BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Udinese-Inter, gli assenti (Coppa Italia, ottavi)

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

Queste sono state le parole di Walter Mazzarri alla vigilia della partita: “Se si vuole fare un paragone tra Inter e Milan, non scordiamoci quanti punti ha fatto questo gruppo nel girone di ritorno dell'anno scorso. Il rapporto va fatto su come è finito il campionato e non c'è paragone perché la squadra che è partita l'anno scorso aveva 4 o 5 interpreti diversi da quelli che ho avuto io. L'anno scorso il Milan è arrivato terzo con la stessa rosa che è ripartita quest'anno, senza contare gli innesti dal mercato. E in questo momento tra noi e loro ci sono 9 punti di differenza. Visto che il ritornello è sul mancato impiego di due punte, avverto che Icardi non potrò averlo per dei problemi in seguito all'operazione che ha avuto. Tengo a precisare che due attaccanti, Milito e Icardi, non li ho mai praticamente avuti a disposizione. Senza dimenticare che con la Lazio abbiamo preso gol quando è entrato il secondo attaccante, anche se non meritavamo di perdere. E' un bene che si torni a giocare subito. E ben venga che sia in coppa Italia, però non deve essere presa come un obiettivo preciso. Certo è che faremo di tutto per passare il turno. Domani sarà una gara difficile, come sempre a Udine, hanno un bravo allenatore e grandi giocatori. Non bisogna sottovalutarli, ogni gara va affrontata come fosse una finale”. Molte notizie interessanti sulla formazione: Milito sarà titolare per la prima volta dallo scorso febbraio, sia per dare respiro a Palacio (con cui farà staffetta) sia perché Icardi è indisponibile. Alle sue spalle agirà Kovacic: per il giovane croato occasione importante nel ruolo di trequartista. A centrocampo ecco Guarin (squalificato in campionato), affiancato da Mudingayi che ha bisogno di mettere minuti nelle gambe e da Kuzmanovic che ultimamente sta trovando spazio nelle scelte di Mazzarri, mentre sulle fasce ci saranno Nagatomo e capitan Zanetti. Notizie interessanti anche dalla difesa, dove ci si attende l'inedito trio formato da Campagnaro, Samuel (altro recupero eccellente) e Andreolli davanti a Carrizo. Formazione quindi decisamente molto sperimentale.

A disposizione di Mazzarri ci saranno anche molti titolari, in particolare Cambiasso e Palacio ai quali verrà concesso un sacrosanto turno di riposo anche se per la punta sarà inevitabile una staffetta con Milito. Ci saranno poi i vari Handanovic e Jonathan, Juan Jesus e Ranocchia fino ad Alvarez, tutti pronti ad entrare in caso di necessità nel proprio reparto, ma certamente il nome che desta maggiore curiosità è quello di Botta, subito convocato dopo che il suo tesseramento (dopo il “parcheggio” al Livorno) è arrivato soltanto nella giornata di ieri.

La scelta di Botta è dovuta anche all'assenza di Icardi, fermato dalla pubalgia che gli impedisce di prendere parte ad una partita in cui sarebbe certamente stato titolare. Indisponibili per infortunio anche Chivu e Taider, non sono stati invece convocati per scelta i giocatori che sono sul piede di partenza, cioè Belfodil, Wallace e Pereira.