BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Vicenza-Pescara 2-1: i voti della partita (Serie B 2014-2015, 9^ giornata)

Pubblicazione:venerdì 17 ottobre 2014 - Ultimo aggiornamento:venerdì 17 ottobre 2014, 22.43

Foto Infophoto Foto Infophoto

PESCARA
Aresti 6: portiere di ottimo livello, non può nulla si gol subiti;
Pucino 5: gioca troppo largo, ma limita bene Sampirisi per tutta la gara. Errore imperdonabile quello che porta al rigore del 2-0;
Cosic 5: ha colpe sul gol di Cocco dove sale male, non riesce mai a tenere alta la concentrazione in mezzo alla difesa;
Zuparic 4: Appena parte la gara mette in difficoltà Aresti con un retropassaggio, mettendo la palla sul fondo in calcio d'angolo. Soffre la fisicità di Cocco e la velocità di Sgrigna. Incredibile ingenuità al ventesimo della ripresa quando stende Ragusa lanciato verso la porta, rosso e Pescara in dieci sotto di un gol;
Zampano 4.5: nel primo tempo soffre tantissimo Laverone, che lo salta come vuole. Barone decide quindi nella ripresa di inventirlo con Pucino;
Guana 5.5: non una delle sue migliori prestazioni, troppo schiacciato dal gioco del Vicenza che si allarga e cambia corsia all'improvviso. Esce nella ripresa dopo l'espulsione di Zuparic per dare spazio a un giocatore più difensivo; (65' Salamon 6): porta un pò di ordine al centro della difesa che ha perso Zuparic, ha fisico e grande tempo nell'intervento;
Appelt 6.5: regia da grande giocatore, tempi intelligenti e manovra da giocatore di spessore;
Bjarnason 5.5: tanta corsa e forza di volontà, ma è quasi nulla la precisione e l'incisività. Non riparte mai e rallenta i ritmi di gioco quando al Pescara servirebbe altro. Comunque generoso nella sua prestazione; (82' Lazzari 6): grinta e umiltà, entra e con un tiro da fuori sfiora la rete del 2-2;
Pasquato 6.5: Crea molto davanti, cambiando passo e giocando ad alta velocità. E' suo un pallone delizioso dentro per Melchiorri che viene ingiustamente fermato dal guardalinee. Nella ripresa esce dopo appena dieci minuti per un cambio tattico di Baroni che mette una punta più pesante come Maniero; (55' Maniero 6): entra e da peso all'attacco, rete della speranza su calcio di rigore;
Melchiorri 6.5: ha grande velocità e gioca meglio largo che quando sta al centro. Salta l'uomo mettendo sempre in apprensione il reparto avversario. Peccato per quella deviazione sul tiro di Politano, si trova di poco oltre la linea difensiva avversaria;
Politano 6: parte forte, cambiando sempre fronte e giocando palla a terra. Cala nella ripresa;

All. Baroni 5.5: dietro va sistemato qualcosa, non funziona l'interdizione a centrocampo. Davanti invece nonostante i grandi giocatori non riesce a fare gol su azione.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.