BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Lazio-Inter (1-0): i voti della partita (Serie A, 18^ giornata)

Lazio

Berisha 6: Sostituto improvviso di Marchetti si rivela un gran portiere all’esordi in serie A. Una gran parata su Nagatomo e sicurezza in tutto il reparto.

Biava 7: se non ci fosse stato klose sicuramente il migliore in campo. Compie due interventi prodigiosi in cui a molti ha ricordato il miglior Nesta.

Dias 5,5: affannato e poco prudente con il pallone tra i piedi. Cerca di impostare da dietro, ma crea soltanto disastri. Meglio nella ripresa.

Cavanda 5: entra a partita il corso e fa rimpiangere Konko. Perde palloni come se fosse indemoniato e in copertura fa acqua come un colapasta.

Radu 6: gioca bene se non si lascia provocare dagli avversari. Rischia il secondo giallo per un’ingenuità su Guarin. Sempre attento e diligente.

Candreva 7: Prestazione atletica da Avengers: non si ferma mai ed è lui che spezza il centrocampo in due. Dai suoi piedi nasce il gol partita. Posto assicurato in nazionale e per il Mondiale. Se non lo si chiama è peccato mortale.

Gonzalez 6: buon primo tempo e discreta visione di gioco al servizio sempre della squadra. Non riesce a mantenere il ritmo per tutti i novanta e Reja giustamente lo cambia.

Ledesma 6: il capitano fa la solita partita da regista. Oscurato nel primo tempo dal pressing di Alvarez e Guarin, trova più spazi e dunque libertà di impostare nella ripresa

Hernanes 5,5: lampi di genio intevallati da vuoti cosmici. Se vuole diventare un grande ha bisogno di essere più continuo e decisivo. Per essere elegante il profeta lo è sempre.

Lulic 6,5: robustezza e virilità made in Bosnia. Reja in lui ha trovato il giocatore capace di sfondare le linee e creare superiorità numerica

Klose 8: come il re Mida, ogni cosa che tocca è oro. Nel corso di tutta la partita ha avuto solo una nitida occasione e l’ha sfruttata alla con un gol che vale molto più che i soli tre punti. Da clonare.

(Francesco Ballerini)