BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Genoa-Inter: le ultime novità (Serie A, 20^ giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Gian Piero Gasperini, ex della partita (Infophoto)  Gian Piero Gasperini, ex della partita (Infophoto)

PROBABILI FORMAZIONI GENOA-INTER (SERIE A, VENTESIMA GIORNATA): LE NOTIZIE ALLA VIGILIA - Si apre oggi il girone di ritorno della Serie A 2013-2014: siamo alla ventesima giornata, domani in scena il grosso delle partite e tra queste, alle ore 15, si gioca Genoa-Inter (arbitra Rizzoli). Sono 23 i punti in classifica per il Grifone, decimo; 32 quelli dei nerazzurri che occupano il quinto posto in coabitazione con il Verona e al momento, in virtù dello scontro diretto a favore, centrerebbero la qualificazione ai preliminari di Europa League. Una partita interessante sotto molti punti di vista: ci sono tanti ex in campo innanzitutto, Milito-Palacio e l'allenatore rossoblu Gian Piero Gasperini. Poi, i tre punti sono importanti per entrambe le squadre che vogliono ripartire alla grande dopo aver steccato nell'ultima giornata.  

QUI GENOA - Il 2014 si è aperto con il ritorno alla vittoria che mancava da cinque giornate; dopo il 2-0 inflitto al Sassuolo però il Genoa ha perso 4-0 in casa della Roma, una battuta d'arresto pesante nelle proporzioni e che ha tolto un po' di fiducia all'ambiente, pur se una sconfitta era messa in preventivo. Adesso un'altra gara casalinga può sistemare le cose e allontanare ancor di più lo spettro di una retrocessione che sarebbe definitivamente scongiurata con un girone di ritorno da 17 punti (e potrebbero bastarne anche di meno). Obiettivo alla portata quando hai un attaccante da 15 gol potenziali come Alberto Gilardino (per ora è a 8), anche se le statistiche di squadra dicono che il Grifone fa una fatica tremenda a imporre il proprio gioco, avendo il quattordicesimo possesso palla del torneo e trovandosi addirittura in ultima posizione per tiri nello specchio della porta (3,4 a partita) e supremazia territoriale, con il terzultimo posto nella pericolosità (solo Chievo e Catania fanno peggio). Domani Gasperini deve rinunciare ai soliti Kucka, Gamberini e Santana, e rischia di dover fare a meno di Perin (distorsione al ginocchio, pronto Bizzarri), Biondini (deve recuperare dall'influenza) e Portanova (lesione al grande adduttore della coscia). Inoltre è squalificato Matuzalem, che paga a caro prezzo l'uscita dal campo con polemica rivolta alla curva Sud di Roma. Partito Manfredini con direzione Sassuolo, il titolare in difesa dovrebbe essere De Maio. 

QUI INTER - E' iniziato malissimo il 2014 nerazzurro: sconfitta in campionato contro la Lazio, sconfitta in Coppa Italia contro l'Udinese, pareggio interno contro il Chievo. Certamente Walter Mazzarri può recriminare con buona ragione su alcuni episodi sfavorevoli (l'Inter non ha ancora avuto un rigore a favore), ma le statistiche dicono che la squadra è peggiorata dal punto di vista del gioco espresso. Il problema sembra essere quello delle occasioni sprecate: dopo tutto il possesso palla resta uno dei migliori in Serie A (fanno meglio solo Fiorentina, Milan e Roma) e anche i tiri nello specchio della porta sono tanti (quasi 6). Tuttavia, ad esempio, in termini di supremazia territoriale i nerazzurri fanno meglio di Juventus, Roma e Napoli, ma hanno poi una percentuale di pericolosità decisamente inferiore. Segno quindi che non si sfruttano le opportunità create, e questo è stato un punto dolente sopratutto nel pareggio contro il Chievo, che ha portato la squadra ad avere 20 punti di ritardo dalla vetta e, soprattutto, 10 dal terzo posto. In attesa di definire le mosse di calciomercato (intanto Alvaro Pereira è stato ceduto in prestito al Sao Paulo), Mazzarri ritrova tutti i suoi giocatori ad eccezione dei lungodegenti Chivu, Mariga e Icardi, e in allenamento ha studiato quello che doveva essere l'attacco titolare nei suoi piani di partenza, ovvero Palacio alle spalle di Milito. Difficile vederli dal primo minuto, ma non è un'ipotesi da scartare in partenza.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.