BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Lazio-Juventus: i voti della partita (Serie A 21ma giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

(INFOPHOTO)  (INFOPHOTO)

PAGELLE LAZIO (3-4-2-1)
BERISHA 7: si prodiga in grandi parate determinanti che tengono il risultato in equilibrio. Sempre più una sicurezza.
BIAVA 6.5: gioca con attenzione cercando di liberare il prima possibile l’area dalle minacce bianconere.
CANA 7: è il migliore del pacchetto difensivo, libera al meglio ogni azione pericolosa dei bianconeri che arrivano fino al limite dell’area laziale e sbattono contro gli interventi decisi ma puliti dell’albanese.
DIAS 6: attento, fa il suo cerando di marcare stretto Tevez e Llorente, non sempre gli riesce ma al netto dei 90’ la sua prestazione è sufficiente.
CAVANDA 5: poco concentrato, spesso si avventura in terre desolate sulla sua corsia per poi perdere inevitabilmente palla. Esce per Gonzales.
(dal 65’) GONZALES 6: prestazione nella norma, contiene le avanzate finali della Juve e accompagna l’azione insieme a Candreva.
LEDESMA 5.5: gestisce bene le operazioni a centrocampo ma solo a tratti, infatti la prima debolezza della Lazio è proprio la manovra non sempre continua e chiara. Molti errori in fase di impostazione.
BIGLIA 6.5: lotta su ogni pallone come un leone, bella partita dell’argentino ex Anderlecht, tanta quantità a centrocampo per spezzare il gioco degli avversari. Unica pecca: non sempre riesce a tenere questi ritmi durante la partita.
KONKO 6: buona gara dell’esterno che copre con esperienza tutta la fascia. Suo l’assist che porta Klose davanti a Buffon nell’azione che causa il rigore; contiene discretamente Lichtsteiner anche se è proprio dai piedi del terzino svizzero che parte l’assist per il pari di Llorente.
CANDREVA 6.5: porta bene palla creando superiorità numerica e mette sotto pressione gli avversari con i suoi tiri dalla trequarti ma manca la precisione.
(dall’85) KEITA 6: appena entrato si presenta agli avversari colpendo un palo clamoroso dal limite dell’area. Giocatore interessantissimo di soli 18 anni.
HERNANES 6.5: se parte palla al piede è imprendibile, riesce a passare dove la retroguardia juventina non se lo aspetta rompendo gli equilibri. Le ottime qualità sono però condite da troppo narcisismo che spesso non lo portano a fare finalizzare al meglio l’azione. Potenzialmente da 8.
KLOSE 7.5: rapace come l’aquila Olimpia colpisce appena ne ha l’occasione. Protagonista nell’azione che porta all’espulsione e al rigore, anche nel secondo tempo è il più pericoloso dei suoi colpendo una traversa di testa che avrebbe riportato i suoi in vantaggio.
ALL. REJA 7: la squadra non è bella da vedere ma dalla sua parlano i risultati, pari con l’Inter alla prima in panchina, vittoria di rimonta ad Udine e oggi pari con la Juve con un pizzico di rammarico per non averla addirittura vinta. La scossa l’ha data, sul gioco si lavorerà sul lungo periodo.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >