BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Juventus-Roma (3-0): i voti della partita (Serie A, 18^giornata)

Juventus

Buffon, 6,5: salva la porta in avvio in due occasioni su Ljaijc e poi su Dodo. Sempre attento anche nelle uscite.

Barzagli, 6,5: si prende un giallo stupido nel finale, che lo costringerà a saltare il prossimo match, in quanto era diffidato. Per il resto solita precisione e attenzione.

Bonucci, 6,5: sbaglia alcune uscite palla al piede, regalando soprattutto un contropiede pericoloso alla Roma dove ci mette le pezze Buffon. Trova poi il gol del doppio vantaggio e nella ripresa dalle sue parti non passa nessuno.

Chiellini, 7: prova stratosferica, in potenza e concentrazione. Costringe De Rossi al rosso, recupera moltissimi palloni e raramente viene saltato nell'uno contro uno.

Lichstainer, 6: spinge sulla sua fascia, ma non sempre riesce a rendersi pericoloso. Aiuta anche in fase difensiva dove difficilmente si lascia sorprendere.

Pogba, 7: velocità e tecnica, mischiate a muscoli e potenza, fanno del giovane francese uno dei centrocampisti più completi in circolazione. Per il bene della Juve è meglio che non venga mai venduto.

Pirlo, 6,5: fa girare la squadra con palloni deliziosi come al solito; non strafa, ma riesce comunque ad essere incisivo.

Vidal, 7,5: segna, recupera palloni e non li perde mai. Sembra di un altro pianeta; ha una costanza e una continuità impressionante. (Marchisio, dal 78', senza voto).

Asamoah, 6: chiude bene i varchi dal suo lato e costringe spesso Maicon a stare basso, impedendogli di creare superiorità numerica.

Tevez, 7: serve un assist d'oro per Vidal in occasione della prima rete. Gioca per la squadra, corre moltissimo, copre e regala palloni d'oro per i compagni. Esce per crampi. (Vucinic, dal 58', 6,5: entra e segna dal dischetto, ponendo fine ad un calvario che dura dall'inizio della stagione).

Llorente, 6: gioca molto per la squadra, rischia di trovare il gol dalla distanza e aiuta molto in fase di copertura. (Quagliarella, dall'81', senza voto).

All. Conte, 8: prestazione perfetta dei suoi ragazzi. Fa sfogare la Roma in avvio e poi la colpisce con estrema cattiveria; non è un caso che sia stato nominato miglior allenatore dello scorso anno.

(Matteo Lambicchi)