BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Crotone-Pescara 1-4: i voti della partita (Serie B 2014-2015 8^giornata)

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

CROTONE
Secco sv: sfortunatissimo dopo venti minuti viene colpito in maniera fortuita dal compagno Ferrari, attimi di paura quando il calciatore sviene e viene soccorso in campo. Fortunatamente si riprende e il gioco prosegue ma lui è costretto a uscire in barella; (22' Bajza 5): è vero che ha il merito di parare il rigore quando si è ancora sul 2-0 tenendo a galla i suoi, ma le reti prese lasciano dei grandi dubbi sulle sue qualità. La rete di Lazzari è una vera e propria papera, col pallone che gli rimbalza davanti e lo elude facilmente. Sulla prima rete di Melchiorri si fa superare ancora una volta da fuori area e poi sul secondo va lento giù;
Zampano 4.5: errore imperdonabile quando esce palla al piede e si fa portare via la sfera da Pasquato, lanciato in porta per il 2-0;
Claiton 4: prende un palo con un colpo di testa che poteva valere il 2-2. Dietro però soffre molto la velocità degli attaccanti del Pescara, guardare per credere i gol di Melchiorri;
Ferrari 4.5: protagonista dello scontro che porta al calcio di rigore sbagliato poi da Politano, non riesce a tenere alta la tensione e si fa saltare facilmente;
Martella 5.5: sulla corsia spinge abbastanza, anche se non è sempre preciso. Soffre molto la presenza fisica di Politano dal suo lato. Esce per un giocatore più fisico nella ripresa; (62' De Giorgio 5): entra senza dare qualità all'attacco, solo un tiro da fuori in mezzora;
Maiello 5: non porta la solita qualità a centrocampo, facendosi chiudere quando il Pescara si allarga davanti;
Minotti 6: E' sua la prima occasione della gara con una grande frustata da fuori. Tiro violento su cui è bravissimo Aresti. Gioca bene in mezzo al campo, tenendo palla e fraseggiando con i compagni. Gara intensa per lui;
Salzano 5.5: non riesce a imprimere velocità al reparto offensivo, senza cambiare passo e rimanendo troppo spesso largo;
Ciano 6.5: è l'unico lì davanti a provarci con insistenza dal primo tempo. Sfortunato quando Aresti gli para un calcio di punizione col piede;
Oduamadi 5: nel primo tempo è l'unico del Crotone non solo a non farsi vedere, ma a correre anche poco. Visto che davanti non mette mai in difficoltà gli avversari Drago lo lascia negli spogliatoi in favore di un giocatore più fisico come Torregrossa; (45' Torregrossa 6.5): riapre la partita che era sul 2-0 con un colpo da vero bomber, ha fisico e tiene alta la squadra;
Beleck 5: non riesce a tenere alta la squadra, sui palloni che gli servono è spesso fuori posizione;

All. Drago 6: aveva preparato bene la gara, lo dimostra i primi venti minuti. Poi però l'infortunio di Secco cambia i piani della sua squadra.