BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Sassuolo-Torino (0-2): voti e tabellino (Serie A, 20^ giornata)

Pagelle Sassuolo Torino, i voti e il tabellino della partita. I granata vincono ancora e salgono a quota 29 punti, a -3 dall'Europa. Decidono i gol di Ciro Immobile e Matteo Brighi

Foto InfophotoFoto Infophoto

Sassuolo-Torino finisce 0-2: i granata continuano la loro corsa verso una salvezza ormai praticamente acquisita, con vista sull'Europa ora un po' più vicina (-3). Il Sassuolo resta ancorato alla penultima posizione, non riuscendo a dare seguito alla bella vittoria sul Milan: la sensazione è che Di Francesco non rischi, ma la classifica non migliora. Mezzo punto in più perchè il terreno di gioco avrebbe imposto una partita bloccata e piena di errori tecnici, e invece ci sono state tante occasioni da rete e ritmo sempre vivace. Spuntato dalla squalifica di Zaza e con Berardi giù di condizione, tutto sommato la squadra di casa ha reagito quando doveva, non riuscendo però a trasformare la voglia e la grinta in occasioni da rete. E questo, alla lunga, si paga. Altra vittoria, classifica che migliora, stavolta tre punti arrivati attraverso il sacrificio e la sofferenza di tenere il risultato di fronte a una squadra che ha alzato il baricentro. La crescita è costante, la salvezza acquisita. Anche per lui non era facile: campi simili aumentano i contatti. Lui però è sempre ben piazzato e non sbaglia quasi mai, vedendo bene anche un contatto che Berardi accentua troppo per essere punibile con il rigore.

Sassuolo-Torino finisce 0-2: i granata continuano la loro corsa verso una salvezza ormai praticamente acquisita, con vista sull'Europa ora un po' più vicina (-3). Il Sassuolo resta ancorato alla penultima posizione, non riuscendo a dare seguito alla bella vittoria sul Milan: la sensazione è che Di Francesco non rischi, ma la classifica non migliora. Mezzo punto in più perchè il terreno di gioco avrebbe imposto una partita bloccata e piena di errori tecnici, e invece ci sono state tante occasioni da rete e ritmo sempre vivace. Spuntato dalla squalifica di Zaza e con Berardi giù di condizione, tutto sommato la squadra di casa ha reagito quando doveva, non riuscendo però a trasformare la voglia e la grinta in occasioni da rete. E questo, alla lunga, si paga. Altra vittoria, classifica che migliora, stavolta tre punti arrivati attraverso il sacrificio e la sofferenza di tenere il risultato di fronte a una squadra che ha alzato il baricentro. La crescita è costante, la salvezza acquisita. Anche per lui non era facile: campi simili aumentano i contatti. Lui però è sempre ben piazzato e non sbaglia quasi mai, vedendo bene anche un contatto che Berardi accentua troppo per essere punibile con il rigore.