BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Udinese-Lazio (2-3): i voti della partita (Serie A, 20^ giornata)

Emmanuel Badu, 23 anni, centrocampista ghanese dell'Udinese (INFOPHOTO)Emmanuel Badu, 23 anni, centrocampista ghanese dell'Udinese (INFOPHOTO)

Troppi errori per il portierone serbo quest’oggi. Mai sicuro negli interventi, causa un rigore e l’autogoal del 2-2 è tutto suo.

Non commette grosse ingenuità ed è sempre un osso duro da superare.

Ci mette una pezza in più occasioni ed è il più concentrato in difesa.Sui goal non ha colpe.

Troppa leziosità nei suoi interventi in difesa. Sul rigore dell’ 1-1 per la Lazio si divide le colpe con Brkic.

Seconda da titolare per questo 19enne. Qualche cosa buona la fa vedere, ma oggi è mancata la spinta di Gabriel Silva su quella fascia.

DAL 77° A. LAZZARI 5,5: Giornata no per il centrocampista bianconero. Entra in campo e dopo 4 minuti segna un autogoal decisivo su cui non ha colpe.

Dà un buon contributo in fase difensiva, ma è poco ispirato in avanti.

Le voci di mercato lo avranno di certo gasato per quanto ha fatto vedere quest’oggi. Imbattibile in velocità e mastino di centrocampo nel recuperar palloni. Il goal splendido del momentaneo 2-1 è la ciliegina sulla torta per la sua prestazione.

Nel primo tempo spinge tantissimo sulla sua corsia. Nella ripresa cala un po’ e soffre troppe volte Candreva.

Non regala grandi giocate, ma è comunque sempre una spina nel fianco per la Laizo quando parte palla al piede.

Bravissimo quando costringe Cavanda al fallo procurandosi il rigore. Un po’ meno quando si mangia un occasione colossale tutto solo davanti a Berisha. (DAL 85° NICO LOPEZ: S.V.)

Oltre al goal si sacrifica molto per la squadra da vero capitano. Anche dopo la sostituzione non smette di incitare i compagni da bordo campo. Allenatore aggiunto.

DAL 58° MURIEL 6: Torna dopo un lungo infortunio e mostra giocate da fenomeno sulle poche palle buone che gli capitano.

La sfortuna lo sta perseguitando in queste giornate. La sua squadra però non sembra ancora aver trovato la giusta serenità in campo.