BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Australian Open 2014/ Tennis, al via i quarti di finale: i pronostici

Pubblicazione:lunedì 20 gennaio 2014 - Ultimo aggiornamento:lunedì 20 gennaio 2014, 17.01

Flavia Pennetta, 31 anni (Infophoto) Flavia Pennetta, 31 anni (Infophoto)

(14) ANA IVANOVIC - (30) EUGENIE BOUCHARD (precedenti 0-1) - Un solo precedente: Wimbledon 2013 e vittoria a sorpresa della canadese. A 19 anni, la Bouchard si è presa per la prima volta ottavi e poi quarti di uno Slam; ormai, va considerata una solida realtà anche per come ha rimontato e dominato Casey Dellacqua. La Ivanovic non può non essere favorita: ha eliminato Serena Williams, sta giocando sui livelli del 2008, è nel classico momento di "missione" nonostante il suo angolo abbia festeggiato la presa del trono con scene da film epico (e ci stava). Occhio a Genie, non solo per il suo coloratissimo e rumorosissimo "esercito": è una predestinata. La serba però, dovesse funzionarle un dritto da Top 3, può anche dominarla. Pronostico: Ivanovic

(4) NA LI - (28) FLAVIA PENNETTA (precedenti 2-2) - Hanno un solo giorno di differenza, hanno seguito percorsi diversi: la brindisina è esplosa prima, poi ha avuto tanti problemi al polso e oggi è rientrata nella Top 30, riuscendo anche a giocare una semifinale agli Us Open. La cinese ci ha messo tanto a venir fuori, ma quando lo ha fatto è sempre rimasta sulla breccia: vittoria al Roland Garros due anni e mezzo fa, due finali a Melbourne. Forse l'avversaria peggiore per Flavia: la sua solidità e fiducia sono armi che probabilmente non sono contrastabili. Eppure, la Pennetta è arrivata fin qui: non parte battuta. Sfavorita sì, già eliminata no. Pronostico: Li

(11) SIMONA HALEP - (20) DOMINIKA CIBULKOVA (precedenti 1-2) - La Cibulkova ha eliminato Maria Sharapova, nonostante la grande paura nel secondo set (da 0-5 a 4-5); ha detto che era sicura di vincere, ed è ciò che ha fatto. Sulla carta Simona Halep è avversaria più morbida, nei fatti per niente: la russa non era al meglio, la rumena è la giocatrice più dominante del circuito in questo momento storico. Tolta Serena Williams, nessuno ha vinto quanto lei nel 2013, nessuno sembra controllare le partite a piacimento (vedi Jankovic agli ottavi). Forse non è ancora da titolo, ma sta studiando per vincere anche gli Slam. Molto presto. Pronostico: Halep

(5) A. RADWANSKA - (2) VICTORIA AZARENKA (precedenti 3-12) - Dicono tutto i precedenti: la polacca, spesso e volentieri paragonata a Martina Hingis per come sta sul campo, è una grande giocatrice ma le manca ancora qualcosa per essere davvero al livello delle migliori, in particolare negli scontri diretti. Contro avversarie che basano il loro gioco sulla potenza e sulla costanza da fondocampo mettere sabbia negli ingranaggi è una tattica vincente, ma non contro chi è in grado di reggere la battaglia e inchiodarti sulla riga senza farti giocare drop e palle corte. La bielorussia poi sembra piuttosto in forma: il modo in cui ha spazzato via Sloane Stephens ci dice che non ha la minima intenzione di abdicare da Melbourne. Pronostico: Azarenka

(Claudio Franceschini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.