BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Roma-Chievo (3-0): Fantacalcio, i voti della partita. I top e i flop (Serie A, 7a giornata)

Pagelle Roma-Chievo: i voti della partita di Serie A, primo anticipo della settima giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori all'Olimpico: tutti i giudizi per il Fantacalcio

Lo stadio Olimpico (Infophoto) Lo stadio Olimpico (Infophoto)

Roma-Chievo finisce 3-0 e i giallorossi si portano immediatamente ad un solo punto dalla Juventus capolista, mettendo fiato sul collo ai bianconeri. Una vittoria che ci voleva per la squadra di Rudi Garcia che dimostra subito come la sconfitta dello Stadium non abbia inficiato la sua terribile progressione; il Chievo resta nei bassifondi della classifica senza aver avuto possibilità di portare a casa anche solo un pareggio. Ecco i top e i flop della sfida per ogni singola squadra, presi dalle pagelle. Ha appena compiuto 38 anni ma ormai non stupisce più. Il rigore, l'assist a Ljajic e tante altre giocate: la forma fisica è quella di un ragazzo di 20 anni, sulla voglia e il talento non c'erano mai stati dubbi. E' ancora lui il trascinatore della squadra, siamo al secondo gol in campionato e al numero 237 in Serie A. Un vero peggiore forse non c'è, scegliamo il terzino inglese che anche ieri sera è rimasto un po' sulle sue non riuscendo a contribuire attivamente alla grande spinta giallorossa. Condizione fisica o adattamento non ancora perfetto, Rudi Garcia lo aspetta e spera di trovare il vero Cole, quello di Arsenal e Chelsea. Alla fine è quello che dà più pensieri alla Roma, se di pensieri si può parlare. Spinge con continuità, certo non crea il panico ma è sempre presente e sfiora anche il gol. Di più forse non gli si poteva chiedere, non ieri. Francamente ci si aspettava di più. Non è riuscito a proteggere palloni che sarebbero stati utili per dare respiro al Chievo e permettere di alleggerire la pressione, per di più non ha mai avuto occasioni per fare male a De Sanctis. Prova decisamente negativa, pur se non è del tutto colpa sua.

Allo Stadio Olimpico va in scena lo show della Roma che travolge il Chievo per 3-0. Succede tutto nel primo tempo, i giallorossi corrono pochissimi pericoli e spazzano via le polemiche post Juventus. Il match è vibrante fin dalle prime battute. Capitolini in vantaggio dopo 4 minuti grazie ad una inzuccata di Mattia Destro bravo a trafiggere Bardi sugli sviluppi di un calcio d'angolo. La Roma insiste, il Chievo appare frastornato e al 15' rischia il doppio svantaggio su un tiro dalle buone intenzioni di Ljajic che però finisce ampiamente fuori dallo specchio della porta. I padroni di casa gestiscono il possesso palla con grande autorità e al 24' realizzano il bis con un diagonale letale di Ljajic. La partita si fa più semplice per i giallorossi che al 32' vanno sul 3-0 grazie ad un penalty realizzato con grande precisione da Totti.  I gialloblù si affidano alle geometrie di Radovanovic per ripartire ma la Roma non corre pericoli. Al 36' altra grande chance per gli uomini di Garcia: Totti riceve palla in buona posizione, si accentra e sfiora il poker con una pericolosissima conclusione a giro. Nel secondo tempo il Chievo rientra in campo con uno spirito più deciso, tuttavia le manovre offensive restano di marca giallorossa. Al 52' Ljiajc si rende pericoloso con un tiro dalla distanza. Nel giro di un paio di minuti la reazione veneta con una 'zampata' di Paloschi e un bel tiro al volo di Totti che obbliga Bardi al tuffo. I ritmi calano inevitabilmente ma al 65' è ancora la Roma a sfiorare il gol con un tiro di testa di Destro. I due allenatori effettuano qualche cambio, giallorossi padroni del campo e pericolosi all'82' con un tiro del solito Destro. Un minuto dopo Paloschi prova ad accorciare le distanze per il Chievo con un pallonetto innocuo. Al triplice fischio è festa per la Roma.
Voto partita 7 La Roma ha strapazzato il Chievo mettendo in mostra le sue migliore qualità. Gara dalle piacevoli sensazioni e dalle belle giocate dei calciatori giallorossi.
Voto Roma 8 Capitolini concentrati fino allo scadere. La squadra di Garcia ha giocato una grande partita, consolidando i propri meccanismi offensivi e difensivi. Inarrestabili in attacco. 
Voto Chievo 4,5 Un primo tempo da dimenticare ed un secondo tempo leggermente migliore con un atteggiamento meno passivo e più deciso. Resta comunque una giornata nera per Corini e i suoi. 
Voto Calvarese 7 E' stata una partita molto corretta e poco cattiva. Il direttore di gara Calavrese si è fatto trovare preparato, giusto il penalty assegnato a Totti. 

La Roma domina il primo tempo contro il Chievo e chiude in vantaggio per 3-0. Tutto troppo facile per la squadra allenata da Rudi Garcia, quasi mai impensierita dai veneti nel primo anticipo della settima giornata di Serie A. Capitolini in vantaggio già dopo 4 minuti grazie ad una inzuccata di Mattia Destro (voto 7), bravo a trafiggere Bardi (voto 5,5) sugli sviluppi di un calcio d'angolo. La Roma insiste, il Chievo appare frastornato e al 15' rischia il doppio svantaggio su un tiro dalle buone intenzioni di Ljajic che però finisce ampiamente fuori dallo specchio della porta. I padroni di casa gestiscono il possesso palla con grande autorità e al 24' realizzano il bis con un diagonale letale dello stesso Ljajic (voto 7). La partita si fa più semplice per i giallorossi che al 32' vanno sul 3-0 grazie ad un penalty realizzato con grande precisione da Totti. I gialloblù si affidano alle geometrie di Radovanovic per ripartire ma la Roma non corre pericoli. Al 36' altra grande chance per gli uomini di Garcia: Totti riceve palla in buona posizione, si accentra e sfiora il poker con una pericolosissima conclusione a giro. I veneti chiudono la prima frazione in avanti senza però riuscire ad impensierire la retroguardia di casa.
Voto partita 6,5 Gara divertente e ricca di gol. La Roma gioca con grande autorevolezza e qualità ma è tutto troppo facile per i ragazzi di Garcia. Voto Roma 7,5 Tre gol di vantaggio dopo 45 minuti: il modo migliore per lanciare un messaggio forte sia alla Juventus sia al Bayern Monaco. Migliore Roma Totti 8 Illumina i compagni con giocate eccellenti e dal dischetto non perdona. Peggiore Roma De Sanctis ng Peggiore si fa per dire. Non ha toccato un solo pallone, la sua difesa ha lavorato benissimo. Voto Chievo 5 Ok, la partita era difficilissima, tuttavia il primo tempo è praticamente una resa senza condizioni. Migliore Chievo Radovanovic 5,5 Non è il massimo della precisione ma perlomeno lotta con determinazione e smista più palloni possibili per i compagni. Peggiore Chievo Dainelli 5 Ingenuo sul rigore assegnato dall'arbitro per palese trattenuta su De Rossi. Voto arbitro Calvarese 7 Gara di facile lettura. Giusto il penalty a Totti, segnalato anche dai suoi collaboratori.