BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Sampdoria Bologna: ultime novità (serie A, 21a giornata)

(infophoto) (infophoto)

PROBABILI FORMAZIONI SAMPDORIA-BOLOGNA (SERIE A 2013-2014, VENTUNESIMA GIORNATA): LE NOTIZIE ALLA VIGILIA – A Marassi va in scena la sfida salvezza tra i padroni di casa della Sampdoria e il Bologna. I blucerchiati sono reduci dalla sconfitta di Torino: 4-2 per i bianconeri allo Juventus Stadium. I ragazzi di Mihajlovic hanno messo in difficoltà la capolista, mostrando un calcio coraggioso e frizzante. Con l’arrivo in panchina del serbo la Samp si è rivitalizzata, abbandonando le ultimissime posizioni: ora con i suoi 21 punri è in una posizione abbastanza tranquilla. Non può certo dirsi sereno il clima a Bologna, dove il capitano Alessandro Diamanti è a un passo dal passare al Guangzhou di Marcello Lippi. Il numero 10 dovrebbe essere della sfida, ma ha ormai la testa in Asia dove lo aspettano 10 milioni di euro per i prossimi tre anni. Ballardini sa di giocarsi moltissimo. I rossoblù sono quartultimi con 17 punti, a pari merito con il Sassuolo. Il fischio d’inizio sarà dato dall’arbitro Guida al canonico orario delle 15.00.

QUI SAMPDORIA – Analizzando le statistiche di squadra della Sampdoria si ha la giusta fotografia della posizione in classifica: 24 gol (pochini) e 31 subiti (un pelo troppi). La difesa non dà troppe garanzie. Scrutando i dati statistici, i blucerchiati sono tredicesimi per possesso palla e pericolosità offensiva e quattordicesimi per supremazia territoriale e passaggi riusciti. Mihajlovic ha praticamente tutta la rosa a disposizione, salvo Vasco Regini squalificato (per un turno). Per il resto 11 confermato: Obiang e Palombo formeranno la diga di centrocampo alle spalle del tridente con Kristicic, Soriano e Gabbiadini alle spalle di Eder, unica punta.

QUI BOLOGNA – I numeri e le statistiche parlano chiaro e sono impietosi. L’attacco segna troppp poco: solo 19 gol fatti a fronte dei 35 incassati. Gli emiliani sono penultimi per passaggi riusciti e supremazia territoriale e terzultimi per possesso palla e palle giocate. Il caso diamanti non ha certro dato serenità ad un ambiente che sta vivendo mille difficoltà. L’addio di Pioli si è fatto sentire e ora Ballardini è chiamato a regalare la salvezza alla città. Il pareggio casalingo contro il Napoli (2-2 grazie alla doppietta di Bianchi ha dato morale: si va a Genova per raccogliere bottino pieno.

© Riproduzione Riservata.