BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Catania Fiorentina: le ultime novità (serie A, 20esima giornata)

Pulvirenti e Montella (Infophoto)Pulvirenti e Montella (Infophoto)

Ormai ci siamo, mancano meno di 24 ore al match che si disputerà al Massimino: il Catania plaude il ritorno di Vincenzo Montella anche se da avversario sulla panchina ospite. Il fischio d’inizio è previsto per le ore 15.00, l’arbitro designato è il signor Banti. Dopo il fuoco di paglia in casa contro il Bologna, la fiamma dell’entusiasmo è tornata ad affievolirsi nella sfida con l’Atalanta persa per 2-1. Di fronte all’ennesima debacle, la dirigenza catanese ha deciso di esonerare Luigi De Canio per fare spazio al redivivo Rolando Maran, che riprenderà le redini della situazione dopo un avvio di stagione negativo. Vincenzo Montella  torna sempre volentieri e spensierato al Massimino, l’esperienza sulla panchina del Catania gli è servita per maturare la consapevolezza nei propri mezzi: il 2011 era stata una buona annata per i rossazzurri, un 11° posto in classifica che ha lasciato nelle menti dei tifosi un buon ricordo all’insegna dell’allenatore campano. Montella oggi deve fare i conti con alcune defezioni importanti e proverà a giocare le nuove carte a disposizione sin dai primi minuti di gioco. Diamo un’occhiata alle notizie alla vigilia per capire che tipo di partita ci attende.

La situazione rimane critica per gli etnei: ultimo posto in classifica da condividere con il Livorno a quota 13 punti. Maran ritorna a sedersi sulla panchina rossazzurra in una partita difficile, l’avversario è una delle formazioni più in forma del campionato  e, in più, il tecnico deve fare i conti con defezioni importanti per la rosa. Lodi e Peruzzi dovranno saltare un turno per squalifica, mentre Almiron recupererà dall’infortunio tra una decina di giorni. In mezzo al campo  ci saranno quindi Izco, Rinaudo e Plasil.La situazione del terzino Alvarez è da valutare ma probabilmente la maglia da titolare sarà vestita da Biraghi. Stando alle statistiche, il Catania è la peggior squadra per il possesso palla della serie A (una media di 21’:32’’), gioca 481 palle e completa il 59% dei passaggi effettuati. Per quanto riguarda la fase offensiva, gli etnei hanno una supremazia territoriale di 8’:52’’ e calciano nello specchio della porta mediamente 4 volte su un totale di 11 occasioni. Barrientos e Castro sono i giocatori che hanno realizzato il maggior numero di reti: i tre gol a testa sono sintomatici della situazione precaria dell’attacco più anemico della serie A.

Nonostante le assenze che pesano sulla rosa viola, la Fiorentina si tiene ben salda al quarto posto a quota 37 e cercherà di approfittare dell’ultima in classifica per incrementare il suo bottino stagionale. Mario Gomez è ormai prossimo al recupero, dice di sentirsi molto meglio ma non si sa ancora quando potremo rivederlo in campo dal primo minuto. Oltre a lui, si è aggiunto Giuseppe Rossi sulla lista degli infortunati e quindi la dirigenza si è mossa sul mercato per portare a Firenze Alessandro Matri con la formula del prestito. L’attaccante di Sant’Angelo lodigiano dunque, scenderà in campo dal primo minuto per affiancare Cuadrado e Joaquin. Stando ai numeri, la Fiorentina ha un possesso palla medio a partita di 30’:10’’ (miglior minutaggio al momento), gioca 652 palle e riesce a completare il 72% dei passaggi. In attacco, i ragazzi di Montella vantano una supremazia territoriale di 13’:49’’ e calciano tra i pali della porta avversaria mediamente 5 volte su 14 tentativi a partita. L’uomo più prolifico è Giuseppe Rossi che, nonostante l’infortunio, comanda la classifica marcatori a quota 14. Borja Valero è il recordman per assist: ben 39 di cui 6 vincenti.

© Riproduzione Riservata.