BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Australian Open 2014/ Tennis, Galimberti: Federer brilla, ma Nadal è favorito. Wawrinka da Top 5, e la Bouchard... (esclusiva)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

TENNIS AUSTRALIAN OPEN 2014: L'OPINIONE DI GIORGIO GALIMBERTI (ESCLUSIVA) - Nadal-Federer e Berdych-Wawrinka; Bouchard-Li e Cibulkova-Radwanska. Sono queste le quattro semifinali degli Australian Open 2014, primo torneo di tennis dello Slam in stagione; le sorprese non sono mancate in questi dieci giorni. Intanto, per la prima volta nella storia del Melbourne Park (o di Kooyong, dove si giocava prima), in semifinale non arriva nessuno dei campioni in carica: fuori ai quarti Novak Djokovic e Victoria Azerenka, Poi, la corsa della numero 1 al mondo Serena Williams si è interrotta già agli ottavi di finale, di fronte ad Ana Ivanovic che però è caduta subito dopo, per mano della Bouchard. L'Australia ci regala soprattutto il grande ritorno di Roger Federer, che dalla vittoria del 2010 ha centrato appena due finali Slam (vincendo a Wimbledon nel 2012) e ora si candida a una finale che lo vedrebbe per forza di cose favorito, non essendoci più Nole ad aspettarlo dall'altra parte. Prima, però, c'è il grande ostacolo Rafa Nadal: il numero 1 del mondo gioca con una vescica alla mano che, parole sua, rischia di fargli scivolare la racchetta a ogni colpo; ma è pur sempre il grande favorito per partita e torneo. Come lo è Na Li nel tabellone femminile: andrà davvero così? IlSussidiario.net ha chiesto un parere esclusivo sulle semifinali degli Australian Open 2014 all'ex tennista Giorgio Galimberti

Partiamo dalla grande notizia del giorno: Federer è tornato… Davvero. Possiamo dire che ha brillato: per lui è quasi una vita nuova. Può succedere quando cambi qualcosa; lui ha inserito un grande ex campione come Stefan Edberg nello staff e questo gli ha certamente dato slancio. Grande talento l'ha sempre avuto e lo sappiamo: forse mancava qualche stimolo, che ha ritrovato. 

Quali sono le sue possibilità a questo punto? Buone direi, perchè intanto non c'è più Djokovic in un'eventuale finale. Può anche vincere il torneo, senonchè adesso trova Nadal…

Un Nadal che lamenta una vescica alla mano che gli fa cadere la racchetta: non è che esagera un po'? Guarda, Rafa e, soprattutto, lo zio Toni sono dei maestri nell'enfatizzare le situazioni. A sentire Toni Nadal sembra che siano sempre a un passo dal ritiro; credo che le loro dichiarazioni vadano prese con le pinze, Nadal non avrà problemi in semifinale. 

Perciò, quale pronostico per la semifinale? I precedenti, soprattutto recenti, parlano chiaro… Purtroppo sì. Va detto che la superficie avvantaggia Federer, perchè la palla rimbalza più alta e soprattutto sul servizio può fare la differenza; però Nadal è un cecchino, affronta la partita da super favorito anche questa volta. Dico 3-1 Rafa: un set a Roger lo concedo per fiducia. 

Dall'altra parte c'è una semifinale inedita, Berdych-Wawrinka: la sensazione è soprattutto lo svizzero, che ha battuto Djokovic… 


  PAG. SUCC. >