BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Australian Open 2014/ Tennis ATP, Wawrinka batte Berdcyh: prima finale Slam per lo svizzero

Australian Open 2014, Stanislas Wawrinka batte Tomas Berdych in quattro set e si regala la prima finale di uno Slam in carriera. Lo svizzero aspetta ora uno tra Rafa Nadal e Roger Federer

Foto Infophoto Foto Infophoto

Stan the Man, o Grand Stan: sul sito ufficiale degli Australian Open, la fantasia di Matt Clayton ha prodotto questi due nomignoli per lo svizzero. Rendono entrambi l'idea, egregiamente: Stanislas Wawrinka festeggia la prima finale in un torneo dello Slam battendo Tomas Berdych in una semifinale tiratissima: . Al ceco restano gli applausi e l'onore: i numeri dicono che i punti totali sono 143-142 per Wawrinka, e che in tutta la partita c'è stato un solo break, quello decisivo nell'ottavo game del primo set. Poi, solo altre quattro opportunità, nessuna di queste sfruttate: lo svizzero in oltre tre ore ha concesso una sola occasione sul suo servizio. A Berdych non è bastato nemmeno tenere il servizio nel primo game del quarto set, durato 16 minuti e con sei parità: come era accaduto ieri tra Federer e Murray, non c'è stata la svolta della partita. Stan the Man: è lui l'uomo del momento. Ci era andato vicino lo scorso anno: quarti di finale al Roland Garros (distrutto da Nadal), semifinale agli Us Open dove aveva messo alle corde Novak Djokovic, battuto due giorni fa. E' il sogno di una vita che arriva a 28 anni: gli stessi del suo avversario, che ancora una volta si deve inchinare e adesso si chiede se avrà ancora un'opportunità del genere. La storia la va a riscrivere Wawrinka: uno che a guardarlo non dà l'impressione di avere un fisico da atleta, con quella pancetta che sembra più adeguata ad una serata di divano, popcorn e film. Non fatevi ingannare dalle apparenze: Stan è giocatore solido, con un rovescio che sa essere devastante e un servizio che, si è visto, se gira fa tutta la differenza del mondo. Prima di oggi, il suo momento d'oro era stato a Roma nel 2008: battuti tre ex numeri 1 del mondo, si era arreso solo in finale a Djokovic (quando si dice il destino). Poi anni vissuti alla ricerca di un risultato mai arrivato, con qualche buona prestazione ma sempre oscurata da un signore che ha riscritto i libri del tennis e un giorno sarà nella Hall of Fame. La Svizzera se la gode: la possibilità di una finale tutta elvetica è dietro l'angolo, scopriremo domani mattina se sarà così. Dovesse accadere, Wawrinka spera che non finisca come a Parigi un anno fa: allora si sfidarono Rafa Nadal e il suo grande amico David Ferrer, che ne uscì triturato. Perchè Stan da Losanna fuori dal campo è amico di Roger da Basilea: