BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Risultati finali / Qualificazioni Euro 2016: livescore in diretta e classifica aggiornata: Portogallo avanti, Germania raggiunta! (14 ottobre 2014)

Risultati qualificazioni Euro 2016, livescore in diretta e classifica aggiornata: lunedì 13 e martedì 14 ottobre si giocano diciotto partite valide per la 3^giornata

(dall'account Twitter ufficiale @EuroQualifiers) (dall'account Twitter ufficiale @EuroQualifiers)

Nel finale cambiano alcuni risultati. Al 90' Cristiano Ronaldo porta il Portogallo in vantaggio in casa della Danimarca e regala un importante vittoria alla squadra lusitana. Nello stesso minuto la Germania subisce il pareggio dell'Irlanda siglato da O'Shea. Rimangono invariati invece gli altri punteggi.

Siamo nel secondo tempo adesso. La Germania ha trovato il vantaggio al 71' con Kroos e conduce 1-0 sull'Irlanda. La Georgia domina 3-0 contro Gibilterra. Sempre nel girone d Polonia-Scozia è sul 2-2. Nel gruppo E la Svizzera sta vincendo in scioltezza 3-0 in casa a San Marino. Nel gruppo F spicca il vantaggio della Romania per 1-0 in Finlandia e lo svantaggio per 2-0 della Grecia di Ranieri in casa contro l'Irlanda del Nord. Nel gruppo I Danimarca-Portogallo e Serbia-Albania sono sullo 0-0.

Risultati che cominciano a cambiare in questa serata dedicata alle partite di qualificazione di Euro 2016. In questo momento, quando siamo al 20' minuto, la Georgia, l'Irlanda del Nord e la Svizzera stanno vincendo, mentre tra Polonia e Scozia siamo sull'1-1, ancora 0-0 tutti gli altri match. 

Tra pochi minuti il fischio di inizio dell'ultima tornata di partite valide per le qualificazioni a Euro 2016. I risultati disegneranno la classifica che fino alla prossima pausa rimarrà definitiva. Tante le nazionali che devono farsi perdonare qualche errore di troppo, vedremo se le partite di questa sera segneranno una ripartenza in questo senso. Tra poco i gol cominceranno a fioccare! 

Sta dilagando la Croazia contro l'Azerbaijan, mentre c'è grande equilibrio tra Bosnia e Belgio. Fino ad ora due espulsi, uno nel Galles e uno tra le fila di Malta. L'Olanda non riesce a reagire al 2-0 contro l'Islanda 

Risultati a sorpresa e conferme che si mescolano in queste partite valide per le qualificazioni a Euro 2016. Il più clamoroso è sicuramente il 2-0 dell'Islanda sull'Olanda, il più rotondo quello di 4-0 tra Croazia e Azerbaijan. L'Italia sta vincendo con gol di Graziano Pellè 

Risultato che cambia anche per l'Italia grazie a Graziano Pellè, un super gol dopo aver colto la traversa di testa. Il gol però è solo rimandato, due minuti dopo infatti il numero 17 azzurro segna su una mischia susseguente a un calcio d'angolo battuto da Pasqual 

Clamoroso risultato tra Islanda e Olanda con i padroni di casa che vanno in vantaggio grazie a un calcio di rigore battuto da Sigurdsson e concesso per un fallo ingenuo di De Vrij. Ora è in salita per gli Orange 

Stanno cominciando le partite di questo turno di qualificazioni di Euro 2016. Molto emozionianti come sempre gli inni nazionali, che calano subito in una atmosfera di grande attesa e concentrazione per pubblico e giocatori anche le partite sulla carta più scontate 

Stanno per iniziare le altre partite del giorno per le qualificazioni agli Europei 2016; dopo la vittoria della Repubblica Ceca in Kazakhstan, ecco il programma delle gare delle ore 20:45. Islanda-Olanda, Lettonia-Turchia, Andorra-Israele, Bosnia-Belgio, Galles-Cipro, Croazia-Azerbaijan, Malta-Italia. 

Primo risultato finale dalle qualificazioni agli Europei 2016: ad Astana, Kazakhstan-Repubblica Ceca 2-4 (gruppo A). La nazionale di Pavel Vrba resta a punteggio pieno: decidono i gol di Borek Dockal, David Lafata, Ladislav Krejci e Tomas Necid. Resa comunque onorevole per i kazaki, che nel finale di partita riescono ad accorciare due volte le distanze grazie alla doppietta del difensore Yuri Logvinenko. Curioso: per il Kazakhstan finora sono andati in gol soltanto difensori, contro l'Olanda infatti la rete del momentaneo vantaggio era stata siglata da Renat Abdulin. 

