BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Juventus Roma: i ballottaggi. Ultime novità (Serie A, 18^ giornata)

Probabili formazioni Juventus Roma, ultime novità: questa sera Torino ospita la grande sfida al vertice della Serie A, che arriva alla penultima giornata ma potrebbe essere decisiva

Foto Infophoto Foto Infophoto

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS-ROMA, I BALLOTTAGGI – In casa Juventus sono pochi i dubbi che non fanno dormire il tecnico Conte. L’unica indecisione riguarda il settore difensivo poiché Barzagli ha avuto un problema nell’amichevole contro il Cuneo ed è stato sostituito al 30’. Nel caso non dovesse farcela, è già pronto Caceres. In mezzo al campo sembra confermato Pilrlo che sarà affiancato da Pogba, decisamente in vantaggio su Marchisio. Rudi Garcia opterà probabilmente per un tridente composto da Totti, Gervinho e una maglia da titolare a metà strada tra Ljajic e Destro, con il serbo in leggero vantaggio dato che ha giocato le ultime tre gare. CLICCA QUI PER SEGUIRE E COMMENTARE CON NOI JUVENTUS-ROMA (nessuno streaming video)

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS-ROMA, GLI ASSENTI – Entrambe le squadre hanno fortunatamente recuperato giocatori che possono contribuire attivamente alla partita. Nelle fila dei bianconeri la presenza dal primo minuto di Andrea Pirlo è ormai sicura, mentre tra i giallorossi Florenzi non sarà titolare ma andrà in panchina pronto per essere chiamato in causa quando il tecnico lo riterrà opportuno. L’unico assente della giornata è il terzino sinistro Federico Balzaretti che dovrà stare lontano dai campi da gioco ancora per circa tre settimane, al suo posto scenderà in campo Dodò. CLICCA QUI PER SAPERE COME SEGUIRE LA PARTITA IN STREAMING E IN TV JUVENTUS-ROMA

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS-ROMA, I PROTAGONISTI – le due squadre più in forma del campionato si affronteranno questa sera, entrambe le formazioni possono fare leva su giocatori italiani che hanno vinto la Coppa del Mondo nel 2006. Stiamo parlando di calciatori che, nonostante la loro età, sono ancora in grado di dare un contributo decisivo alla propria squadra. JUVENTUS, IL PROTAGONISTA E’… PIRLO  -  Il talento bresciano probabilmente scenderà in campo dal primo minuto; dopo l’infortunio che l’ha tenuto fermo ai box per più di un mese, Andrea Pirlo sarà chiamato in causa ancora una volta per gestire al meglio il centrocampo bianconero e per dimostrare che rimane uno dei giocatori in grado di fare la differenza. ROMA, IL PROTAGONISTA E’… TOTTI – Anche il capitano giallorosso è dovuto stare lontano dai campi di gioco per un lungo periodo, ma è già tornato in campo da due partite. Nonostante le sue 37 primavere, Totti è ancora uno dei giocatori più decisivi della formazione allenata da Garcia e oggi la sua esperienza sarà fondamentale per riuscire a strappare punti importanti in un campo difficile come quello di Torino.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS-ROMA (SERIE A, DICIOTTESIMA GIORNATA: LE ULTIME NOVITA' - Siamo finalmente arrivati al giorno di Juventus-Roma. Questa sera, ore 20:45, va in scena lo scontro diretto al vertice della classifica: 46 punti per i bianconeri, 41 per i giallorossi che sognano il colpaccio esterno. Sarebbe la prima caduta dei campioni d'Italia nel loro stadio, e darebbe un segnale forte al campionato: la certezza che la Roma c'è e se la gioca, al di là delle cose straordinarie che ha già fatto vedere. La Juventus può invece piazzare la sua fuga: vincere significherebbe trovarsi a +8, che sarebbe il massimo vantaggio conseguito quest'anno dalla capolista. Arriva da nove vittorie consecutive: è favorita, ma la squadra di Rudi Garcia ha dimostrato di essersi ripresa dopo un periodo di semi-appannamento e, si sa, le vacanze di Natale possono giocare brutti scherzi (al rientro dalla sosta, lo scorso anno, Antonio Conte fu battuto in casa dalla Sampdoria). Arbitra Rizzoli. 

FORMAZIONE JUVENTUS - Ecco le parole del tecnico della Juventus, Antonio Conte, in conferenza stampa in vista del big match contro la Roma allo Juventus Stadium: "E’  una gara come le altre. Un distacco di otto punti sarebbe importante, ma se poi non continuassimo su questa strada, rappresenterebbe solo un’illusione. Oggi la Roma ha davanti noi e dovremo essere bravi a mantenere il primato. Il percorso della Roma è molto simile al nostro, la Juventus ha iniziato tre anni fa con me e la Roma con Luis Enrique. Noi abbiamo vinto due scudetti e due Supercoppe bruciando le tappe, la Roma ha avuto più sfortuna e forse meno bravura nella scelta degli uomini, ma non dimentichiamo che è forse la squadra che ha fatto più investimenti, cambiando molti giocatori ogni anno, a dimostrazione del fatto che c’è un progetto serio. Alla Juve oggi tutto passa inosservato, come se fosse tutto semplice, ma in realtà abbiamo fatto un lavoro straordinario. Come me Garcia ha trovato una squadra che veniva da due stagioni da dimenticare e può essere stato facilitato da questo, ma è stato bravissimo a integrarsi subito in una realtà complicata come quella della capitale. Del resto, parlando con lui quando eravamo a Roma per giocare la Supercoppa, mi ero subito reso conto di avere a che fare con una persona scaltra e dalle idee chiare”. Dubbi di formazione ce ne sono pochi: Barzagli ce la fa al pari di Andrea Pirlo, che torna in campo dopo l'infortunio di inizio dicembre contro l'Udinese. Dunque in campo vanno i titolari con Pogba che ha ormai scalzato Marchisio dagli undici di partenza. Si rivede la coppia Tevez-Llorente. Occhio ad Arturo Vidal: nelle ultime due partite casalinghe contro la Roma ha segnato tre gol.

PANCHINA JUVENTUS - Occhi puntati su Mirko Vucinic: non solo perchè il montenegrino potrebbe essere all'ultima con la maglia della Juventus - è sostanzialmente sul mercato e si aspetta l'offerta giusta - ma anche perchè il suo importante passato con la maglia della Roma lo rende un ex illustre che potrebbe dare un dispiacere ai giallorossi di Rudi Garcia. Finora non ci è riuscito, potrebbe farlo stasera. Pronti anche Giovinco e Quagliarella: lo stabiese ha una posizione di terza scelta offensiva da reclamare e se la vuole giocare al meglio. Marchisio, di fatto un titolare aggiunto, cerca ancora il suo primo gol stagionale. 

INDISPONIBILI JUVENTUS - Nessuno, anche se Simone Pepe non va in panchina: l'esterno ha giocato i primi minuti - in Coppa Italia - dopo più di un anno di stop, non è ancora al meglio ma sta lavorando sodo per tornare pienamente a disposizione di Conte, che dal canto suo lo aspetta a braccia aperte. 

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER PROSEGUIRE LA LETTURA DELLE PROBABILI FORMAZIONI DI JUVENTUS-ROMA