BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Roma-Livorno: i voti della partita (Serie A 20ma giornata)

I tifosi della Roma all'Olimpico (Infophoto)I tifosi della Roma all'Olimpico (Infophoto)

Roma

DE SANCTIS 6 Si contano su una mano le volte che viene chiamato in causa, anche se alla fine dei novanta minuti sono zero i tiri del Livorno nello specchio della porta

DODO’ 6,5 Il brasiliano osa e punge la difesa avversaria con incursioni sul fondo. Nella ripresa parte in solitaria verso la porta e prova una conclusione che finisce di poco sul fondo

CASTAN 6 I centrocampisti avversari provano a imbeccare gli attaccanti con lanci lunghi ma lui è sempre in posizione per bloccare al meglio le manovre offensive

BENATIA 6,5 Difende in maniera efficiente e si rende pericoloso sui calci d’angolo

TOROSIDIS 6 Il greco si propone sulla corsia di sinistra  e riesce a duettare al meglio con i compagni per andare al cross

STROOTMAN 6,5 Il secondo gol porta il suo nome. Copertura e velocità di pensiero a ridosso dell’area avversaria

DE ROSSI 6,5 E’ la mente del centrocampo: smista palloni da destra a sinistra e interviene in modo pulito per contrastare le sortite avversarie

PJANIC 6 Gli è mancato solo il gol. Oltre a deliziare i compagni con dei passaggi precisi fa venire il mal di testa ai difensori del Livorno, vedi i dribbling ubriacanti al 31’. Al 70’ NAINGGOLAN 6,5 In venti minuti di gioco riesce a lasciare un segno più che positivo sul bilancio finale della gara. Duetta alla grande con Ljajic e alla fine gli serve l’assist del 3-0

GERVINHO 6 Funzionale alla causa comune ma non riesce a trovare la via del gol che contraddistingue un attaccante in grado di fare la differenza

LJAJIC 7 Finalmente ritorna al gol dopo una lunga astinenza. Mette la firma sulla terza rete e regala l’assist a Destro per il vantaggio

DESTRO 6,5 Continua il periodo positivo per Destro dopo il rientro. Ancora una rete per lui

ALL. GARCIA 6,5 Decide per il turn over e si rivela sin dai primi minuti la scelta migliore. Fuori Totti e Maicon, probabilmente in vista del match di Coppa contro la Juventus, ma la squadra non ne soffre affatto: complice anche una squadra incapace di impensierire