Al 56' minuto di gioco Kazakhstan-Repubblica Ceca 0-3. A calare il tris è Ladislav Krejcì, centrocampista mancino classe 1992 anch'egli in forza allo Sparta Praga. Cross dalla fascia sinistra di Limbersky perfetto per Krejcì che può concludere al volo da distanza ravvicinata, infilando in rete per la terza volta. Repubblica Ceca che vede i tre punti e la vetta del girone A sempre più salda. 

Al 44' minuto di gioco Kazakhstan-Repubblica Ceca 0-2. Raddoppio della nazionale ceca ad opera di David Lafata: cross da sinistra di Krejcl, la difesa scatta per attuare il fuorigioco ma sulla destra Kaderabek sfugge alla trappola (o perlomeno non viene sanzionato) e rimette la palla in mezzo, dove Lafata appoggia dentro il gol dello 0-2. Per il trentatreenne attaccante dello Sparta Praga si tratta dell'ottava rete in nazionale.

Al 13' minuto di gioco Kazakhstan-Repubblica Ceca 0-1. Ospiti in vantaggio grazie al gol di Borek Dockal: l'attaccante dello Sparta Praga riceve il passaggio di Kolar ed insacca con un tiro dai 25 metri, che sorprende il portiere kazako Mokin infilandosi nell'angolo basso alla sua destra.

E' cominciata la prima partita di qualificazione a Euro 2016 in programma lunedì 13 ottobre: si tratta di Kazakhstan-Repubblica Ceca valida per il gruppo A. I kazaki hanno pareggiato a reti bianche contro la Lettonia e perso in Olanda per 3-1, dopo essere stati in vantaggio fino a mezz'ora dalla fine. La Repubblica Ceca invece ha vinto entrambe le partite disputate, sempre per 2-1: prima in casa contro gli oranje e poi in trasferta contro la Turchia.

Tra lunedì 13 e martedì 14 ottobre 2014 si giocano altre diciotto partite di qualificazione a Euro 2016, valide per la terza giornata. Due blocchi di nove gare ciascuno chiuderanno la parentesi dedicata alle squadre nazionali, cominciata settimana scorsa. Lunedì 13 ottobre si parte con il match delle ore 18:00 tra Kazakhstan e Repubblica Ceca: nel gruppo A Rosicky e compagni hanno vinto le prime due partite (entrambe per 2-1) e cercano il tris nella seconda trasferta consecutiva. A seguire otto partite con calcio d'inizio alle ore 20:45: sempre per il girone A match-clou tra la rivelazione Islanda, reduce da due 3-0 consecutivi, e l'Olanda allenata da Guus Hiddink che contro il Kazakhstan ha ottenuto se pur a fatica i suoi primi punti. L'altra sfida opporrà la Lettonia alla Turchia, con quest'ultima già semi obbligata a vincere dopo le prime due sconfitte. Gruppo B: dopo la scoppola subita in Belgio (6-0) Andorra riceve Israele reduce dal colpaccio a Cipro (1-2). La Bosnia ed Erzegovina ha raccolto 1 solo punto e contro il Belgio è chiamata ad una prova d'orgoglio; seconda gara casalinga di fila per il Galles di Gareth Bale, anche sfortunato nell'ultimo 0-0 con la Bosnia e a caccia di vittoria contro Cipro. Gruppo H, quello dell'Italia: gli azzurri saranno di scena a Malta per la terza vittoria in altrettante partite; nelle altre sfide l'altra squadra a punteggio pieno, la Croazia, riceve l'Azerbaijan che ha costretto l'Italia ad un successo striminzito. Infine la Norvegia riceve la Bulgaria. Martedì 14 ottobre tutto il programma parte alle ore 20:45. Nel gruppo D c'è la Germania che riceve l'Irlanda a Gelsenkirchen, poi la Polonia che affronta in casa la Scozia e Gibilterra alla sua terza ufficiale contro la Georgia. Gruppo E: la Svizzera ha sete di punti dopo le prime due sconfitte e la trasferta a San Marino potrebbe essere una buona occasione; gli altri match di questo raggruppamento (Estonia-Inghilterra e Lituania-Slovenia) si sono giocati domenica. Gruppo F: Far Oer in casa con l'Ungheria, sfida interessante tra Finlandia e Romania mentre la Grecia di Ranieri è favorita in casa col l'Irlanda del Nord. Infine il gruppo I, quello con una squadra in meno (5): dopo aver perso in casa con l'Albania il Portogallo cerca riscatto in Danimarca, mentre la nazionale allenata da Gianni De Biasi giocherà a Belgrado contro la Serbia.