BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Bologna Udinese, gli assenti: le ultime novità (serie A, 22a giornata)

Probabili formazioni Bologna-Udinese: le notizie sulla partita di serie A, anticipo della 22a giornata. Le scelte e le dichiarazioni di Ballardini e Guidolin, gli assenti e i ballottaggi

Francesco Guidolin (Infophoto)Francesco Guidolin (Infophoto)

Situazione tutto sommato per entrambi gli allenatori in vista della partita di oggi pomeriggio al Dall'Ara. Infatti, sia Ballardini sia Guidolin dovranno rinunciare a due giocatori a testa, ma senza causare eccessivi problemi agli allenatori. Infatti in casa Bologna sono assenti l'esterno Marek Cech, che dovrebbe rientrare fra due settimane, e il centrocampista Francesco Della Rocca, che invece potrebbe essere a disposizione già domenica prossima. Situazione molto simile per i bianconeri friulani, che dal loro canto devono rinunciare al difensore Silvan Widmer e al centrocampista Gabriel Silva: entrambi vanno a sguarnire il settore degli esterni, ma potrebbero tornare a disposizione già per la prossima giornata di campionato.

A poche ore dall'inizio della partita, la situazione delle due squadre si annuncia piuttosto diversa dal punto di vista dei dubbi di formazione per gli allenatori. Infatti, per il Bologna non c'è nessun ballottaggio e salvo sorprese clamorose mister Ballardini ha già definito quali saranno gli undici titolari. Per l'Udinese invece sono ancora possibili parecchie soluzioni. Guidolin ha ben due dubbi a centrocampo: il primo è tra Lazzari e Pinzi, con l'ex Fiorentina favorito, il secondo è a sinistra dove Pereyra dovrebbe avere la meglio su Douglas. Anche in attacco c'è ancora un dubbio, con capitan Di Natale comunque nettamente favorito su Muriel.

Il programma della ventiduesima giornata del campionato di serie A (terza giornata di ritorno) si apre con la sfida del Dall’Ara tra il Bologna e l’Udinese. Entrambe le squadre non stanno vivendo certo un buon momento. I padroni di casa, quartultimi a 18 punti (a più 1 sul Sassuolo terzultimo) sono reduci dal buon pareggio di Genova, contro la Sampdoria. Il rigore realizzato da Diamanti a pochi secondi dalla fine ha permesso ai rossoblù di tornare in Emilia con un punto in tasca che fa sicuramente comodo in ottica salvezza. L’Udinese, dopo l’exploit di San Siro in Coppa Italia contro il Milan, è caduto a Parma e i 20 punti in classifica sono il giusto specchio di una stagione nata storta che potrebbe finire nel peggiore dei modi. Insomma, è una vera e propria sfida salvezza.  Ecco le ultime notizie sulla partita, che sarà diretta dall'arbitro Calvarese, e le probabili formazioni di Bologna-Udinese. 

Ecco le paroledi Davide Ballardini nella conferenza stampa alla vigilia della delicata partita: “A Marassi abbiamo sicuramente fatto una buona prestazione, uscendo indenni da un campo veramente difficile. Ma in occasione delle prossime partite voglio che la mia squadra osi ancora di più, dobbiamo essere aggressivi in fase d'attacco e gestire meglio il pallone. Le difficoltà che abbiamo le dobbiamo superare giocando meglio al calcio”. Il mister non si fida dei friulani di Guidolin: “Non dobbiamo commettere l'errore di sottovalutare l'Udinese, alla fine hanno la rosa uguale a quella che l'anno scorso si è qualificata per le coppe europee. È una squadra che considero sempre forte e temibile. Voglio dalla mia squadra qualcosa di più rispetto alle ultime tre partite, nel corso però delle quali si sono anche viste delle cose positive”. Ballardini può comunque dirsi soddisfatto dal mercato: nonostante non siano arrivati acquisti di primo piano, potrà fare affidamento fino a fine stagione su Kone e Diamanti per regalare la salvezza alla città. Il mister non ha dubbio: non è previsto alcun ballottaggio. Curci in porta e difesa a tre composta da Antonsson, Natali e Cherubin. Centrocampo a 5 con Morleo e Garics sugli esterni e Perez, Pazienza e Kone a fare la diga in mezzo, con compiti anche offensivi. Diamanti a supporto dell’unica punta Rolando Bianchi.

A disposizione in panchina Ballardini avràStojanovic, Sorensen, Mantovani, Crespo, Khrin, Laxalt, Christodoulopoulos, Moscardelli, Cristaldo, Acquafresca. E proprio Moscardelli o Acquafresca potrebbero essere l’arma in più nel caso la partita si mettesse male o non si sbloccasse: serve certamente un maggior contributo alla causa da parte degli attaccanti.

L’infermeria è svuotata: fermi al box ci sono solamente Cech e Della Rocca. Nessuno squalificato, bilancio positivo per Ballardini.