BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Basket Lega A: risultati delle partite e classifica prima di Varese-Milano (17^giornata)

I risultati della 17^giornata e la classifica del campionato di basket prima del posticipo Varese-Milano: vittorie per Cantù, Siena, Montegranaro, Cremona, Caserta Avellino e Brindisi

Foto Infophoto Foto Infophoto

Questi i risultati finali della diciassettesima giornata del campionato di basket, in attesa del posticipo di domani (lunedì 27 gennaio) sera Varese-Milano: Cantù-Sassari 99-95, Siena-Reggio Emilia 65-55, Montegranaro-Venezia 73-72, Virtus Bologna-Cremona 85-90, Caserta-Pesaro 100-88, Avellino-Pistoia 75-70 e nel posticipo Brindisi-Roma 72-62. In testa la strana coppia Brindisi-Cantù, che hanno vinto i rispettivi big match contro Roma e Sassari; Siena batte in rimonta Reggio Emilia ed aggancia il vagone secondo posto a quota 22. Perde ancora la Virtus Bologna al quarto ko consecutive il settimo nelle ultime 8 partite; le V nere restano a 14 così come Pistoia che ha perso ad Avellino. In cosa successo pesantissimo di Montegranaro che battendo Venezia torna a mettere due punti tra sè e l'ultimo posto di Pesaro, sconfitta a Caserta. Domani (lunedì 27 gennaio, ore 20:30) il derby lombardo tra Milano e Varese chiuderà il programma, queste invece le partite della prossima giornata, la diciottesima: Virtus Bologna-Siena, Venezia-Varese, Pesaro-Cantù, Pistoia-Sassari, Milano-Caserta, Roma-Avellino, Cremona-Brindisi, Reggio Emilia-Montegranaro.

La Lega A di basket torna in campo nel weekend per la sua diciassettesima giornata; è la seconda di ritorno, e la classifica è ancora molto corta. Ci sono quattro squadre in testa: Cantù, Roma, Brindisi e Milano comandano con 22 punti, davanti a Siena e Sassari che provano a rimanere incollate. Il programma si apre oggi: nessun anticipo previsto. Alle 18,15 dunque abbiamo Montegranaro-Venezia, Siena-Reggio Emlia, Avellino-Pistoia, Caserta-Pesaro, Cantù-Sassari, Bologna-Cremona; alle 20,30 il posticipo è Brindisi-Roma, mentre domani alle 20,30 si chiude la giornata con il derby lombardo Varese-Milano. Turno ricco di partite di cartello: a cominciare da Cantù-Sassari, che può essere forse l'ultima chiamata per i sardi per le zona di altissima classifica. Forse i playoff non saranno un problema, ma il gruppo è in calo anche a causa dei problemi fisici di Travis Diener. Brindisi-Roma è uno scontro diretto in testa alla classifica: una delle due rimarrà davanti, l'altra si troverà dietro. Sono due sorprese: l'Acea è la finalista del 2013 ma in pochi si aspettavano una conferma ai vertici dopo l'addio di coach Marco Calvani e di Gigi Datome, mentre la Enel ha costruito un roster assolutamente competitivo e ha saputo restare in alto dopo lo straordinario inizio e una flessione in autunno inoltrato. Montegranaro e Pesaro, in lotta per la salvezza, cercheranno punti importanti sperando di riassorbire la Vanoli Cremona, che però si è rinforzata e appare fuori dalla lotta (deve però giocare a Bologna, sul campo di una squadra affamata perchè in crisi nera). Il piatto forte naturalmente è anche l'ultimo a essere portato in tavola: Cimberio-EA7 Emporio Armani è un derby caldissimo e sentitissimo, nessuna delle due squadre ci sta a perdere in termini assoluti e la classifica di oggi dice che l'Olimpia vuole dimostrare di essere la più forte e prendere il largo per avere il fattore campo dalla sua per tutti i playoff, mentre la Cimberio in post season vuole arrivarci e non lascerà nulla di intentato. I ruoli si sono ribaltati: l'anno scorso fu 3-0 Varese con tre partite dominate (ci furono anche i quarti di Coppa Italia), quest'anno però la Cimberio non ha trovato la stessa alchimia e anzi soffre tantissimo in trasferta (ha vinto solo a Cremona e Reggio Emilia). In settimana ha tagliato Franklin Hassell pescando Linton Johnson, giocatore che ad Avellino è stato anche dominante; tuttavia l'Armani ha un roster profondissimo, un super difensore come David Moss, un leader naturale come Daniel Hackett e attaccanti pazzeschi in Alessandro Gentile e Keith Langford. Il pronostico sembra scritto, ma le partite non si giocano mai fuori dal campo.