BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Cagliari Milan: ultime novità (serie A, 21^ giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

(infophoto)  (infophoto)

PROBABILI FORMAZIONI CAGLIARI-MILAN (SERIE A 2013-2014, VENTUNESIMA GIORNATA): LE NOTIZIE ALLA VIGILIA – Dopo gli anticipi del sabato, il programma domenica della ventunesima giornata di serie A vede la sfida del Sant’Elia tra Cagliai e Milan. Il fischio d’inizio, dato dall’arbitro Doveri, sarà dato al canonico orario delle 15.00. I padroni di casa, protagonisti di un girone d’andata con troppi alti e bassi (chiuso a 21 punti), sono reduci dalla sconfitta di misura di Bergamo, piegati dal gol di Jack Bonaventura. In Sardegna arriva un’avversario prestigioso, ma lontano, lontanissimo, dai fasti del passato. Per la squadra di Lopez è l’occasione per tornare a macinare punti. Il Milan, dopo il cambio in panchina con l’esonero di Massimiliano Allegri, viene dall’eliminazione dalla Coppa Italia per mano dell’Udinese (1-2). La cura Seedorf deve ancora fare effetto, ma finché la società non investe forte sul mercato è difficile che il Diavolo possa risollevarsi.

QUI CAGLIARI – Analizzando le statistiche di squadra dei rossoblù vengono a galla i punti deboli della squadra del presidente (ancora per poco) Cellino. Il problema è certamente l’attacco: troppo pochi i 19 gol realizzati a fronte dei 29 subiti (tantini). La partenza, destinazione Roma, di Nainggolan ha indebolito il centrocampo, chiamato ora a fare un salto di qualità e quantità per garantire alla città una salvezza tranquilla. Il Cagliari è nono per possesso palla, undicesimo per pericolosità e tiri in porta, e ottavo per passaggi riusciti e supremazia territoriale. Per quanto riguarda dunque la probabile formazione, Lopez potrà fare affidamento su Mauricio Pinilla, visto lo sconto sulla squalifica: affiancherà Marco Sau.  

QUI MILAN – I numeri e le statistiche parlano chiaro: 32 gol fatti e 30 subiti. Troppi. I 25 punti in classifica sono lo specchio del disastro del Milan targato 2013-2014. L’infermeria, poi, è sempre piena: un bollettino di guerra. I rossoneri sono secondi per possesso palla (sterilissimo però)  e palle giocate, e quarti per tiri in porta e pericolosità offensiva. Troppe le crepe nell’impalcatura di questo 4-2-3-1 rispolverato con coraggio da Clarence Seedord. Zapata out per una lesione al bicipite femorale. Torna però a tempo record, seppur in panchina, Giampaolo Pazzini. Il tridente offensivo alle spalle di Balotelli sarà composto da Robinho, Honda e Kakà. In difesa, sugli esterni giocheranno Abate (al ritorno) e De Sciglio.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.