BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Under 21/ Di Biagio agli Europei con la generazione del futuro? Ecco dove sono i vicecampioni in Israele

L'Under 21 di Gigi Di Biagio si è qualificata per gli Europei di categoria della prossima estate. Un'occasione utile per un excursus sugli Azzurrini vice campioni in Israele due anni fa

L'Under 21 vice campione d'Europa nel 2013 (Infophoto) L'Under 21 vice campione d'Europa nel 2013 (Infophoto)

UNDER 21: IL PRESENTE DEI VICE CAMPIONI 2013 - La Nazionale Under 21 si è qualificata per la fase finale degli Europei 2015, superando la Slovacchia nel playoff. Una bella opportunità per un gruppo di giocatori che sogna i grandi palcoscenici in Italia ed Europa; e che spera di ripetere - almeno - il secondo posto centrato in Israele dal gruppo di Devis Mangia due anni fa. A proposito: cosa ne è stato di quei calciatori che persero contro la Spagna in finale ma ci fecero emozionare ed esaltare nelle partite precedenti? Abbiamo riassunto qui la loro situazione attuale, ripercorrendone molto brevemente i passi in un periodo nel quale si sta parlando molto della valorizzazione dei giovani di casa nostra e della “fuga di talento”. 

FRANCESCO BARDI: di proprietà dell’Inter, ha giocato la scorsa stagione nel Chievo e adesso è a Livorno. Titolare inamovibile in entrambe le realtà, i nerazzurri lo considerano ancora il post-Handanovic. 

GIULIO DONATI: pochi giorni dopo l’argento europeo l’Inter lo ha controriscattato dal Grosseto, ma solo per venderlo al Bayer Leverkusen per 3 milioni di euro. A oggi conta 36 partite con le Aspirine. 

LUCA CALDIROLA: stesso destino, era in comproprietà tra Inter e Brescia ed è stato venduto al Werder Brema (dove è titolare) nell’estate del 2013. 

MATTEO BIANCHETTI: l’Inter lo ha venduto al Verona (che lo ha riscattato) ma al Bentegodi ha giocato poco: sei mesi allo Spezia, da quest’anno a Empoli dove fa la riserva di Tonelli e Rugani. 

VASCO REGINI: passato alla Sampdoria (che lo ha riscattato), oggi è titolare sulla sinistra ma l’esplosione di Alessio Romagnoli e la rinascita di Silvestre potrebbero togliergli spazio. 

ALESSANDRO FLORENZI: rientrato dal prestito a Crotone è diventato una colonna della Roma: 89 partite e 12 gol in due anni e poco più. Anche 7 partite (con 1 gol) nella Nazionale maggiore.