BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Moviola Serie A/ Diciottesima giornata, i casi delle partite: errori pro Catania, Napoli e Lazio

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

...partite di domenica 5 gennaio: Chievo-Cagliari 0-0. Arbitro il signor Bergonzi della sezione di Genova. A metà ripresa il Cagliari beneficia di un calcio di rigore: cross dalla fascia destra, Dainelli respinge col petto, Cesar non rinvia velocemente e viene anticipato da Pinilla, che aggancia col piede destro. Penalty netto che però lo stesso Pinilla calcia alle stelle. Fiorentina-Livorno 1-0, arbitro il signor Tagliavento della sezione di Terni. Non ci sono episodi incriminati, anche l'intervento di Rinaudo che causa l'infortunio di Rossi, non può essere punito oltre il cartellino giallo. Juventus-Roma 3-0, arbitro il signor Rizzoli della sezione di Bologna. Nel primo tempo cross di Lichtsteiner da destra, Dodò devia con il gomito sinistro ma non può farne a meno perché la traiettoria è molto veloce, e in più sta muovendo il braccio verso il corpo al momento dell'impatto. Giusto non concedere il rigore. Nella ripresa espulsi De Rossi e Castan. Il centrocampista entra dritto su Chiellini, senza colpirlo del tutto: paga però l'intenzione che pare piuttosto dura, a giudicare dal salto compiuto per caricare l'intervento in scivolata. Il rosso è ammissibile così come quello per Castan, colpevole per essere saltato verso la palla ed averla colpita volutamente con il pugno sinistro, per toglierla dalla linea di porta. Vero è anche che il difensore della Roma viene caricato da un avversario, ma il salto con il braccio alto ne smaschera le intenzioni precedenti alla spinta subita. 

© Riproduzione Riservata.