BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Bologna Udinese, gli assenti: le ultime novità (serie A, 22a giornata)

Pubblicazione:venerdì 31 gennaio 2014 - Ultimo aggiornamento:sabato 1 febbraio 2014, 16.21

Francesco Guidolin (Infophoto) Francesco Guidolin (Infophoto)

PROBABILI FORMAZIONI BOLOGNA UDINESE: NOTIZIE ALLA VIGILIA (SERIE A 2013-2014, VENTIDUESIMA GIORNATA) – Domani pomeriggio alle ore 18.00 si gioca Bologna-Udinese, partita valida per la ventiduesima giornata di serie A, la terza del girone di ritorno. Lo stadio Renato Dall’Ara del capoluogo emiliano ospita dunque uno dei tre anticipi di oggi, disposto perché i bianconeri di Francesco Guidolin martedì sera giocheranno l’andata della semifinale di Coppa Italia contro la Fiorentina. Coppa che sta dando all’Udinese quelle soddisfazioni che mancano invece in campionato, dove i friulani hanno raccolto finora solamente 20 punti, collocandosi dunque appena al di sopra della zona retrocessione, dove rischierebbero di piombare in caso di sconfitta. Di certo ci sarebbe il sorpasso da parte della squadra allenata da Davide Ballardini, che attualmente è pienamente invischiata in questa lotta avendo raccolto soltanto 18 punti. Una sfida che quindi si annuncia piuttosto delicata, fra due squadre che non possono permettersi di perdere ma che dovranno anche cercare di vincere se vorranno modificare in modo significativo la loro posizione: eccovi dunque ora le notizie alla vigilia e le probabili formazioni di Bologna-Udinese.

QUI BOLOGNA  I numeri dei rossoblù felsinei sono impietosi fino ad oggi: solamente tre vittorie e fronte di nove pareggi ed altrettante sconfitte sono numeri da squadra che rischierà seriamente di retrocedere. Anche in casa le cose non vanno molto meglio, con 12 punti conquistati (due vittorie e sei pareggi) in undici partite giocate: praticamente la media è di un punto a partita, poco fra le mura amiche. Impietosi sono anche i dati relativi alla differenza reti: 20 gol segnati e 36 subiti significano un pesante -16, in cui è sotto accusa sia la difesa sia l’attacco, visto che le punte hanno segnato pochissimo. Meglio di loro Diamanti e Kone, veri punti di riferimento per la squadra di Ballardini. Quanto alla probabile formazione per la partita di domani, sarà un 3-5-1-1 in cui Diamanti agirà da trequartista in supporto della punta centrale Rolando Bianchi, che con la doppietta al Napoli ha lanciato almeno un segnale di ripresa.

QUI UDINESE  Le statistiche dei friulani mostrano una squadra in evidente difficoltà (in campionato). Ben 13 sconfitte, come Livorno e Catania: nessuno ha fatto peggio; in trasferta soli 7 punti in undici partite giocate, frutto di due vittorie e un pareggio ma anche di ben otto sconfitte; differenza reti largamente negativa (-12) a causa di 20 gol segnati e ben 32 subiti. Numeri impietosi per una squadra che nelle ultime stagioni era abbonata all’Europa. Il capocannoniere è sempre Totò Di Natale, che però ha segnato “solo” 4 gol finora. Il confronto con lo scorso campionato è impietoso: meno 10 punti. Quanto alla probabile formazione, sarà un 3-5-2 con ancora due dubbi che affliggono Guidolin: a centrocampo Pereyra pare leggermente favorito su Badu, mentre in attacco Nico Lopez ha qualche possibilità in più rispetto a Bruno Fernandes per affiancare capitan Di Natale.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.