bonucci non si fa sentire. Chiude ogni varco e compie impeccabilmente il compito da centrale chiesto da Conte.

 

Lichsteiner 6,5: ormai ci siamo abituati a grandi prestazioni dello svizzero, non ci sorprende più vedergli fare 50 volte il campo avanti indietro. Le azioni sulla destra sono tutte cosa sua.

 

Vidal 7,5 (il migliore): il guerriero ormai trasformato goleador. Doppia cifra con i gol in campionato e partita ipotecata con le sue giocate. Idolo indiscusso della curva e anima di questa squadra.

 

Pogba 7: letteralmente un marziano con le sue gambone e quei siluri che lascia partire dal suo piede destro. Come al solito la chiude il Polpo Poul…

 

Marchisio 6,5: non c’è regalo migliore che tornare titolare e fare un’eccellente partita il giorno del suo compleanno. Il principino è maturo e sta sera ha dimostrato che può tenere le chiavi del centrocampo.

 

Asamoah 6.5: vale lo stesso discorso fatto per Lichsteiner. Salta sempre il diretto concorrente e questa crea superiorità numerica ben gestita dagli attaccanti.

 

Llorente 7: il 2-0 lo serve la casa: incornata con la bionda chioma e palla nel sette. Gol simile a quello di domenica scorsa. Se non fosse per il gol divorato nella ripresa staremmo parlando del man of the match (85’Giovinco s.v)

 

Tevez 6,5: non una delle migliori partite con la maglia bianco-nero, però sempre duttile e concreto in quello che fa. Strano che il ct. dell’Argentina non abbia proprio intenzione di portarlo al mondiali… (85’ Quagliarella s.v)


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >