BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Livorno-Sassuolo, le ultime novità (serie A, 21esima giornata)

Pubblicazione:sabato 25 gennaio 2014 - Ultimo aggiornamento:domenica 26 gennaio 2014, 11.21

Esultanza del Sassuolo (Infophoto) Esultanza del Sassuolo (Infophoto)

LE PROBABILI FORMAZIONI DI LIVORNO-SASSUOLO (SERIE A 2013-2014, VENTUNESIMA GIORNATA): LE NOTIZIE ALLA VIGILIA -  Il calcio di serie A ritorna a infiammare gli animi dei tifosi con una sfida in chiave salvezza. Alle ore 15.00 di domani scenderanno in campo Livorno e Sassuolo sul campo dell’Armando Picchi, il fischietto della gara è stato affidato all’arbitro Celi. La breve parentesi all’insegna del tecnico Perotti è servita per traghettare la squadra verso la nuova gestione Di Carlo: nella scorsa partita i toscani, come si facilmente prevedere, sono stati sconfitti all’Olimpico contro la Roma per 3-0 e oggi il nuovo tecnico proverà a dare una scossa ai suoi in un match a portata di mano. Le due squadre distano di 4 lunghezze e il Sassuolo, dopo l’incredibile vittoria contro il Milan, è tornata a soccombere nella partita contro il Torino in trasferta. Gli emiliani si sono mossi sul mercato in questi giorni e hanno aggiunto valore tecnico alla rosa grazie all’arrivo di tre giocatori provenienti dal Parma. Ora andiamo a vedere quali sono le notizie alla vigilia in casa delle due squadre per capire che tipo di partita ci attende.

QUI LIVORNO – Dopo la telenovela che ha visto protagonista Davide Nicola, arriva sulla panchina amaranto l’allenatore Mimmo Di Carlo. Il nuovo tecnico non ha intenzione di stravolgere il modulo e per tanto la formazione toscana scenderà in campo con il 3-5-2. Nel trio di difesa c’è una novità: il neo acquisto dalla Sampdoria, Paolo Castellini, cerca i riscatto e proverà dunque a presentarsi nel migliore dei modi di fronte al nuovo pubblico. Anche in avanti c’è un cambiamento rispetto alle precedenti gare, Emeghara affiancherà Paulihno per il tandem d’attacco. Se diamo un’occhiata ai dati statistici, il Livorno ha un possesso palla medio di 22’:09’’, gioca 502 palle e completa il 60% dei passaggi effettuati. Per quanto riguarda la fase offensiva, i toscani vantano una supremazia territoriale di 8’:28’’ e calciano nello specchio della porta mediamente 4 volte su un totale di 12 tentativi a partita. L’uomo più pericoloso della squadra è paulinho giunto a quota 6 reti nella classifica marcatori, mentre Greco è il recordman per quanto riguarda gli assist (25).

QUI SASSUOLO – La compagine guidata da mister Eusebio Di Francesco, ha avuto un andamento altalenante nelle ultime giornate e, sebbene si sia resa protagonista di risultati importanti, la situazione in classifica rimane precaria. Gli emiliani si trovano a quota 17 a pari merito con Chievo e Bologna, condividendo perciò la terz’ultima piazza in graduatoria. I neroverdi vogliono rimanere in serie A e lo hanno dimostrato in questa sessione di mercato portando a Sassuolo quattro giocatori: Rosi, Sansone, Biondini (dal Genoa) e Mendes. I primi tre dovrebbero trovare spazio sin dal primo minuto mentre il portoghese si siederà in panchina. Con i nuovi innesti il tecnico vuole provare il 4-3-3, invece del consueto 3-4-3, per provare a sorprendere il Livorno e dimenticare l’1-4 dell’andata. Stando ai numeri, il Sassuolo ha un possesso palla medio di 22’:59’, gioca 517 palle e completa il 61% dei passaggi effettuati. Per quanto concerne la fase d’attacco, il Sassuolo vanta una supremazia territoriale di 9’:22’ e calcia nello specchio della porta mediamente 5 volte su un totale di 13 tentativi a partita. Domenico Berardi è il giocatore più prolifico della squadra con un bottino di 11 reti, mentre Kurtic è l’assist man dei neroverdi con 27 passaggi prima del tiro finale, di cui 4 vincenti.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.