BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Inter Catania: ultime novità (serie A, 21^ giornata)

(infophoto) (infophoto)

PROBABILI FORMAZIONI INTER-CATANIA (SERIE A 2013-2014, VENTUNESIMA GIORNATA): LE NOTIZIE ALLA VIGILIA – L’Inter non sa più vincere: 7 punti nelle  ultime 8 giornate. Non se la passa certo meglio il Catania, ultimissimo con appena 13 punti in 20 partite. I neroazzurri, da quando è arrivato Thohir si sono bloccati: sono lì con 32 punti, lontani dal terzo posto del Napoli, che dista ormai 11 punti. In Sicilia, alle pendici dell’Etnam è stato un terremoto: Gigi De Canio esonerato per non essere riuscito a rimettere in pista la squadra. Richiamato d’emergenza Rolando Maran. I padroni di casa arrivano dalla sconfitta di Genova (sponda Grifone) firmata dal colpo di testa di Antonelli, mentre gli ospiti dal tonfo casalingo, l’ennesimo, contro la Fiorentina in una partita senza storia: 0-3 per la banda di Montella. Il fischio d’inizio sarà dato dall’arbitro De Marco al tradizionale orario delle 15.00.

QUI INTER – Analizzando le statistiche di squadra della Beneamata non si direbbe che la squadra di Mazzarri stia vivendo un momento così difficile. L’attacco è prolifico: 38 gol fatti e la difesa con 24 gol incassati regge discretamente, seppur non si può definire certamente eccelsa ed ermetica. Scrutando i dati statistici, l’Inter è quinta per tiri in porta e pericolosità offensiva, sesta per palle giocate e passaggi riusciti e terza per supremazia territoriale. Ma qualcosa non torna. Il caso Guarin non ha certo dato serenità ad un ambiente già in fermento. Per quanto riguarda l’undici, dovrebbe farcela Alvarez nonostante l’acciacco patito a Genova. In attacco Mazzarri dovrebbe schierare la coppia tutta argentina formata da Rodrigo Palacio e Diego Milito.

QUI CATANIA – I numeri e le statistiche parlano chiaro e sono impietosi. L’attacco non segna mai: solo 13 gol fatti e ben 37 incassati (seconda peggior difesa della serie A dopo il Sassuolo, con 43). I siciliani sono ultimi per possesso palla, passaggi realizzati, palle giocate e pericolosità offensiva. Servirebbe un vero e proprio miracolo per evitare la retrocessione nel campionato cadetto. Maran e i suoi ragazzi ce la metteranno certamente tutta, ma risalire la china e sbucare dalla fossa nella quale si sono messi sembra davvero un’ardua impresa. L’allenatore dovrà fare a meno di Barrientos, squalificato; al suo posto giocherà Izco. Alvarez è ancora fuori. Al centro della difesa torna Legrottaglie.

© Riproduzione Riservata.