BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Lazio-Juventus: i voti della partita (Serie A 21ma giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

(INFOPHOTO)  (INFOPHOTO)

PAGELLE JUVENTUS (3-5-2)
BUFFON 5: prima un calo di concentrazione che per poco non vale un gol regalato a Klose; poi è costretto ad uscire ancora sul tedesco mettendolo a terra, causando rigore ed annessa espulsione. Non una grande serata.
STORARI 6.5: non fa rimpiangere Buffon grazie a un paio di provvidenziali parate come quella su Klose sul finire della partita.
BARZAGLI 5.5: lui come tutto il reparto si dimentica a tratti delle incursioni di Klose che riesce a guadagnarsi un rigore e prendere una traversa nella ripresa.
BONUCCI 5.5: come il compagno non gioca una partita con la massima attenzione. Meglio invece in fase di impostazione, sopratutto nel secondo tempo.
OGBONNA 6: tra tutti e tre i difensori bianconeri è quello che ne esce meglio, grintoso e capace più volte di portare avanti l’azione partendo palla al piede.
LICHTSTEINER 6: prestazione di alti e bassi, non è il solito trenino inarrestabile ma sforna l’assist per il gol di Llorente.
VIDAL 5: sotto tono, non trova mai la porta e si inserisce pochissimo. Probabilmente necessita di una pausa dopo un sfilza di partite a livelli estremi. Bravo a non farsi ammonire dato che era diffidato e che alla prossima c’è l’Inter.
POGBA 6: anche lui non è il solito fenomeno ma la sua prestazione è comunque sufficiente; difficilissimo rubargli palla e quando ne è in possesso la gestisce sempre al meglio.
MARCHISIO 4.5: anonimo per tutti i 90’, si nota solo per qualche tiro sporadico ma mai nello specchio.
ASAMOAH 6.5: gioca solo 25’ perché poi è costretto a lasciare spazio a Storari. Buona gara fino a quel momento, spinta costante sulla sinistra che mette sotto pressione Cavanda.
TEVEZ 7: un primo tempo nullo ma un secondo in completo riscatto. Ringhia su ogni pallone dalla difesa all’attacco passando per il centrocampo, una manna per Conte che attraverso l’Apache tiene alto il morale della squadra.
LLORENTE 6: due tiri nello specchio, uno per tempo. Sul primo interviene bene Berisha, al secondo tentativo però è rete grazie ad una girata di testa imparabile per chiunque. Uomo gol un’altra volta, ora a 9 reti in campionato.
ALL. CONTE 5.5: più vinci e più le aspettative si alzano. Sebbene questa sera la sua squadra non confermi le attese, ne esce comunque a testa alta. Anche in 10 e in campo ospite, la Juve riesce a pareggiare e a tenere sotto pressione gli avversari. Ogni tanto ci sta anche pareggiare.

 

(Giorgio Davico)

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.